Quotidiano di informazione campano

Capua. Hanno giurato i Volontari del 4° blocco 2014

Il 4° blocco 2014, giunto a Capua lo scorso 4 dicembre, è intitolato alla memoria del Capitano Pietro Verri, decorato di Medaglia d’Oro al Valor Militare, per l’eroico ardimento dimostrato durante la Guerra d’Africa.

0

Venerdì 13 febbraio, si è svolto presso la caserma “Oreste Salomone” di Capua, sede del Raggruppamento Unità Addestrative dell’Esercito Italiano, ottocentoquaranta Volontari in Ferma Prefissata di un anno (VFP-1), appartenenti al 4° blocco 2014 del 17° Reggimento Addestramento Volontari “Acqui” e del 47° Reggimento Addestramento Volontari “Ferrara”, hanno prestato giuramento di fedeltà alla Repubblica italiana.

Alla cerimonia, presieduta dal Comandante del Raggruppamento Unità Addestrative, Generale di Brigata Gabriele Toscani De Col,  hanno partecipato autorità militari, civili, religiose e Associazioni Combattentistiche e d’Arma nonché familiari e amici dei giurandi.

I volontari,  al cospetto della Bandiera di Guerra del 17° Reggimento Addestramento Volontari “Acqui”, decorata dell’Ordine Militare d’Italia, di una Medaglia d’Oro, tre d’Argento e una di Bronzo al Valor Militare, e agli ordini del Comandante di Reggimento Colonnello Giancarlo Di Serafino, hanno gridato il loro “Lo Giuro” sulle note del ”Canto degli Italiani”.

Il 4° blocco 2014, giunto a Capua lo scorso 4 dicembre, è intitolato alla memoria del Capitano Pietro Verri, decorato di Medaglia d’Oro al Valor Militare, per l’eroico ardimento dimostrato durante la Guerra d’Africa.

Gli uomini e le donne del 4° blocco 2014 termineranno il corso basico il 3 marzo prossimo e proseguiranno le attività di servizio presso gli Enti e Reparti dell’Esercito cui saranno destinati.

RAGGRUPPAMENTO UNITÀ ADDESTRATIVE – Via Brezza 81043 Capua (CE) – Ten. Col. Antonio Giannelli tel. 0823-561257 – email: casezreclut@rua.esercito.difesa.it

INTERVENTO DEL COMANDANTE DEL RUA GIURAMENTO DEI VFP1 DEL 4° BLOCCO 2014 DEL 17° RAV “ACQUI” E 47° RAV “FERRARA”

AUTORITÀ, SIGNORE E SIGNORI, GENTILI OSPITI, A TUTTI VOI IL MIO PIÙ CORDIALE BENVENUTO.

UN SENTITO RINGRAZIAMENTO A TUTTE LE AUTORITÀ CIVILI, RELIGIOSE E MILITARI QUI PRESENTI, AI RAPPRESENTANTI DELLE ASSOCIAZIONI COMBATTENTISTICHE E D’ARMA ALLA CITTÀ DI CAPUA ED ALLA PROVINCIA DI CASERTA, AI RAPPRESENTANTI DELLA STAMPA, DA SEMPRE VICINI AL RAGGRUPPAMENTO UNITÀ ADDESTRATIVE DELL’ESERCITO. E CONSENTITEMI DI INDIRIZZARE UN SALUTO AFFETTUOSO E CALOROSO AI NUMEROSI FAMILIARI ED AMICI DEI GIOVANI VOLONTARI, QUI CONVENUTI DA OGNI PARTE D’ITALIA: GRAZIE!

