Miglioreranno nelle prossime ore le condizioni meteo in Abruzzo e Campania, colpite da forti nevicate in seguito a un’ondata di maltempo che ha interessato soprattutto le regioni Adriatiche ed il Sud Italia. In Puglia, Calabria e Basilicata, invece, i miglioramenti saranno più graduali e giovedì le condizioni meteo saranno buone ovunque. Il gelo dovrebbe attenuarsi lasciando spazio a un tempo più stabile e meno freddo. Tra venerdì e sabato è possibile un nuovo peggioramento. Aumenta il rischio valanghe in montagna, in base ai dati forniti dagli esperti coordinati dall’AINEVA (Associazione Interregionale Neve e Valanghe).

LA SITUAZIONE NEL DETTAGLIO

Enel, ancora 1.000-2.000 senza luce nel Bolognese  –  Sono le province di Reggio Emilia e di Bologna le due zone dove ancora ci sono utenze prive di energia elettrica dopo il blackout causato dalla neve. Si ipotizza che nelle prossime ore ci saranno ancora tra le 1.000 e le 2.000 utenze non ancora collegate, ma che la loro situazione sarà risolta entro domani. Enel ha chiesto scusa per il disservizio e ha annunciato risarcimenti per i cittadini che hanno subito un prolungato distacco della energia.

Neve a Napoli – Fiocchi di neve in pieno centro a Napoli così come nella provincia. Anche il Vesuvio è imbiancato. Un traghetto della Pozzuoli Ferries, adibito al trasporto di idrocarburi per Ischia, uscendo dal porto di Casamicciola (Ischia), è stato colpito da pesanti raffiche di vento che lo hanno fatto arenare.

Nevica a Reggio Calabria, temperature in picchiata – Sta nevicando a Reggio Calabria dove tira un vento gelido di tramontana e le temperature sono in picchiata. La neve cade fitta e il centro città si sta imbiancando. Al momento non vengono segnalati disagi. In mattinata precipitazioni consistenti si erano verificate sulle colline sopra Bagnara e Scilla con fiocchi che hanno raggiunto il mare. Innevate le strade che portano a Gambarie d’Aspromonte dove in queste ore imperversano vere e proprie bufere.

Scuole chiuse in Basilicata – Intense nevicate, soprattutto nella mattinata, e temperature sotto zero, con il conseguente pericolo ghiaccio e i disagi per la circolazione automobilistica, hanno caratterizzato una giornata di forte maltempo in Basilicata. Per il secondo giorno consecutivo, domani, le scuole resteranno chiuse nella città di Potenza e in numerosi altri comuni lucani. I disagi maggiori si sono registrati sulle strade interne della provincia di Potenza, dove i Vigili del fuoco hanno effettuato molti interventi per aiutare automobilisti in difficoltà. La circolazione, invece, è stata quasi sempre rallentata ma senza particolari criticità sulle principali arterie della regione.

 

Molise, scuole chiuse in 60 comuni – Scuole chiuse oggi in Molise a causa del maltempo in moltissimi comuni. Sono una sessantina i sindaci che, tra ieri sera e questa mattina, hanno firmato l’ordinanza di sospensione delle lezioni. Su quasi tutta la regione dal pomeriggio di ieri imperversano bufere di neve e la temperatura è di diversi gradi sotto zero (meno 4 la notte scorsa a Campobasso, 8 gradi sotto zero invece nelle località di montagna). I mezzi spartineve e spargisale hanno lavorato senza sosta per ore. Le nevicate imperversano anche a quote basse, a ridosso della costa.MAURO IOVINO.  RADIO PIAZZA NEWS

