Quotidiano di informazione campano

Botti, 190 feriti. Grave un uomo a Potenza. Dimezzati gli interventi dei vigili del fuoco

Cronaca campana radio piazza news

0

 – Netto calo degli incidenti per i fuochi d’artificio della notte di San Silvestro. Su tutto il territorio italiano sono rimaste ferite 190 persone  a fronte dei 253 dello scorso anno. In tutto sono 38 i ricoverati. C’è stata una ulteriore diminuzione delle lesioni dovute all’uso di armi da fuoco che risultano essere 3 rispetto ai 6 dell’anno precedente.

Sono 38 i minorenni che hanno riportato lesioni mentre lo scorso anno erano stati 68. Fra questi una bambina di 11 anni colpita all’occhio nell’area del Trasimeno. La ragazzina è stata portata al Pronto Soccorso di Castiglione del Lago con un corpo estraneo in un occhio e una ustione. Quest’anno nessun morto, ma, con riferimento ai feriti più gravi, cioè quelli con prognosi superiore ai 40 giorni, si registrano, in lieve incremento, 16 persone ferite a fronte dei 12 dello scorso capodanno. I casi più gravi a catania.

La Campania è fra le Regioni più colpite. Trentuno feriti per i fuochi d’artificio tra Napoli e provincia. Il bilancio ufficiale arriva dalla Questura, a cui in particolare risultano ferite, a seguito dello scoppio dei ‘botti’ di Capodanno, 18 persone in città, tra cui un minore, e 13 persone in provincia, di cui 3 minori. Il dato è in netto calo rispetto al 2014. Uno solo dei feriti – secondo il primo bilancio della Polizia – è in condizioni gravi. Si tratta di un uomo ferito a un occhio e a una gamba. Dall’ospedale di Giugliano (Napoli), dove le sue condizioni non sembravano gravi, è stato poi trasferito al ‘Cardarelli’ di Napoli dove è ricoverato in prognosi riservata. Due i feriti a causa dei fuochi in provincia di Caserta. Un uomo ha perso due dita della mano ed è stato trasportato all’ospedale ‘Pellegrini’ di Napoli. Solo ecchimosi a una gamba invece per l’altro ferito. L’anno scorso erano stati nove i feriti nel Casertano nella notte di Capodanno.

Nel Salernitano il bilancio è di 17 feriti: qui il dato è peggiore rispetto il 2015, quando i feriti sono stati 11. E si registra anche un esplosione di bombole in una palazzina a Battipaglia causata da un petardo. Dei 17 feriti, 3 sono senza prognosi, la maggior parte ha lesioni con previsione di guarigione tra i 7 e i 10 giorni. I più gravi sono un 23enne di Fisciano, ora ricoverato a Salerno e in prognosi riservata per gravi danni alla mano sinistra; un 51enne di Cava dei Tirreni con una ferita a una gamba e prognosi di 40 giorni; un 50enne con la mano sinistra lesionata e una prognosi di 30 giorni; un 77enne che ha perso due dita e una falange. A Battipaglia, in via Leoncavallo, l’ordigno pirotecnico è esploso al terzo piano di fabbricato, dove non abita nessuno ma c’erano bombole. Dall’edificio sgomberate 4 famiglie. Dalle 1.30 quattro squadre dei vigili del fuoco stanno intervenendo nella zona collinare del parco degli Astroni, nel comune di Agnano (Napoli), per un vasto incendio di bosco e sterpaglie causato probabilmente dai festeggiamenti di  Capodanno.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.