CON PROFONDO RISPETTO RENDO OMAGGIO ALLA BANDIERA DI GUERRA DEL 17° RAV “ACQUI”, SIMBOLO DELLA PATRIA E DELL’ONORE MILITARE E SINTESI AUTENTICA DEI PIÙ ALTI VALORI AI QUALI TUTTI I MILITARI ITALIANI SI ISPIRANO NELLA LORO OPERA AL SERVIZIO DELLA COLLETTIVITÀ, DENTRO E FUORI DEI CONFINI NAZIONALI. MI SIA CONSENTITO RIVOLGERE IL MIO COMMOSSO RICORDO AI NOSTRI CADUTI, CHE PROPRIO NEL NOME DEL TRICOLORE HANNO OFFERTO LA PROPRIA VITA PER QUEGLI IDEALI CHE IERI, COME OGGI, CONSERVANO INTATTO IL LORO SIGNIFICATO. E RICORRENDO QUEST’ANNO 100 ANNI DALL’INIZIO DEL PRIMO CONFLITTO MONDIALE (LE CELEBRAZIONI, GIÀ INIZIATE IN TUTTO IL MONDO NEL CORSO DELL’ANNO APPENA CONCLUSOSI TERMINERANNO NEL 2018), SENTO IL DOVERE DI RIVOLGERE UN PENSIERO COMMOSSO AI CADUTI DI QUESTA GENEROSA TERRA CHE HA PAGATO UN ENORME TRIBUTO DI VITE UMANE. UNA DI QUESTE VITE È QUELLA DEL CAPUANO MAGGIORE “ORESTE SALOMONE”, MEDAGLIA D’ORO AL VALOR MILITARE, CUI È INTITOLATA QUESTA CASERMA.A QUEL TEMPO L’ITALIA GIOVANE STATO CHE SI AFFACCIAVA SULLO SCENARIO INTERNAZIONALE, LA GRANDE GUERRA FU LA PRIMA ESPERIENZA UNITARIA, ANCORCHÉ TRAGICA. LA PATRIA NE USCÌ COMPLETATA DAL PUNTO DI VISTA TERRITORIALE, CON IL RICONGIUNGIMENTO DI TRENTO E TRIESTE, E MORALMENTE RAFFORZATA, PERCHÉ PER LA PRIMA VOLTA CONSAPEVOLE DEL PROPRIO “ESSERE NAZIONE”. PER MEGLIO CAPIRE IL PRESENTE E PER NON TEMERE IL FUTURO È FONDAMENTALE QUINDI CONOSCERE E RICORDARE IL PASSATO, ANCHE NELLE SUE ESPRESSIONI PIÙ VIOLENTE, COME SONO QUELLE DELLE GUERRE. PROPRIO PERCHÉ DALLA MEMORIA DELLE TRAGEDIE POSSA NASCERE UN MESSAGGIO DI SPERANZA CHE CONTRIBUISCA A RAFFORZARE E DIFFONDERE UNA CULTURA DI PACE TRA I POPOLI.

ED ORA VENGO A VOI CARI VOLONTARI DEL 4° BLOCCO 2014, IL GIURAMENTO CHE AVETE APPENA PRESTATO VI HA APERTO LA PORTA DELLA FAMIGLIA MILITARE, UNA FAMIGLIA COMPOSTA DA PROFESSIONISTI DELLA SICUREZZA. LA STORIA CI INSEGNA, E NE ABBIAMO PURTROPPO FREQUENTI CONFERME (PENSATE SOLAMENTE AGLI EVENTI OCCORSI IN FRANCIA IL MESE SCORSO), CHE LA SICUREZZA NON È GRATUITA, MA VA CONQUISTATA E/O DIFESA CON OGNI MEZZO, ANCHE CON LA FORZA. È PER QUESTO CHE QUALI PROFESSIONISTI DELLA SICUREZZA, DOVETE ESSERE PRIMA DI TUTTO DEI BUONI SOLDATI, OVVERO INDIVIDUI CAPACI DI USARE LA FORZA IN MANIERA LEGITTIMA, EFFICACE E PROPORZIONATA: LEGITTIMA PERCHÉ OBBEDIENTE ALLA COSTITUZIONE ED ALLE LEGGI CUI AVETE GIURATO FEDELTÀ, EFFICACE IN QUANTO DEVE ESSERE IN GRADO DI ELIMINARE LA MINACCIA E PROPORZIONATA POICHÉ SEMPRE RISPETTOSA DELL’ALTRO IN QUANTO ESSERE UMANO. QUALORA UNO SOLO DI QUESTI PRINCIPI NON FOSSE RISPETTATO CI TROVEREMMO IN PRESENZA DI FORME DI VIOLENZA CHE NON FANNO PARTE DEL CODICE GENETICO DELLA NOSTRA CULTURA NÉ DI QUELLA DI TUTTO IL MONDO OCCIDENTALE.

