Quotidiano di informazione campano

Bonus TV e decoder: incentivi digitale terrestre dal 18 dicembre

È stato pubblicato in Gazzetta ufficiale il decreto attuativo del Bonus TV: dal 18 dicembre 2019 fino al 31 dicembre 2022 sarà possibile richiedere l'incentivo per l'acquisto di una TV o decoder con il nuovo segnale di digitale terrestre.

Il Ministero dello Sviluppo Economico il 18 novembre ha pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto Mef che prevede un bonus tv del valore di 50 euro per l’acquisto di televisore nuovo o di un decoder per la ricezione del nuovo segnale del digitale terrestre.

Vediamo a chi spetta e come richiederlo..

Bonus TV 2019 a chi spetta?

Si tratta di un bonus previsto per i nuclei familiari che hanno un ISEE (reddito complessivo) fino a 20mila euro. Queste famiglie potranno acquistare televisori o decoder che sono abilitati a ricevere il nuovo digitale terrestre DVBT-2 e ottenere lo sconto di 50 euro.

  • residenti in Italia
  • reddito complessivo, per tutto il nucleo familiare, inferiore a 20mila euro
  • effettuare l’acquisto, online o in un negozio fisico, nel periodo che va tra il 18 dicembre 2019 e il 31 dicembre 2022.

Come richiedere il bonus TV digitale terrestre?

Per ottenere lo sconto fino a 50 euro (che sarà minore se l’apparecchio acquistato ha un prezzo inferiore ai 50 euro) basta andare in negozio oppure effettuare l’acquisto online: il bonus sarà applicato sul prezzo Iva inclusa.

Prima di comprare, bisogna però andare sul sito del Ministero dello Sviluppo, scaricare un modulo di autocertificazione Isee e dichiarare di avere i requisiti previsti dal bonus tv.

Cosa succede a chi dichiara il falso

Visto che si tratta di un’autocertificazione, si auspica che i cittadini dicano il vero. Se però si dovesse scoprire che hanno dichiarato il falso, saranno costretti a restituire il bonus. Non sono escluse pene più severe. Per altro, il Ministero ha stanziato una discreta somma: 25 milioni per il 2019, 76 per il 2020, 25 per il 2021, stessa cifra per il 2020.

Come funziona il decreto per i negozianti

Chi ha un negozio, deve registrare il codice fiscale dell’acquirente e il codice identificativo del prodotto sul sito dell’Agenzia delle Entrate così da validare il bonus.

Il negoziante, poi, potrà recuperare lo sconto come credito d’imposta, che dovrebbe arrivare entro un mese.

Per quali apparecchi è previsto il bonus tv

Non è detto che tutti debbano comprare un nuovo televisore, per poter ricevere il nuovo segnale Dvt-T2 è necessario che l’apparecchio sia compatibile con la nuova tecnologia. Altrimenti sarà necessario comprare una nuova tv oppure utilizzare un decoder.

Come si legge sul decreto, lo sconto è valido per “apparecchi atti a ricevere programmi e servizi radiotelevisivi – dotati in caso di decoder anche di presa o di convertitori idonei ai collegamenti alla presa SCART dei televisori – con interfacce di programmi (Api) aperte, laddove presenti, a prescindere dalla piattaforma tecnologica del consumatore, sia essa terrestre, satellitare e, ove disponibile via cavo”.RADIO PIAZZA NWS

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.