Quotidiano di informazione campano

BRUSCIANO – Uccise la moglie, 30 anni di pena

0

Uccise la moglie, sparandole un colpo di pistola in pieno volto. Per quellomicidio, che sconvolse lintera città, laccusa ha chiesto la condanna a trentanni, la pena massima prevista dal rito abbreviato. Udienza davanti al magistrato Marco Carbone del tribunale di Nola per il processo a Salvatore Velotto, 36 anni, la guardia giurata che la notte tra il 28 e il 29 maggio dello scorso anno uccise la moglie Vincenza Zullo, 33 anni, madre dei suoi due figli. I pubblici ministeri Claudio Vincenzo Onorati e Cristina Curatoli hanno ricostruito in aula i fatti avvenuti nella casa in via Biagio Caccia, chiedendo trentanni di reclusione per luomo. La prossima settimana la parola passerà alla difesa. Lavvocato Giovanni Bianco, legale di Velotto, sostiene la tesi dellomicidio colposo. Velotto non voleva uccidere la moglie, ma il colpo partì accidentalmente dalla pistola. Erano circa le 23 del 28 maggio del 2012, Enza Zullo era in cucina, stava rassettando. Salvatore Velotto, invece, si stava preparando per andare a lavoro. Copriva sempre il turno di notte in un istituto di vigilanza di Avellino. I due prendono a litigare come accadeva già da qualche mese. Lui aveva una relazione extraconiugale, con una ragazza di Eboli. Vincenza gli chiede dei soldi per sopperire alle necessità dei figli. Tra una parola e un insulto, cresce la tensione. A questo punto, Velotto prende la pistola. Parte un colpo (i giudici stabiliranno se sparato accidentalmente o volontariamente) che colpisce la donna in pieno viso. Il proiettile le trapassa la guancia sinistra, Enza muore allistante. Il bambini sono in casa, stanno dormendo. A questo punto, Velotto tenta di inscenare il suicido della donna, poggiandole larma accanto, poi corre fuori, chiedendo aiuto ai vicini, gridando che Enzina si è ammazzata. Anche ai carabinieri intervenuti sul posto, il marito racconta la stessa storia, Enza gli avrebbe rubato la pistola e si sarebbe sparata.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.