Quotidiano di informazione campano

Cimitile –Basiliche paleocristiane – Un incontro per parlare di un argomento quale “ Dal dialogo con noi stessi alla bassa autostima”-

RADIO PIAZZA CAMPANIA NEWS

0

Cimitile – Il complesso delle Basiliche paleocristiane spesso ospita eventi e incontri culturali di vario tipo. In un recente occasione, un incontro conferenza, si è discusso del seguente argomento: “ Dal dialogo con noi stessi alla bassa autostima”. Un percorso per migliorare l’autostima.  Numeroso il pubblico presente in una delle Basiliche, quella dedicata a S. Tommaso, adibita, da tempo, a sala convegni che ha apprezzato l’iniziativa. Al tavolo dei relatori era presente : Salvatore Allocca Psicologo specializzato in Psicoterapia cognitivo – comportamentale inoltre specializzato in tecniche di rilassamento e ipnosi terapia, Gigi Manfredi  Presidente dell’associazione Accademia degli Svevi e infine Giovanni Panico Assessore comunale a far gli onori di casa. Si legge in un comunicato: “Un evento che è stato un’occasione per riflettere sulle dinamiche che si snodano nella mente e che influiscono sullo stato di benessere. La bassa autostima, spesso presente sia nell’ansia che nella depressione, è di interesse generale e per questa ragione che conoscere le cause e la modalità per migliorarla è fondamentale per rapportarsi meglio sia con se stessi, sia con gli altri. Una buona autostima permette di sviluppare al meglio le proprie potenzialità e raggiungere i propri obbiettivi.” Una tematica importante nel nostro vivere quotidiano: una riflessione molto profonda che può aprire nuovi scenari emozionali anche nei rapporti costruttivi con altre persone. Un incontro per migliorare e conoscere meglio il proprio animo interiore! Tra il pubblico era presente anche un giovane scrittore Antonio Michele Moccia autore di un interessante libro “ La terra dei fuochi – il popolo campano ucciso dalle istituzioni”  e Gigi Manfredi, nel corso del suo intervento, ha voluto rivolgerli, pubblicamente, un saluto di partecipazione. Ha poi voluto citare, in merito all’incontro, una frase di un personaggio storico dell’anno mille  come Federico II di Svevia : “ Solo con la conoscenza l’arte e la scienza un popolo è veramente libero nel benessere  e nel lavoro ”. In seguito ha espresso il suo giudizio, senza mezzi termini, in merito alla bassa autostima definendola un cancro mortale per l’odierna società globalizzata e post – industriale. “È di certo l’autostima l’unica arma con cui possiamo difenderci dal terrorismo celebrale e psicologico, dal terrorismo commerciale e finanziario che attenta alla nostra libertà e razionalità. Del resto le cronache sono ricche di quello che può provocare la bassa autostima dagli omicidi a omicidi, a crisi economiche a povertà in aumento in un contesto economico contemporaneo in cui l’autostima rappresenta uno scudo di difesa che ci consente di pensare, di vivere, di esprimere la nostra intelligenza e i nostri sentimenti”.  Molto interessante quello che Salvatore Allocca ha spiegato, in modo diretto e coinvolgente, al pubblico anche con l’aiuto di slide proiettate nelle quali erano riportate frasi dell’argomento e immagini ovviamente con ausilio di un computer portatile e altri mezzi tecnici. In sintesi, in questo studio è importante una conoscenza di se come base e primo passo per un corretto approccio all’argomento, il parlare all’inconscio magari di ogni elemento, essere umano. Un corretto ascolto, con energia con tutto il corpo è importante per queste tematiche;  quale porsi problemi nell’ambito della curiosità; porsi la domanda cosa desiderare di più nella nostra vita di ognuno di noi. È evidente che si potrebbe incorrere in ipotesi errate, specie per i non addetti ai lavori, per chi non è della materia; noi siamo, spesso e volentieri, molti severi con noi stessi. In tale contesto sono emersi concetti legati all’ansia, tristezza e rabbia. Altro concetto da aggiungere è quello di follia; diceva Einstein: “La follia è il voler cambiare la propria vita facendo sempre le cose di prima”.  Estrapolando alcuni concetti ,Salvatore Allocca ha affermato, tra altro, nel corso del suo intervento, che l’autostima è un modo di pensare e pensarsi quale valutazione oggettiva, una stima vera è propria di se stessi, un giudizio. L’autostima quale atteggiamento della propria mente, potrebbe essere una domanda. Esiste di certo un atteggiamento mentale psicologico quale atteggiamento di come approcciamo la vita e le cose. È ovvio che circa la bassa autostima è un giudizio negativissimo! Anche accettarsi come siamo non come rassegnazione ma paradossalmente come cambiamento. A questi concetto si potrebbe associarne un altro: “ Noi siamo quello che immaginiamo di essere” è un concetto già emerso in altri studi del settore. Salvatore Allocca ha citato, nell’epilogo, un personaggio come Cyrano de Bergerac, una citazione non a caso: all’inizio dell’incontro è stato consegnato a tutti i partecipanti una sorta di naso finto realizzato con un semplice foglietto di carta. Un contenitore vuoto che prendendo spunto dal celebre personaggio e dal suo lungo naso, oltre misura, ha dato modo di  aprire una serie di riflessioni: il naso di Cyrano dava problemi sull’esistenza a lui generava paure esistenziali.

Antonio Romano

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.