Quotidiano di informazione campano

Berlusconi oggi sara’ operato

POLITICA-Zangrillo: 'Meglio rispettare i tempi, un mese per il recupero'. Fi: 'Silvio resta leader, no al direttorio'

0

Le restrizioni su chi può far visita a Silvio Berlusconi, ricoverato da cinque giorni al San Raffaele, le ha decise il suo medico personale e primario dell’ospedale, Alberto Zangrillo. “I figli, la compagna – ha elencato il professore, confermando che l’intervento di sostituzione della valvola aortica OGGI martedì – e gli strettissimi collaboratori, che è necessario che veda perché sta continuando a fare una vita normale dal punto di vista lavorativo: dà indicazioni e riceve indicazioni”.

Cirino Pomicino a Berlusconi: “Vivremo 120 anni” – ASCOLTA

Ieri le visite di figli e collaboratori sono state molto più rapide del solito. E ieri sera a dormire presto. Forse senza neppure guardare l’esordio dell’Italia agli Europei di Francia. Oggi è il giorno del delicato intervento chirurgico. Un appuntamento che Silvio Berlusconi, che ieri ha voluto confessarsi e prendere la comunione da don Matteo, prevosto del San Raffaele, non sottovaluta e nel pomeriggio ha voluto far arrivare a tutti un suo saluto. Per ammettere la sua preoccupazione, ringraziare per le testimonianze di affetto, e, soprattutto, lanciare un messaggio di fiducia e ottimismo: “Che bella un’Italia così, in cui tutti si vogliono bene!”. “Sono naturalmente preoccupato – ha scritto il presidente di Forza Italia – Ma sono stato molto confortato dalle tantissime dimostrazioni di stima, di sostegno e di affetto che mi sono pervenute da ogni parte, anche dai cosiddetti avversari politici. Che bella un’Italia così, in cui tutti si vogliono bene! A tutti un grazie riconoscente e un abbraccio affettuoso”. Alle 8 stamattina, ma forse anche prima, sarà nella sala operatoria del San Raffaele per la sostituzione della valvola aortica. Intervento necessario per risolvere quella grave insufficienza, che gli ha fatto rischiare la vita, come ha detto Alberto Zangrillo, 58 anni, direttore dell’Unità Operativa di Anestesia e Rianimazione Generale del San Raffaele e suo medico di fiducia. Zangrillo coadiuverà l’equipe e ad eseguire l’intervento sarà il professor Ottavio Alfieri, 69 anni, primario di cardiochirurgia nello stesso ospedale, un’esperienza e un curriculum riconosciuti in tutto il mondo. Stasera quindi il paziente verrà preparato per l’intervento che dovrebbe durare 4 ore. Anche per questo ieri le visite sono state più brevi, ma non è stato possibile limitarle del tutto. Probabilmente anche per le molte decisioni che devono essere prese per la gestione dell’impero Berlusconi nei giorni in cui lui non potrà occuparsene. Il legale Niccolò Ghedini e il presidente Mediaset Fedele Confalonieri sono entrati e usciti dal San Raffaele più volte. Sono andati e tornati anche i figli Marina, presidente Fininvest e Mondadori, Piersilvio, vicepresidente Mediaset, Barbara, vicepresidente del Milan, e Eleonora, il fratello Paolo, la compagna Francesca Pascale, la parlamentare Mariarosaria Rossi. “Non è il momento di fare dichiarazioni – ha replicato Marina, la primogenita che si è assunta il ruolo di capofamiglia e di ‘guardiana’ in questi giorni – Oggi mio padre subirà un intervento a cuore aperto…”. Sul fronte politico polemiche al momento ferme. Arrivano solo auguri, parole di incoraggiamento, le rassicurazioni che nessuno pensa ad una successione in Forza Italia (con Renato Brunetta che però ci tiene precisare che il partito non è ereditario) e la richiesta di Michaela Biancofiore al presidente Sergio Mattarella di nominare Silvio Berlusconi senatore a vita. “Sarebbe un Paese più bello se prendesse in considerazione di convergere unanimemente su una nomina meritata – ha detto la parlamentare di Fi -, compiendo un gesto conciliatorio nei confronti di un uomo ineguagliabile che molto ha patito, forse troppo”.AUGURI DA RADIO PIAZZA

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.