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi altre Notizie

Il Nola spreca e si ferma sul pari: con l’Angri è 1-1 Dopo l’iniziale vantaggio di Gonzalez il Nola non la chiude e pareggia Il Nola non conferma la vittoria di Portici e allo Sporting non va oltre il pari con l’Angri allenato dall’ex Carmelo Condemi. Un gol per parte, un’espulsione a squadra ed un vento fastidioso che ha dato non pochi grattacapi ai due team. Il primo tempo, infatti, è avaro di emozioni e di trame di gioco. La gara esplode nel secondo tempo. Al 55′ Palmieri viene atterrato in area di rigore, dal dischetto si presenta Gonzalez che è glaciale e non sbaglia. La gara si apre ma il Nola non ne approfitta e in ben due occasioni Palmieri non trova il gol da ottima posizione. L’Angri serra i ranghi e resiste e, dopo aver colpito anche un palo esterno, trova il pari al 66′ con il neo entrato Varsi che approfitta di una dormita della difesa nolana. Nell’occasione Cassata viene però espulso: durante i festeggiamenti il numero 10 grigiorosso si arrampica sulle pareti divisorie e si fa ammonire, secondo giallo per lui e Angri in 10. Il Nola accelera ma non trova la via del gol e, anzi, a 5′ dal termine finisce in 10 per il doppio giallo a Castagna. 5 punti per il Nola in 3 gare ma il ruolino di marcia non è ancora efficace per lasciare l’ultima posizione. Prossimo appuntamento, cruciale, domenica prossima ad Aprilia. DICHIARAZIONI “Il vento ha sicuramente condizionato il primo tempo, che è stato brutto, ma nella seconda frazione siamo usciti fuori bene – ha affermato a fine gara mister Ferazzoli – E’ un buon risultato ma dobbiamo fare di più, questa squadra difende in maniera troppo molle ancora. Le gare si possono vincere anche 1-0 e dobbiamo essere lucidi. Nulla è perduto perchè la lotta è ancora serrata, ma dobbiamo migliorare ancora“. “Dispiace per il risultato, dopo l’1-0 qualcosa non ha funzionato – ha dichiarato Sergio Gonzalez, autore del gol – La situazione è difficile ma non molliamo, è ancora lunga. Il gruppo è forte e lo dimostra il fatto che Claudio Sparacello ha lasciato a me il rigore pensate del vantaggio“. TABELLINO Reti: Gonzalez 56′ (N), Varsi 66′ (A). Nola 1925: Zizzania, Sepe, Di Dona (80′ Valerio), Piacente, Russo, Gonzalez (71′ Manfrellotti), Staiano, Ruggiero (86′ Adorni), Sparacello, Palmieri, Castagna. A disposizione: Landi, Lucarelli, Franzese, Kean, Lame, D’Angelo. Allenatore: Giuseppe Ferazzoli. Angri: Bellarosa, Riccio, Liguoro, Manzo, Pagano, Vitiello (89′ Langella), De Rosa (86′ Fiore), Cassata, Acasta (57′ Varsi), Aracri, Fabiano. A disposizione. Oliva, Della Corte, Palladino, Visconti, Giordano, Sall. Allenatore: Carmelo Condemi. Arbitro: Nigro di Prato (assistenti Tagliaferro di Caserta e De Simone di Roma 1). Note: ammonito Bellarosa per l’Angri; espulsi per doppio giallo Castagna per il Nola e Cassata per l’Angri. Ufficio Stampa Società Sportiva Nola Calcio www.nolacalcio.com

Il Nola spreca e si ferma sul pari: con l’Angri è 1-1 Dopo l’iniziale vantaggio di Gonzalez il Nola non la chiude e pareggia Il Nola non conferma la vittoria di Portici e allo Sporting non va oltre il pari con l’Angri allenato dall’ex Carmelo Condemi. Un gol per parte, un’espulsione a squadra ed un vento fastidioso che ha dato non pochi grattacapi ai due team. Il primo tempo, infatti, è avaro di emozioni e di trame di gioco. La gara esplode nel secondo tempo. Al 55′ Palmieri viene atterrato in area di rigore, dal dischetto si presenta Gonzalez che è glaciale e non sbaglia. La gara si apre ma il Nola non ne approfitta e in ben due occasioni Palmieri non trova il gol da ottima posizione. L’Angri serra i ranghi e resiste e, dopo aver colpito anche un palo esterno, trova il pari al 66′ con il neo entrato Varsi che approfitta di una dormita della difesa nolana. Nell’occasione Cassata viene però espulso: durante i festeggiamenti il numero 10 grigiorosso si arrampica sulle pareti divisorie e si fa ammonire, secondo giallo per lui e Angri in 10. Il Nola accelera ma non trova la via del gol e, anzi, a 5′ dal termine finisce in 10 per il doppio giallo a Castagna. 5 punti per il Nola in 3 gare ma il ruolino di marcia non è ancora efficace per lasciare l’ultima posizione. Prossimo appuntamento, cruciale, domenica prossima ad Aprilia. DICHIARAZIONI “Il vento ha sicuramente condizionato il primo tempo, che è stato brutto, ma nella seconda frazione siamo usciti fuori bene – ha affermato a fine gara mister Ferazzoli – E’ un buon risultato ma dobbiamo fare di più, questa squadra difende in maniera troppo molle ancora. Le gare si possono vincere anche 1-0 e dobbiamo essere lucidi. Nulla è perduto perchè la lotta è ancora serrata, ma dobbiamo migliorare ancora“. “Dispiace per il risultato, dopo l’1-0 qualcosa non ha funzionato – ha dichiarato Sergio Gonzalez, autore del gol – La situazione è difficile ma non molliamo, è ancora lunga. Il gruppo è forte e lo dimostra il fatto che Claudio Sparacello ha lasciato a me il rigore pensate del vantaggio“. TABELLINO Reti: Gonzalez 56′ (N), Varsi 66′ (A). Nola 1925: Zizzania, Sepe, Di Dona (80′ Valerio), Piacente, Russo, Gonzalez (71′ Manfrellotti), Staiano, Ruggiero (86′ Adorni), Sparacello, Palmieri, Castagna. A disposizione: Landi, Lucarelli, Franzese, Kean, Lame, D’Angelo. Allenatore: Giuseppe Ferazzoli. Angri: Bellarosa, Riccio, Liguoro, Manzo, Pagano, Vitiello (89′ Langella), De Rosa (86′ Fiore), Cassata, Acasta (57′ Varsi), Aracri, Fabiano. A disposizione. Oliva, Della Corte, Palladino, Visconti, Giordano, Sall. Allenatore: Carmelo Condemi. Arbitro: Nigro di Prato (assistenti Tagliaferro di Caserta e De Simone di Roma 1). Note: ammonito Bellarosa per l’Angri; espulsi per doppio giallo Castagna per il Nola e Cassata per l’Angri. Ufficio Stampa Società Sportiva Nola Calcio