Quotidiano di informazione campano

Coniugi uccisi, ha confessato l’assassino: trovata l’arma del delitto

0
I coniugi Marconi uccisi
text_bigger.png text_smaller.png stampa.png

MACERATA – È stato ritrovato poco fa, nascosto fra i cingoli di un trattore non lontano dal casolare del delitto, il coltello con cui Alili Abdul, l’imbianchino macedone di 28 anni fermato stamani ha massacratodurante una rapina i coniugi di Montelupone Paolo Marconi e Ada Cerquetti. È stato lo stesso macedone a indicare ai carabinieri dove avrebbero trovato l’arma, un coltello da cucina con la lama lunga circa 15 centimetri. A incastrare il sospettato anche un indumento insanguinato gettato in un cassonetto della spazzatura vicino casa sua. Abdul, una moglie e tre figli, ha piccoli precedenti di polizia per reati contro il patrimonio. Ma non ha esitato a trucidare i due anziani per un bottino misero: pochissimi soldi, un paio di orecchini, una catenina e un anello di scarso valore.
Una furia, la sua, che induce a pensare che l’uomo abbia agito sotto l’influsso di sostanze stupefacenti, anche se questo punto non è stato ancora chiarito. L’obiettivo della rapina sarebbe stato scelto a caso: Abdul aveva bisogno di denaro, era agitatissimo, ed è piombato nel casolare dei due anziani deciso a rubare, dopo che un precedente tentativo in un’altra abitazione era andato a vuoto, perchè i proprietari non avevano aperto la porta allo sconosciuto che gridava ‘ci sono i ladri, vengo per aiutarvi…’. L’essersi spostato a bordo dello scooter dell’amico marocchino, che per questo ha rischiato l’incriminazione al posto di Alili, non sarebbe stata una scelta pianificata: secondo i carabinieri il mezzo era a disposizione di un gruppetto di immigrati che lo utilizzavano a turno.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.