Quotidiano di informazione campano

Biografia dell’artista Alfonso Auriemma

L'artista irpino nel 2013 riceve una menzione speciale all’opera “La regina capricciosa” da parte della Galleria Rosso Cinabro (Roma) per il premio Viosionarie VII.

0

Alfonso Auriemma nasce ad Avellino il 31 marzo 1984. Sin da piccolo ha avuto la passione per il disegno e un giorno la nonna gli chiese di dipingere una Madonna, andò allora a comprare dei colori ad olio ed una piccola tela. Non contento del lavoro ottenuto distrusse il quadro e mise da parte i colori. Qualche anno dopo, ritrovò per caso i colori che aveva messo da parte e decise di riprovare a dipingere; non avendo un soggetto preciso iniziò a dipingere istintivamente, scoprendo che i risultati gli piacevano. Da quel momento ha sentito una sorta di impulso a continuare e, nonostante la carenza di conoscenze accademiche nel campo dell’arte, iniziò la sua carriera artistica. Contemporaneamente iniziò a frequentare la Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali a Firenze (dove si è laureato in Biotecnologie Industriali ed Ambientali).

Nel 2013 riceve una menzione speciale all’opera “La regina capricciosa” da parte della Galleria Rosso Cinabro (Roma) per il premio Viosionarie VII.

 Curriculum

Mostre, selezioni e premi

2004, personale “Arte sotto le stelle”. Mugnano del Cardinale (AV);

2005, collettiva “ArtèNot”. Quadrelle (AV);

2007, personale “ArtèNot”. Quadrelle (AV);

2007, collettiva “Giovane arte europea…continua”. Galleria La Pergola (FI);

2011, collettiva “Break-face oltre il volto”. (NA);

2011, personale “One moment”. Vitctoria Pub (Londra);

2012, selezionato per il progetto ArtetivuLab. Galleria Orler (VE).

2013, menzione speciale all’opera “La regina capricciosa” al premio VISIONARIE VII. Galleria Rosso Cinabro (ROMA).

2014, collettiva presso la galleria Spazio 40 (ROMA);

2015, collettiva, MUSEUM FACTORY, Museo Irpino (AV);

2015,  collettiva, “Arte nella Fede”, Abbazia del Loreto di Mercogliano (AV);

2015 , collettiva, “I love Rome”, Flyer Art Gallery (Roma);

2015,  collettiva, “I colori della poesia”, Palazzo dell’Orologio di Pomigliano d’Arco (NA).

Una delle sue ultime personali si è tenuta al Complesso Monumentale di San Severio al Pendino a Napoli dal titolo ” Infiniti luoghi bellissimi”  inaugurata il giorno 2 febbraio, sarà visitabile fino al giorno 13 febbraio 2016. 

Giovanni De Rosa

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.