Quotidiano di informazione campano

Casamarciano – La serata di gala – Festival Nazionale del teatro Scenari di Casamarciano VI edizione. Premiazione finale; assegnati i riconoscimenti alle compagnie; premi alla carriera per Roberto Herlitzka e Paola Gassman

RADIO PIAZZA EVENTI IN CAMPANIA

0

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

Casamarciano  –  È  come se fosse la notte degli oscar,  nell’ambito del Festival Nazionale del teatro Scenari di Casamarciano VI edizione; una serie di manifestazioni con al centro la cultura teatrale, che si sono tenute dal 1 al giorno 11 settembre  presso il Borgo di Santa Maria del Plesco. Si è conclusa, la VI edizione, sulla quale cala un ipotetico sipario per poi riaprirsi alla prossima. Motivi meteorologici avversi hanno fatto spostare la manifestazione presso altra  location, una tensostruttura attrezzata nelle vicinanze; qualche lieve inconveniente e un poco di ritardo d’inizio, rispetto all’orario previsto, ma nulla di più. Sicuramente sarebbe stato preferibile il luogo tradizionale, suggestivo per spettacoli all’aperto, un luogo accogliente per la sua memoria storica che ancora traspare in maniera netta e determinata e per di più al primo impatto. In platea la presenza del Sindaco di Casamarciano, Andrea Manzi e alcuni assessori comunali; l’Assessore alla Cultura, Carmela De Stefano, il Consigliere Angelo Piscitelli, il Vicesindaco Francesco Buono, i rappresentati della giuria, il direttore del festival per quel che riguarda la giuria Totò Nicosia, il delegato al Festival Giovanni Cavaccini nonché regista della locale compagnia teatrale, e chi ha curato la regia della serata di premiazione, Rosario Galli. Presenti altre autorità politiche e amministrative: l’on. Massimiliano Manfredi deputato della XVII Legislatura della Repubblica Italiana, Gaetano Manfredi, Rettore dell’Università degli studi di Napoli, il Sindaco di Marigliano, Antonio Carpino, comune gemellato in un  prospetto culturale, in questa edizione in un progetto itinerante.   In effetti, come ribadito in più di un occasione, il Festival Nazionale del teatro di Casamarciano, vuol riferirsi non ad un aspetto settoriale e circoscritto ma vuol essere, nelle sue intenzioni, rappresentativo dell’intera area nolana. La serata è stata presentata da Veronica Mazza, nuovo Direttore Artistico del Festival e Pietro Pignatelli. Consenso di pubblico e di critica per la serata di premiazione, per una manifestazione che fin dalla prima edizione, vanta numerose acclamazioni.  Le  prime compagnia ad esser premiate  sono state  “Nautilus Cantiere Teatrale”, per lo spettacolo portato in scena, da titolo “La  Presidentessa”, per la regia di Daniele Berardi, e il Piccolo di Imola per lo spettacolo “Killer”  di Aldo Nicolaj; premiate come migliori attrici, rispettivamente, Gilda Pegoraro e Lucia Ricalzone. In seguito le altra categorie di premiazione; assegnati  riconoscimenti alla compagnia  del Giullare di Salerno in “Amleto” per la regia di Andrea Carraro: a quest’ultima compagnia è andato il premio Miglior Compagnia, ritirato in scena dal regista, assegnato dal pubblico che ha votato con schede già predisposte e consegnate, accuratamente, alla fine di ogni spettacolo agli addetti all’uscita. Alla medesima compagnia il premio miglior attore ad Andrea Bloise che nella rappresentazione interpreta il ruolo principale. Il premio alla regia è andato a Daniele Berardi di “Nautilus Cantiere Teatrale”, la compagnia proveniente da Vicenza. La serata non ha visto solo le premiazioni con i relativi trofei; che rappresentavano esattamene una maschera su di un elegante supporto in materiale trasparente, ma ha dato ampio spazio allo spettacolo con ospiti illustri. Sul palcoscenico personaggi come Serena Autieri con l’esibizione di canzoni a carattere partenopeo; tra altro gli hanno consegnato, in omaggio, un quadro realizzato da Biagio Matriciano, Francesco Paolantoni, il musicista Moses che ha intrattenuto il pubblico con la sua Armonica, Roberto Herlitzka, noto al grande pubblico, tra altro, per l’interpretazione di Aldo Moro in “ Buongiorno, notte” per la regia di Marco Bellocchio e per la sua partecipazione al film da oscar “ La Grande Bellezza” di Paolo Sorrentino, Paola Gassman figlia del più che noto attore Vittorio Gassman, che ha recitato alcune poesie. Ci sono stati, in2016-09-11-23-31-472016-09-11-23-31-40 tal modo, per questi due ultimi ospiti illustri, la consegna di riconoscimenti alla Carriera. Roberto Herlitzka ha recitato, per l’occasione, dei versi tratti dalla Divina Commedia, il canto trentatreesimo del Paradiso. Lo stesso Francesco Paolantoni ha parimenti recitato dei versi ma in un contesto di ironia e comicità suscitando, come tutti, ampio consenso. Premiato a sorpresa,  con una targa ricordo, non si aspettava assolutamente il riconoscimento, Luigi Tortora, autore di un interessante libro dal titolo “ La Cripta dei teschi forati” –  Dξp edizioni, ambientato, in un alone di mistero, nei luoghi dell’area nolana e  dove si è tenuta VI edizione del Festival Nazionale del teatro Scenari di Casamarciano.

Antonio Romano

 

 

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.