Quotidiano di informazione campano

Cimitile – Basiliche Paleocristiane –  Premio Napoli Cultural Classic 2017 – Un premio di dimensioni internazionali; personalità artistiche in rappresentanza della Cina, Turchia, Malta, Stati Uniti, Spagna.

0

Cimitile – Si è tenuta la XVII edizione del Premio Napoli Cultural Classic. Quest’ultima è un’ associazione nata nel 2000, apartitica e interconfessionale, associazione Culturale volta alla diffusione dell’arte e della cultura, diretta alla promozione di artisti e di studiosi in fase di affermazione nel campo del cinema, teatro, televisione, musica, danza, arte figurativa, moda, scrittura, scienze giuridiche e tecnologiche e di tutte le altre eventuali forme. La manifestazione ha avuto il Patrocinio Morale del CIP” Comitato Italiano Paraolimpico”, presente il Presidente Regionale Carmine Mellone. Ha avuto inoltre Patrocinio Morale del CONI.  Notevole consenso di pubblico. La serata è stata presentata dagli attori  Gigliola De Feo, Andrea  Fiorillo e Antonio Russo, giornalista. La serata si è svolta per quanto concerne  la regia video con il  contributo di  Lorenzo Maffia e Yurj Buzzi. Per quel che riguarda la regia, questa  è stata affidata a  Claudio Pellizzer. In una delle basiliche paleocristiane si è tenuta la premiazione. Presente un folto pubblico; quello tipico da grandi occasioni. Erano presenti i maggior esponenti dell’associazione Napoli Cultural Classic: il Presidente Carmine Ardolino, Anna Bruno, Diodata Ardolino, Katiuscia Verlingeri, Elvira Franzese, Angela Pentella, Ettore Gatta, e infine Raffaele Napolitano. La manifestazione ha avuto l’introduzione del soprano Cristina Patturelli accompagnata dal pianista Marco Rozza che ha interpretato un brano dal titolo “Prendi per me sei libero” dall’Elisir d’Amore  di Donizzetti. Lo scenario scelto per questa edizione è davvero suggestivo, la basilica di Santo Stefano; ma è l’intero luogo ad aver caratteristiche speciali, uniche; un luogo che marcatamente è una sostanziale testimonianza nella storia della civiltà occidentale, il complesso Basilicale, che è caratterizzato dal concentramento in un’area di circa 9000 mq di ben sette edifici di culto, di età paleocristiana e medioevale: uno dei luoghi più celebri della cristianità. La prima premiazione; per la sezione spettacolo premio fiction tv. Il riconoscimento  è stato assegnato agli attori Giovanni Rienzo e Antonio Ciccone per la loro partecipazione alla fiction “ Gomorra” seconda stagione. La seconda premiazione; sezioni arti visive  per la fotografia; premiato Miche Stanzione. Quest’ultimo è stato premiato nella sesta edizione della Biennale internazionale che si è svolta a Jinan in Cina. Il premio sezioni arti visive internazionali  è stato assegnato a Liu Fusheng. Per questa premiazione c’è stato l’ausilio di un traduttore di nome Tito Huang, per la lingua cinese. Per la sezione spettacolo. Premio teatro internazionale. Come premiatori sono stati invitati il giornalista Giangi Poli e la pittrice americana Patricia Glee Smith; il premio, una sorta di figura alata in metallo, colore bronzeo, per questa sezione è andato all’attore maltese Narcy Calamatta. Un premio ovviamente, per i suoi meriti: tra altro ha portato in scena la grande commediografia dei De Filippo. Premio sezione spettacolo categoria  musical: riconoscimento per  gli attori Luca Biagini, Arcangelo Ciulla, interpreti del musical “Billy Elliot”. A seguire le atre premiazioni: per la sezione scientifica categoria architettura internazionale il premio è andato all’Arch. Zhang Hetian. È in seguito subentrato un momento musicale con la cantante Linda D . In seguito ha ricevuto il premio Napoli Cultural Classic per il settore spettacolo il regista Mirko Alivernini. Successivamente  la sesta premiazione in programma: sezione arti visive; categoria critica dell’arte. Il riconoscimento è stato assegnato a Francesco Gallo Mazzeo, docente di  storia dell’Arte all’Accademia di Belle Arti di Roma. Il premio speciale alla Carriera è andato a Enrique del Pozo un attore, cantante e produttore televisivo spagnolo.  Al serata è proseguita con la sezione spettacolo categoria Cinema: riconoscimento per Antonella Ponziani. Quest’ultima si è distinta nella fiction “ il bello delle donne” e “ Maria Josè, l’ultima regina”. L’attrice reduce da un infortunio, pur claudicante si è aiutata con delle stampelle;  ha avuto il merito di esser presente, assolutamente, per questo importante premio. Altra premiazione, sezione cultura, categoria arti visive; il premio è andato a Matteo Lorenzetti. Il premio sezione spettacolo, un premio speciale assegnato alla produzione e il cast della soap “ Un posto al sole”. Quest’ultima è stata la premiazione più numerosa da punto di vista dei componenti chiamati a ricevere il premio. Per la sezione spettacolo categoria musica; ha vinto il premio quale miglior pianista Ivan Dalia. Il premio per la sezione ambiente e territorio è andato a Adele Campanelli. Sezione arti visive, sezione pittura; il premio è andato a Clare Galloway: la motivazione è stata letta anche in lingua inglese. Sezione dello spettacolo, premio danza assegnato al primo ballerino Alessandro Staino. Per la sezione cultura il premio è stato assegnato al giornalista scrittore, Vito Bruschini. Bruschini è autore di nove romanzi; nelle sue narrazioni, storie cariche di mistero come “ La verità sul caso Orlandi” . Si tratta del caso di Emanuela  Orlandi un fatto di cronaca avvenuto a Roma nel 1983; una ragazza, una quindicenne sparita in circostanze misteriose. Uno dei casi, divenuto, per una serie di circostanze, come si sa,  più oscuri della storia italiana. A seguire la consegna degli altri riconoscimenti: per la sezione cultura spettacolo televisivo internazionale il premio è andato a Mark Parejo. Per discostarsi un poco dal ritmo delle premiazioni, rendere più gradevole la serata vi è stato un altro momento musicale con una canzone del cantante Stfano Caiazzo. Per la sezione spettacolo categoria televisione il premio Napoli Cultural Classic è stato assegnato a Josè Gabriel Campos; un attore che ha cominciato nel campo del circo  e che attualmente, recita nella soap  “ Il Segreto”. Per la sezione ambiente e territorio,  categoria sport il premio è andato a Vincenzo Boni medaglia di bronzo, nel nuoto, alle Paralimpiadi di Rio 2016. Sezione arti visive categoria pittura; premio assegnato a Zhang Chun Dabao. Anche in questa occasione il prezioso contributo dell’interprete cinese. Altra categoria: cultura e giornalismo. In questa sezione premiata la giornalista Selin Sanli. Una giornalista corrispondente della tv turca TRT. Collabora inoltre con una Radio e Televisione Svizzera, “RSI”. Nell’epilogo l’ultima premiazione, la ventunesima; si è voluto premiare di giovanissimi attori: Jacopo Cavallaro, Ludovica Coscione e Fabio La Fata. Come si legge nella motivazione: un premio per la recitazione, lo studio, l’osservazione, raffinata capacità recitativa.

Antonio Romano

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.