Quotidiano di informazione campano

Bergoglio e la doppia morale

0

Riferendosi alla doppia vita di chi ruba allo Stato per dare alla chiesa, Bergoglio ha affermato che è meglio per lui che gli venga messa al collo una macina da mulino e sia gettato nel mare. A fine citazione ha precisato che non sono io  a dirlo, ma Gesù. Quando gli chiesero di esprimere un giudizio sui gay, Bergoglio non citò le Sacre Scritture, ma rispose chi sono io per giudicare? Se non è pretendere troppo, il papa della (presunta) misericordia, potrebbe spiegare allopinione perché i corrotti si dovrebbero buttare nel mare, mentre i sodomiti (lespressione è biblica) dovrebbero entrare nel regno dei cieli? Il Vangelo (quindi parola di Dio) non dice forse che Non illudetevi: né immorali, né idolatri, né adulteri, né effeminati, né sodomiti, né ladri, né avari, né ubriaconi, né maldicenti, né rapaci erediteranno il regno di Dio” (San Paolo, 1 Cor 6,9/10). Perché due pesi e due misure? Fortunatamente, la vera dottrina della Chiesa non si interessa di politica, di sindacato, di diversamente orientati e di generica filantropia. La Chiesa è altra cosa rispetto alle stravaganti opinioni manichee di un singolo uomo. Ridateci Ratzinger!CI SCRIVE GIANNI TOFFOLI PER LA RUBRICA DITELO A NOI 

Gianni Toffali  Verona

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.