GIOVANI VOLONTARI, LO STATO CI AFFIDA, IN QUANTO MILITARI, IL COMPITO DELLA DIFESA NAZIONALE. TALE COMPITO, “SACRO DOVERE DEL CITTADINO”, È SANCITO DALLA COSTITUZIONE. (A TAL PROPOSITO UNA CURIOSITÀ CHE VI INVITO A VERIFICARE: NELLA COSTITUZIONE LA PAROLA “SACRO” È UTILIZZATA SOLO UNA VOLTA, ALL’ARTICOLO 52, QUANDO SI PARLA DI DIFESA DELLA PATRIA). E SE LA COSTITUZIONE, CHE È LA LEGGE ORIGINE DI TUTTO IL SISTEMA GIURIDICO DELLA REPUBBLICA ITALIANA, HA INTESO RENDERE SACRO IL CONCETTO DI DIFESA DELLA PATRIA, NON POSSIAMO SOTTACERE L’IMPORTANTISSIMO RUOLO ASSEGNATO A NOI MILITARI NELL’AMBITO DELL’ORGANIZZAZIONE DELLO STATO: I MILITARI SONO INFATTI QUEI CITTADINI CHE AL PARI DI TUTTI GLI ALTRI DIFENDONO LA PATRIA, MA CHE A DIFFERENZA DEGLI ALTRI POSSONO UTILIZZARE LA FORZA PER FARLO (NEI LIMITI PRECISATI PRIMA E CON L’ADDESTRAMENTO NECESSARIO A SAPERLO FARE) E CHE SONO CONSAPEVOLI DI POTER ESSERE CHIAMATI A MOLTI SACRIFICI, FINO A QUELLO SUPREMO DELLA PROPRIA VITA. ECCO IL FILO CHE CI LEGA INDISSOLUBILMENTE AI COLLEGHI CADUTI NELLE GUERRE RISORGIMENTALI, NELLA PRIMA, NELLA SECONDA GUERRA MONDIALE E NELLE ATTUALI OPERAZIONI DENTRO E FUORI DEL TERRITORIO NAZIONALE.

VOLONTARI DEL 4° BLOCCO 2014, SONO CONSAPEVOLE DELL’IMPEGNO CHE VI È CHIESTO E VI ASSICURO CHE TUTTO IL PERSONALE DEL RAGGRUPPAMENTO UNITÀ ADDESTRATIVE DELL’ESERCITO, DA ME CHE NE SONO IL COMANDANTE FINO A TUTTI GLI ISTRUTTORI, FARÀ DI TUTTO PER RENDERE IL VOSTRO PERCORSO DIFFICILE MA PROFICUO. VOGLIAMO, INFATTI, FORNIRE ALL’ESERCITO SOLDATI MOTIVAZIONALMENTE, PROFESSIONALMENTE E FISICAMENTE IDONEI A SVOLGERE LE PRINCIPALI FUNZIONI DI SICUREZZA E DIFESA. E PER FAR CIÒ DOBBIAMO DEDICARE OGNI ENERGIA ALLA VOSTRA FORMAZIONE ED AL VOSTRO ADDESTRAMENTO. IN POCHE PAROLE, DOBBIAMO ESSERE CERTI DI AVERVI PREPARATO AD AFFRONTARE L’INIZIO DEL MESTIERE CHE AVETE SCELTO: IL MESTIERE DELLE ARMI.VIVIAMO UN PERIODO DIFFICILE SOTTO MOLTI PUNTI DI VISTA: GRAVE CRISI ECONOMICA, EMERGERE DI IDEOLOGIE VIOLENTE E PREVARICATRICI, DECADENZA DEI VALORI. NON DOVETE PERÒ, QUALUNQUE SIA IL PRESENTE, PERDERE LA SPERANZA NEL FUTURO. LA VOSTRA GIOVENTÙ VI AUTORIZZA AD ESSERE OTTIMISTI. CONCLUDO RINGRAZIANDO NUOVAMENTE TUTTI I GENTILI OSPITI PER ESSERE OGGI QUI ED AUGURO OGNI FORTUNA.

 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.