POLLENA TROCCHIA – 17 giugno). Domenica 15 giugno Carmen Percontra con Aniello d’Ambrosio hanno condotto una nuova serata del Salotto Donizetti, due ore all’insegna dell’arte, della musica e della cultura al Club House Artisti, rinomato circolo culturale presieduto da Gennaro Nigro e diretto da Pasquale Ricciardi.

Fra i collaboratori attivi del salotto e che ancora una volta hanno dato il loro prezioso contributo si ricordano Mauro Romano e Alberto Del Grosso, redattori di noti portali giornalistici online come Marigliano.Net, Positanonews, la Provincia; Carlo Iovine, fotografo professionista di prestigiosi eventi e manifestazioni; Davide Guida, esperto in tecnologie informatiche e multimediali e videooperatore; Aldo Vecchiotti e Francesco Iacomino, curatori dell’impianto fonico e della regia del salotto.

Grande affluenza di pubblico anche in questa occasione. Sono stati presenti i numerosi soci del Club House Artisti, l’artista eclettica Nunzia D’Anna, il chitarrista Andrea Scarpati leader del gruppo folk Ammescafrancesca, Christian Sanna e Massimo Capriola rispettivamente vicepresidente e presidente dell’Associazione Madia dell’Arte.

Aldo Vecchiotti ha inaugurato la serata con la canzone “Estate”. Di seguito Maria Aprile, maestra di canto leggero e direttrice del piccolo coro Voci del Cuore, ha interpretato “Hamburg Arlen”. Aldo Vecchiotti e Maria Aprile hanno quindi eseguito in duetto “Ti lascerò” e “Una lunga storia d’amore”. E’ stata poi la volta dell’attrice di teatro napoletano Anna Perillo, con il monologo “’o juorno ‘e San Michele”. Flora Salvati, cantante, poeta, chitarrista e ultimamente anche pittrice, ha interpretato “la notte” di Arisa. Ciro Borrelli (in arte Massensio Caravita) ha declamato un poema in dialetto napoletano insieme a Carmen Percontra. Si sono susseguiti il socio del club Peppe Moccia, il gruppo folk “’A muntagn’ e somma” con una magica esecuzione di brani classici napoletani e tammurriate sommesi, Ettore Anziano con una lettera aperta sul tema del divorzio rivolta ai nostri governanti, la poetessa naif Maria Nunzia Panico Borrelli, il cantante e fisarmonicista Pino Mele, il poeta Vincenzo Moccia, l’attore di teatro Giuseppe Carfora che ha realizzato la versione in poesia di “’a pacienza ‘e San Gennaro”, la dolcissima Alessandra Murolo che ha interpretato il suo brano inedito “Vulesse” (orchestrato dal M° Enzo Campagnoli istruttore del talent-show di Canale 5 “Amici”) e un medley di canzoni classiche napoletane.

Centro d’attenzione della serata è stata la partecipazione straordinaria del famoso duo comico “I Fatebenefratelli”, al secolo Eduardo e Luigi Imperatrice, scoperti negli anni ’70 dal compianto caratterista Marcello Marchesi, noti al pubblico italiano per aver partecipato a spettacoli del Bagaglino con Oreste Lionello e Leo Gullotta, a popolarissimi film con Nino d’Angelo, Ninì Grassia, Renzo Arbore, all’indimenticabile “Così parlò Bellavista” di Luciano de Crescenzo, e non per ultimo al programma di RaiUno “Pronto Raffaella” con Raffella Carrà. Ultimamente hanno pubblicato anche un libro, “Il vestito usato” edito dalla Edilafa Editore.

Numerosi artisti si sono dunque avvicendati in questa splendida serata, fra gli applausi dell’affezionato pubblico, sapendo dare, con la loro arte, grandi messaggi d’amore e di fratellanza, in attesa della prossima tappa del salotto che come sempre fornirà momenti di grandi emozioni e sensazioni interiori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi altre Notizie

