Quotidiano di informazione campano

Casamarciano – Serata di premiazione del Festival Nazionale del teatro – Città di Casamarciano – edizione 2014

Antonio Romano,per radio piazza campania eventi

0

Casamarciano –  La serata è stata presentata da Rosy Abruzzo e Carlo Dilonardo. Grande entusiasmo e partecipazione da parte del pubblico per una sorta si serata degli oscar nello scenario di Santa Maria del Plesco a Casamarciano. Era presente, ovviamente il Sindaco di Casamarciano Andrea Manzi, il consigliere delegato per la rassegna teatrale Rosa De Rosa, l’Assessore con delega allo Spettacolo Arcangelo Piscitelli e il direttore artistico Totò Nicosia e i componenti delle giurie. Si è svolata la premiazione delle compagnie teatrali che hanno preso parte  alla Rassegna. Quarta edizione. Sono intervenute diverse e prestigiose  personalità  del mondo dello spettacolo: il  premio alla carriera e stato assegnato a  Massimo Wertmuller. L’attore e doppiatore romano, nipote di Lina Wertmuller  è sicuramente tra i protagonisti del cinema italiano.  Nel corso della serata di  gala sono stati assegnati i premi della giuria tecnica e popolare: a ciascun premiato è stato assegnato una specie di trofeo in materiale trasparente che rappresentava una maschera. Al Gruppo “Giocoteatro” di Roma è andato il premio miglior compagnia che ha presentato un adattamento di “O di uno o di nessuno” di Luigi Pirandello per la regia di Claudio Boccaccini. Al gruppo teatrale “Giocoteatro” sono stati assegnati anche i premi per la migliore attrice protagonista Silvia Brogi, unica interprete femminile in scena e per il migliore attore protagonista Alioscia Viccaro. Il premio Migliore attore caratterista è Alessandro Calò della compagnia “Pomodoro” di Bologna per la sua interpretazione in “Tre sull’altalena” . L’attore è stato molto apprezzato per l’interpretazione di un professore che tende a minimizzare una situazione scenica delle più intricate che possono capitare. Il premio  migliore attrice non protagonista è stato assegnato a Stefania Galletta del “Canovaccio”, gruppo teatrale proveniente dalla Sicilia , per la precisione da Leonforte. A Matteo Cotugno regista della Compagnia “Pomodoro” di Bologna il premio per la migliore regia. Una menzione speciale per Giulia Angeloni e Flavia Ripa, uniche protagoniste di “Santi, balordi e poveri cristi”. Le due attrici sono state insignite di questo riconoscimento per un motivo ben preciso: oltre la loro bravura scenica, hanno avuto il merito di portare avanti il loro spettacolo, anche su richiesta del pubblico non rassegnato nonostante, le avverse condizioni metereologiche. Da precisare che il luogo degli spettacoli è sì suggestivo ma in uno spazio aperto. Infine alla compagnia siciliana “Il Canovaccio” di Leonforte il premio miglior spettacolo per la proposizione  di “Fumo negli occhi”. Molto apprezzata  l’esibizione di Antonio Sanna col suo recital su Pablo Neruda, i musicisti di “Nuvole barocche”, l’attore Fabrizio Giannini. Ha chiuso la serata  un personaggio come Rosalia Porcaro con la sua  arte : in scena i suoi personaggi che sono quelli della quotidianità. Sono intervenute  anche personalità del mondo della politica: l’assessore regionale ai Beni Culturali Pasquale Sommese, l’onorevole Paolo Russo che hanno avuto parole di apprezzamento per la manifestazione. Un Festival che non si chiuderà qui, in programma ci sono altre serate sul palcoscenico di Santa Maria del Plesco ci saranno ancora ospiti, personaggi del mondo dello spettacolo come Clementino e Oliviero Beha, Giorgio Albertazzi ed altri. Il sipario, l’ipotetico sipario, si chiuderà definitivamente , per poi riaprirsi nella prossima edizione,  il 14 settembre con uno spettacolo con Giobbe Covatta. La serata si è conclusa, per celebrare alla grande l’evento, con l’esibizione di fuochi pirotecnici.

Antonio Romano

 

 

 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.