Quotidiano di informazione campano

Chiedono pizzo per carcerati clan

Nel mirino lavori per case popolari, vittime non avevano pagato

0

CASERTA, 7 SET – La Squadra Mobile di Caserta ha fermato per il reato di tentata estorsione aggravata dal metodo mafioso il 52enne Dionigi Pacifico e il 36enne Giuseppe Bianchi, entrambi pregiudicati di Casal di Principe (Caserta), ritenuti esponenti del clan dei Casalesi, fazione Bidognetti. La misura è stata disposta dal sostituto procuratore della DDA di Napoli Alessandro D’Alessio. Pacifico è parente del boss Nunzio De Falco.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.