Quotidiano di informazione campano

Calcio Napoli PUO ARRIVARE L’EREDE DI REINAINA

GRANDE SORPRESA PER IL CLUB AZZURRO

Tra i temi più caldi delle prime settimane di mercato c’è sicuramente la ricerca da parte del Napoli di un portiere affidabile con cui affrontare la prossima stagione, la prima dell’era Ancelotti. L’addio di Pepe Reina, che ha preceduto di qualche settimana quello di Maurizio Sarri, ha aperto un vuoto non ancora colmato: lo spagnolo ha deciso di accettare la proposta del Milan, pur non sapendo ancora se ad aspettarlo sarà la maglia da titolare o quella da chioccia di Gigio Donnarumma. Il rapporto con il presidente De Laurentiis era però ormai compromesso così, meno di un anno dopo l’addio sfiorato per accettare la proposta del Psg, ecco la sorprendente scelta di restare in Italia, cambiando però maglia.

A Napoli si sono messi subito all’opera e di nomi ne sono girati tanti, da Perin, poi finito alla Juventus, fino a Rui Patricio, bocciato da Ancelotti. Il testa a testa finale sembra essere tra il tedesco Bernd Leno del Bayer Leverkusen, fresco di bocciatura da parte del ct Low per il Mondiale, e Salvatore Sirigu, pupillo di Ancelotti dai tempi del Psg. Età diverse e pure costi diversi (25-30 milioni per Leno, mentre il torinista può svincolarsi gratis non avendo centrato l’Europa con i granata), ma il Napoli sembra essere pronto a mettere a bilancio una somma importante per un ruolo chiave, così ecco spuntare una nuova ipotesi, questa sì davvero clamorosa. Secondo quanto riporta ‘Il Corriere della Sera’, emissari della società azzurra avrebbero già preso contatti nientemeno che con Samir Handanovic.

Lo sloveno, classe ’84, rappresenterebbe una scelta di garanzia assoluta e pure i costi non sono proibitivi: per una cifra compresa tra i 25 e i 30 milioni l’ex udinese potrebbe approdare al San Paolo, anche se a quel punto andrebbe trovata l’intesa sull’ingaggio. Quel che è certo è che Handanovic, in scadenza nel 2021 con l’Inter con cui guadagna attualmente oltre 3 milioni netti, garantirebbe ai nerazzurri una plusvalenza succosa e fondamentale in vista della scadenza del 30 giugno, quando l’Inter dovrà ottenere 45 milioni di plusvalenza per accontentare le richieste dell’Uefa in tema di Fair Play Finanziario. Dall’altra parte, Handanovic è tentato di restare a Milano per assaggiare quella Champions inseguita per tante stagioni e la sua cessione, con il futuro di Icardi già in bilico, non sarebbe certo una buona notizia per Spalletti e i tifosi.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.