Quotidiano di informazione campano

Come viene eletto il Presidente della Repubblica

0

Inizieranno ,alle dieci di oggi 18 aprile, le votazioni per eleggere il 12.mo Presidente della Repubblica Italiana. Vediamo come funzionano tali particolari elezioni dalle quali uscirà il nome di colui che sarà chiamato ad essere arbitro del Paese per i prossimi sette anni.

Secondo larticolo 84 della Costituzione, può diventare Capo dello Stato ogni cittadino che abbia compiuto cinquanta anni detà e goda dei diritti civili e politici. – In Italia il Presidente della Repubblica è eletto dal Parlamento in seduta comune, cioè da Camera e Senato riuniti. Laula in cui si vota è la Camera dei Deputati, a Palazzo Montecitorio. Allelezione partecipano anche i 58 delegati eletti dai Consigli Regionali (tre per ogni regione, a eccezione della Valle dAosta che ne ha uno solo). Lassemblea del Parlamento e dei Delegati Regionali è convocata trenta giorni prima che scada il settennato del Presidente della Repubblica uscente. – La Costituzione prevede che i Delegati Regionali devono essere scelti in modo da assicurare la rappresentanza delle minoranze. Di solito i Consigli Regionali scelgono uno dei tre delegati tra le file dellopposizione, mentre gli altri due sono scelti tra le cariche principali degli organi regionali: il presidente della regione, il vicepresidente della giunta, il presidente del consiglio regionale o il capogruppo del partito di maggioranza. I componenti dellassemblea sono chiamati grandi elettori, anche se spesso con questo nome vengono indicati solo i delegati delle regioni. Il presidente dellassemblea è quello della Camera dei Deputati (Laura Boldrini).  Al completo, lassemblea che elegge il presidente è composta da 1.007 persone: 630 deputati, 319 senatori e cioè 315 più i quattro senatori a vita Carlo Azeglio Ciampi, Mario Monti,Giulio Andreotti, Emilio Colombo, (questi ultimi parteciparono alla elezione del primo Presidente della Repubblica) oltre i delegati regionali. Lelezione avviene a scrutinio segreto: ogni componente dellassemblea scrive il nome del proprio candidato su una scheda e la deposita in unurna di vimini e raso verde, chiamata linsalatiera. – Votano prima i Senatori, poi i Deputati e, per ultimi, i Delegati Regionali. Lo spoglio delle schede viene fatto dal Presidente della Camera, che legge ad alta voce i nomi dei candidati. Per esseri eletti, nei primi tre scrutini serve la maggioranza dei due terzi (672 voti), mentre dalla quarta votazione in poi basta la maggioranza assoluta, cioè il 50 per cento più uno (504 voti). Una volta eletto, prima di assumere le sue funzioni, il Capo dello Stato giura davanti al Parlamento di essere fedele alla Repubblica e di osservare la Costituzione. Il Presidente della Repubblica non può assumere contemporaneamente altre cariche. Per motivi di salute o quando si trova allestero, le sue funzioni sono temporaneamente svolte dal Presidente del Senato.Gli ex presidenti della repubblica sono presidenti emeriti e senatori a vita.Gli ex presidenti della repubblica sono presidenti emeriti e senatori a vita. DA RADIO PIAZZA ITALIA.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.