Quotidiano di informazione campano

Caso Asl: il sindaco “intrallazzino” di Airola, lo “str…” di Valentino e le nomine dei primari: le conversazioni registrate da Pisapia

0

Airola, Montesarchio, SantAgata de Goti Tra le conversazioni registrate dallex direttore amministrativo dellAsl Felice Pisapia, lunico indagato, e depositate, durante due incontri in casa del padre dellallora parlamentare del Pdl Nunzia De Girolamo siamo nellestate del 2012 figurano anche quelle relative alla dislocazione delle sedi Asl. Agli incontri partecipano il management dellAsl (oltre a Pisapia, i direttori generale e sanitario, Michele Rossi e Gelsomino Ventucci), lattuale ministro e due suoi collaboratori, Luigi Barone e Giacomo Papa. Incontri ai quali fa riferimento il Corriere della sera. Nellarticolo a firma di Fiorenza Sarzanini e Fulvio Bufi pubblicato sul quotidiano di Via Solferino emergono stralci di conversazione che riguardano tre sindaci della Valle Caud

De Girolamo spiega di aver parlato con Michele Napoletano, definito un intrallazzino, nellambito della trattativa per spostare ad Airola i due uffici. Il primo cittadino chiarisce di non voler dare fastidio a nessuno (riferendosi agli altri primi cittadini del comprensorio, ndr), non voglio togliere niente a nessuno. E, qualora lo spostamento dovesse andare in porto, riportare il successo sul territorio dividendo i meriti col deputato. Nellarticolo del Corsera viene citata anche la fascia tricolore di Bucciano, Mimmo Matera (Non si tocca quello che sta lì, altrimenti mi devo solo uccidere con quello). Ma De Girolamo è titubante sullo spostamento, e si interroga sulle possibili alternative: Dove dovremmo metterli (gli uffici, ndr)? A SantAgata de Goti, dove Carmine Valentino è uno str Cioè, nemmeno è venuto da me!.

Fin qui le trascrizioni che interessano il comprensorio caudino. Ma il Corriere cita anche le delibere per lapertura e la chiusura delle strutture sanitarie, le nomine dei primari, le convenzioni. Su tutto la De Girolamo veniva informata in tempo reale e chiamata a prendere decisioni in una gestione privatistica dalle modalità che il giudice ritiene a dir poco deprimenti e indecorose, chiude larticolo.

ina. Lipotesi era infatti quella di trasferire i locali da Montesarchio ad

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.