Quotidiano di informazione campano

A Caivano bimba precipa nel vuoto, forse e’ la vittima di un ‘orco’

RADIO PIAZZA NEWS

0

Napoli, 16 Si sta trasformando in un brutto film la vicenda della bambina morta a Caivano, vicino Napoli, cadendo dalla terrazza della palazzina in cui abitava. L’autopsia ha confermato che la piccola, appena sei anni, era vittima di abusi sessuali e la sua drammatica morte ha inquietanti coincidenze con quella di un altri bambino, volato giu’ dal balcone di casa mentre giocava accaduto nella stessa palazzina.

  Ora il sospetto degli inquirenti e’ che in quel rione risieda un ‘orco’. Era l’ipotesi sulla quale lavoravano i pm della procura di Napoli Nord, che avevano aperto un fascicolo per omicidio volontario e indirizzato i periti al riscontro di eventuali segni di violenze sessuali.

E proprio il lavoro dei medici legali, depositato da poco, conferma che Fortuna Loffredo, la bambina trovata morta il 24 giugno sul selciato davanti la sua abitazione in una palazzina nel rione di edilizia popolare noto come parco Vede a Caivano, aveva subito abusi. Secondo quanto si e’ appreso, la perizia non solo espliciterebbe le violenze, ma le circoscriverebbe in un periodo di tempo che parte da due mesi prima della morte.
Sulla morte di Fortuna sono spuntati tre video. A reperirli sono stati gli avvocati della famiglia della bimba e la Procura li ha acquisiti. Nei video si vedono tre persone che parlano tra loro dell’altro bambino morto in circostanze poco chiare: Antonio, fratello di una compagna di Fortuna.

I testimoni affermano nel video che quel bimbo non cadde per cause accidentali, ma fu lanciato e la stessa fine sarebbe toccata a Fortuna per mano dello stesso assassino. Allora si penso’ che il piccolo di tre anni fosse precipitato dal balcone, dopo aver eluso la sorveglianza della madre ed essere passato al di sotto di una tapparella semiabbassata. Il giorno della morte di Fortuna, alcuni testimoni riferirono che la piccola era andata a giocare a casa della sorellina del bimbo morto. (

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.