Quotidiano di informazione campano

Caserta „Concetta Mobili, una condanna ed un’assoluzione per il fallimento

CRONACA RADIO PIAZZA NEWS I NOLANI LA RICORDERANNO QUANDO VENIVA A BALLARE ALL'OTEL SAN REMO

0

Concetta Mobili, una condanna ed un’assoluzione per il fallimento
„Una condanna ed un’assoluzione. Si è concluso così il processo di primo grado, celebrato al Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, per il fallimento di “Concetta Mobili”. Ieri il giudice Campanaro ha inflitto due anni a Marco Libertino, di San Tammaro, amministratore della società, mentre ha assolto Massimo Giannotti, figlio di Concetta Di Palma, prima storica titolare del salone espositivo dell’Appia.

 Il pubblico ministero Sergio Occhionero aveva chiesto nella sua requisitoria 3 anni e 4 mesi per entrambi gli imputati. Concetta Di Palma riuscì a creare un vero e proprio impero. Il suo fisico robusto riuscì a bucare lo schermo nelle televendite promozionali di cui divenne una vera e propria star. “A te mamma… A te sposa”, diceva sue trasmissioni rivolgendosi al suo pubblico preferito. Morì nel 2005, stroncata da un infarto. Quattro anni più tardi la società fallì.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.