Quotidiano di informazione campano

Congestione digestiva in estate: cause

CONSIGLI PER LA TUA SALUTE

0

La congestione è un problema dell’apparato gastrointestinale che si verifica più frequentemente in estate, a causa di un brusco sbalzo di temperatura nella zona dell’addome. Si tratta, infatti, di un blocco digestivo dovuto quasi sempre al freddo, come un colpo d’aria, un bagno in mare o in piscina durante la fase digestiva o il consumo di una bibita ghiacciata quando si è molto accaldati.

Cosa accade

Appena mangiato, il sangue è concentrato nella zona dello stomaco per la digestione. Se si beve in fretta qualcosa di troppo freddo o si fa il bagno in mare subito dopo aver mangiato, il repentino cambiamento di temperatura fa scattare una reazione di difesa da parte dell’organismo: il cervello di fronte all’emergenza ordina al corpo di mettersi nella posizione ideale per far tornare il sangue verso sé stesso, affinché venga mantenuta la temperatura basale. Ne consegue una diminuzione del sangue che circola nell’addome, l’interruzione del processo digestivo e uno squilibrio circolatorio.

Come si manifesta

La persona colpita improvvisamente impallidisce, trema, suda freddo e si sente spossata. Dopo pochi minuti, compare un forte dolore all’addome, con crampi alla bocca dello stomaco, nausea e vomito. In alcuni casi, è possibile una perdita di sensi.

Come si interviene

Al primo segnale di malore, occorre distendersi con le gambe appena sollevate rispetto alla testa e tenere calda la pancia, appoggiando le mani sull’addome. Può essere utile bere qualcosa di tiepido a piccoli sorsi, come ad esempio acqua a temperatura ambiente, camomilla o tè. Dopo circa un’ora, resterà un senso di stordimento e stanchezza ai muscoli e agli arti. In questi casi, è necessario riposare il più possibile, non mangiare finché non tornerà un po’ di appetito e continuare a bere poco, evitando di bere alcolici. Se la sintomatologia è più seria, invece, conviene recarsi al pronto soccorso.

Quanto attendere prima di fare il bagno? È bene aspettare almeno 3 ore da un pasto completo oppure 1-2 ore, se si è consumato uno spuntino leggero (es. panino, insalata ecc.).

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.