Quotidiano di informazione campano

COMUNICATO STAMPA NUMERO 3 DEL 29 SETTEMBRE 2014

0

Asso Artigiani Imprese Caserta rilancia l’allarme sul falso e chiede alle istituzioni preposte di intervenire a tutela di imprese e consumatori. Una presa di posizione decisa, sulla scorta di un rapporto a livello nazionale, diffuso da un’associazione di categoria.

Quanto emerge da questo studio è una situazione da brividi: il mercato del falso, in continua espansione, ogni anno muove 200 miliardi di euro nel mondo, 6,9 dei quali in Italia (lo 0,4% del Prodotto Interno Lordo); quasi 100mila nel nostro paese i sequestri per oltre 330 milioni di pezzi contraffatti, dal valore complessivo di 3,8 miliardi di euro: di questi oltre 570 milioni solo in Campania, valore che significa il terzo posto tra le regioni. In uno scenario del genere a farne le spese sono le imprese: 7mila quelle costrette alla chiusura negli ultimi 5 anni, mentre altre 64mila (con quasi 195mila addetti) provano ancora a resistere.

Numeri su cui prende posizione il presidente di Asso Artigiani Imprese Caserta, Nicola De Lucia. «Siamo preoccupati – afferma De Lucia – da questa concorrenza, soprattutto in un momento così difficile, che spinge ai margini del mercato piccole imprese come quelle che rappresentiamo. Ed anche in provincia di Caserta il fenomeno è diffuso, soprattutto in alcune zone. Il falso avanza, danneggiando le imprese, i consumatori ed il buon nome del ‘Made in Italy’. Noi non ci stancheremo mai di denunciare il fenomeno e di applaudire le forze dell’ordine per quanto fanno quotidianamente ma chiediamo alle istituzioni preposte ancora maggiori controlli ed attenzione alle esigenze di aziende e consumatori».

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.