La Squadra mobile della Questura di Napoli ha arrestato Giuseppe Angelino, latitante da circa 3 anni, esponente di vertice del clan Moccia e conosciuto come “Peppe o’ lupo”. L’arresto di Giuseppe Angelino e’ avvenuto nel pomeriggio, a Casoria, alle porte del Napoli,in via San Benedetto. I poliziotti lo hanno individuato in un bilocale, ubicato in un antico casale, dove viveva da solo e riceveva poche e fidate persone, protetto da un impianto di videosorveglianza e da un contesto urbanistico difficilmente penetrabile. Sfuggito alla cattura nel corso del blitz, 18 giugno 2010, che aveva decapitato i vertici dei gruppi criminali operanti ad Afragola e nei comuni limitrofi, gli investigatori avevano avviato nuove indagini, coordinate dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli, finalizzate al suo arresto, considerato il suo spessore criminale e la sua capacita’ di gestire le attivita’ illecite, in particolare nel comune di Caivano, esercitando la sua influenza anche durante lo stato di latitanza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *