Quotidiano di informazione campano

CAGLIARI- E’morto un altro ex calciatore Astori

lutto nel mondo del calcio

Il procuratore capo di Udine, Antonio De Nicolo, ha aperto un’indagine per omicidio colposo a carico di ignoti per la morte di Davide Astori, l’ex difensore del Cagliari e capitano della Fiorentina deceduto nel sonno tra sabato e domenica in un hotel di Udine, nel ritiro prima della partita, per arresto cardiocircolatorio. “E’ un dovere accertare se la morte di Astori è avvenuta per tragica fatalità o se qualcuno avrebbe dovuto percepire qualcosa – ha spiegato il magistrato – in questo momento non c’è nessuna responsabilità di qualcuno, che ci sembra potrebbe rispondere di qualcosa. L’avvio di questa procedura giudiziaria ci permette di individuare responsabilità se ci sono in chi lo seguiva”. Per stabilire le cause esatte della morte, saranno determinanti i risultati dell’autopsia disposta dalla Procura e prevista per domani. Gli inquirenti cercano di capire “se qualcuno abbia data qualcosa” ad Astori, ipotesi che al momento, sottolinea il dott. De Nicolo, “è puramente astratta”. [T]Il procuratore ha precisato che il calciatore “era già morto da alcune ore quando è intervenuto il medico legale”. La stanza 118, al primo piano dell’ala nuova dell’hotel Là di Moret, in cui Astori dormiva da solo era in ordine. A quanto si apprende da fonti investigative, non è stato trovato nulla di anomalo. Il giocatore era steso a letto sotto le coperte. Il malore, un probabile arresto cardiocircolatorio per cause naturali, lo avrebbe colto nel sonno. E’ plausibile che il difensore non si sia dunque accorto di nulla. L’ultimo whatsapp Astori lo aveva scambiato intorno alle 23.30 di sabato sera con il compagno di squadra Marco Sportiello, con cui aveva da poco terminato una partita alla play station. Il portiere lo aveva avvisato che aveva dimenticato le scarpe nella sua stanza. Davide gli aveva risposto che le avrebbe prese la mattina seguente. A Udine sono arrivati i genitori e i fratelli di Davide mentre a Firenze continua ininterrotta la processione dei tifosi davanti allo stadio: in tanti stanno portando sciarpe, mazzi di fiori, bandiere, maglie, striscioni in omaggio al capitano.

I commenti sono chiusi.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.