Il Nola spreca e si ferma sul pari: con l’Angri è 1-1 Dopo l’iniziale vantaggio di Gonzalez il Nola non la chiude e pareggia Il Nola non conferma la vittoria di Portici e allo Sporting non va oltre il pari con l’Angri allenato dall’ex Carmelo Condemi. Un gol per parte, un’espulsione a squadra ed un vento fastidioso che ha dato non pochi grattacapi ai due team. Il primo tempo, infatti, è avaro di emozioni e di trame di gioco. La gara esplode nel secondo tempo. Al 55′ Palmieri viene atterrato in area di rigore, dal dischetto si presenta Gonzalez che è glaciale e non sbaglia. La gara si apre ma il Nola non ne approfitta e in ben due occasioni Palmieri non trova il gol da ottima posizione. L’Angri serra i ranghi e resiste e, dopo aver colpito anche un palo esterno, trova il pari al 66′ con il neo entrato Varsi che approfitta di una dormita della difesa nolana. Nell’occasione Cassata viene però espulso: durante i festeggiamenti il numero 10 grigiorosso si arrampica sulle pareti divisorie e si fa ammonire, secondo giallo per lui e Angri in 10. Il Nola accelera ma non trova la via del gol e, anzi, a 5′ dal termine finisce in 10 per il doppio giallo a Castagna. 5 punti per il Nola in 3 gare ma il ruolino di marcia non è ancora efficace per lasciare l’ultima posizione. Prossimo appuntamento, cruciale, domenica prossima ad Aprilia. DICHIARAZIONI “Il vento ha sicuramente condizionato il primo tempo, che è stato brutto, ma nella seconda frazione siamo usciti fuori bene – ha affermato a fine gara mister Ferazzoli – E’ un buon risultato ma dobbiamo fare di più, questa squadra difende in maniera troppo molle ancora. Le gare si possono vincere anche 1-0 e dobbiamo essere lucidi. Nulla è perduto perchè la lotta è ancora serrata, ma dobbiamo migliorare ancora“. “Dispiace per il risultato, dopo l’1-0 qualcosa non ha funzionato – ha dichiarato Sergio Gonzalez, autore del gol – La situazione è difficile ma non molliamo, è ancora lunga. Il gruppo è forte e lo dimostra il fatto che Claudio Sparacello ha lasciato a me il rigore pensate del vantaggio“. TABELLINO Reti: Gonzalez 56′ (N), Varsi 66′ (A). Nola 1925: Zizzania, Sepe, Di Dona (80′ Valerio), Piacente, Russo, Gonzalez (71′ Manfrellotti), Staiano, Ruggiero (86′ Adorni), Sparacello, Palmieri, Castagna. A disposizione: Landi, Lucarelli, Franzese, Kean, Lame, D’Angelo. Allenatore: Giuseppe Ferazzoli. Angri: Bellarosa, Riccio, Liguoro, Manzo, Pagano, Vitiello (89′ Langella), De Rosa (86′ Fiore), Cassata, Acasta (57′ Varsi), Aracri, Fabiano. A disposizione. Oliva, Della Corte, Palladino, Visconti, Giordano, Sall. Allenatore: Carmelo Condemi. Arbitro: Nigro di Prato (assistenti Tagliaferro di Caserta e De Simone di Roma 1). Note: ammonito Bellarosa per l’Angri; espulsi per doppio giallo Castagna per il Nola e Cassata per l’Angri. Ufficio Stampa Società Sportiva Nola Calcio www.nolacalcio.com

Il Nola spreca e si ferma sul pari: con l’Angri è 1-1 Dopo l’iniziale vantaggio di Gonzalez il Nola non la chiude e pareggia Il Nola non conferma la vittoria di Portici e allo Sporting non va oltre il pari con l’Angri allenato dall’ex Carmelo Condemi. Un gol per parte, un’espulsione a squadra ed un vento fastidioso che ha dato non pochi grattacapi ai due team. Il primo tempo, infatti, è avaro di emozioni e di trame di gioco. La gara esplode nel secondo tempo. Al 55′ Palmieri viene atterrato in area di rigore, dal dischetto si presenta Gonzalez che è glaciale e non sbaglia. La gara si apre ma il Nola non ne approfitta e in ben due occasioni Palmieri non trova il gol da ottima posizione. L’Angri serra i ranghi e resiste e, dopo aver colpito anche un palo esterno, trova il pari al 66′ con il neo entrato Varsi che approfitta di una dormita della difesa nolana. Nell’occasione Cassata viene però espulso: durante i festeggiamenti il numero 10 grigiorosso si arrampica sulle pareti divisorie e si fa ammonire, secondo giallo per lui e Angri in 10. Il Nola accelera ma non trova la via del gol e, anzi, a 5′ dal termine finisce in 10 per il doppio giallo a Castagna. 5 punti per il Nola in 3 gare ma il ruolino di marcia non è ancora efficace per lasciare l’ultima posizione. Prossimo appuntamento, cruciale, domenica prossima ad Aprilia. DICHIARAZIONI “Il vento ha sicuramente condizionato il primo tempo, che è stato brutto, ma nella seconda frazione siamo usciti fuori bene – ha affermato a fine gara mister Ferazzoli – E’ un buon risultato ma dobbiamo fare di più, questa squadra difende in maniera troppo molle ancora. Le gare si possono vincere anche 1-0 e dobbiamo essere lucidi. Nulla è perduto perchè la lotta è ancora serrata, ma dobbiamo migliorare ancora“. “Dispiace per il risultato, dopo l’1-0 qualcosa non ha funzionato – ha dichiarato Sergio Gonzalez, autore del gol – La situazione è difficile ma non molliamo, è ancora lunga. Il gruppo è forte e lo dimostra il fatto che Claudio Sparacello ha lasciato a me il rigore pensate del vantaggio“. TABELLINO Reti: Gonzalez 56′ (N), Varsi 66′ (A). Nola 1925: Zizzania, Sepe, Di Dona (80′ Valerio), Piacente, Russo, Gonzalez (71′ Manfrellotti), Staiano, Ruggiero (86′ Adorni), Sparacello, Palmieri, Castagna. A disposizione: Landi, Lucarelli, Franzese, Kean, Lame, D’Angelo. Allenatore: Giuseppe Ferazzoli. Angri: Bellarosa, Riccio, Liguoro, Manzo, Pagano, Vitiello (89′ Langella), De Rosa (86′ Fiore), Cassata, Acasta (57′ Varsi), Aracri, Fabiano. A disposizione. Oliva, Della Corte, Palladino, Visconti, Giordano, Sall. Allenatore: Carmelo Condemi. Arbitro: Nigro di Prato (assistenti Tagliaferro di Caserta e De Simone di Roma 1). Note: ammonito Bellarosa per l’Angri; espulsi per doppio giallo Castagna per il Nola e Cassata per l’Angri. Ufficio Stampa Società Sportiva Nola Calcio