Quotidiano di informazione campano

Brutta notizia per i campani la festa delle Lucerne a Somma non si farà

Da radio piazza eventi in campania Somma Vesuviana senza la sua festa

0

La «Festa delle Lucerne», tradizione e rituale dalle caratteristiche fiabesche, dedicata alla Madonna della Neve ma collegabile secondo studiosi ed antropologi ad antichissimi culti pagani, quest’anno non si terrà. Il rito, che da tempo immemorabile si tiene ogni quattro anni la prima settimana di agosto nei vicoli del borgo medioevale del Casamale, dovrà essere rinviato. Il rischio aleggiava nell’aria già da molte settimane ma ieri mattina è stato il sindaco Pasquale Piccolo a darne la conferma: «Sono profondamente addolorato, devo purtroppo confermare che le criticità riscontrate al borgo Casamale rispetto alla sicurezza ci costringono a rinviare la Festa».

i riferisce, Piccolo, alle 26 ordinanze di ripristino dello stato dei luoghi notificate a privati rispetto allo stato fatiscente, in qualche caso pericolante, di edifici esistenti nel borgo e che metterebbero a rischio l’incolumità pubblica nel caso in cui vi si riversassero, come accadrebbe nei tre giorni della festa, centinaia e centinaia di persone. «Per ora sono ben 26 le ordinanze – conferma il sindaco – ma ne arriveranno altre, noi lavoreremo affinché i privati destinatari delle stesse si attivino subito per i lavori da eseguire e necessari alla sicurezza di tutti, nel caso in cui non lo facessero il Comune agirà in danno».

ice anche altro Piccolo, che si è intanto attirato gli strali di Forza Italia, partito all’opposizione. Sono gli azzurri infatti a ricordare, mirando dritto al primo cittadino: «Appena due mesi fa il sindaco prometteva, tra le altre cose non mantenute, che la Festa delle Lucerne si sarebbe tenuta, ad agosto, come sempre». Intanto il sindaco annuncia che entro pochi giorni sarà convocata una conferenza di servizio, un tavolo di lavoro cui siederanno associazioni ed amministrazione comunale per fare il punto della situazione e lavorare alla kermesse che sarà presumibilmente rinviata all’anno prossimo. «A settembre abbiamo intenzione di promuovere una sorta di Festa delle Lucerne in miniatura in piazzetta Europa – continua Piccolo – un simbolo propedeutico alla vera kermesse che di sicuro ci sarà l’anno venturo».

Dal crollo del cornicione nella Galleria Umberto di Napoli, circostanza per la quale morì pochi giorni dopo il fatto un ragazzo di 14 anni al simile crollo avvenuto a giugno scorso a Portici dopo un nubifragio e che poteva finire in tragedia, aggiungendo simili episodi pregressi, si evince che gli amministratori sommesi non hanno voluto tentare la sorte. Il rischio esiste lo stesso però, anche senza Festa. Del resto nemmeno la chiesa Collegiata, per cui negli ultimi tempi si sono moltiplicate le iniziative pro restauro, sta meglio. La stessa da dove portata a spalla dei fedeli, sarebbe dovuta uscire la sera del 5 agosto la Madonna della Neve, per attraversare le affollate e strette stradine del borgo deturpato, degradato, per cui ci sta «svegliando» soltanto adesso.

E non vedremo, quest’anno, la profondità di quelle figure geometriche che sono la metafora della terra e della montagna, il ciclo luce – buio, nelle cui varie forme (triangolo, cerchio, quadrato,
(fonte foto: rete internet)

 

 

 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.