Quotidiano di informazione campano

Consulta: altra fumata nera Niente quorum nonostante intesa

POLITICA ITALIANA,RADIO PIAZZA NEWS

0

Roma, 15 set. – Sara’ necessaria, riferiscono fonti parlamentari, un’altra votazione per eleggere i membri della Consulta. Luciano Violante e Donato Bruno, si spiega in ambienti parlamentari, non hanno raggiunto il quorum per essere eletti. Il senatore di Forza Italia, Donato Bruno, si e’ fermato a 529 voti; per Luciano Violante i voti sono stati 530.
Il quorum previsto per l’elezione dei magistrati di Corte Costituzionale e’ di 570. Le nuove votazioni per eleggere i due magistrati mancanti per il Consiglio Superiore di Magistratura e i due giudici costituzionali si terranno domani a Palazoz Montecitorio a partire dalle ore 18. Lo ha annunciato il vice presidente della Camera, Luigi Di maio, prendendo la parola in Aula per riferire il risultato delle votazioni che hanno portato all’elezione di Elisabetta Casellati, Teresa bene e Renato Balduzzi al Csm.
A Montecitorio, intanto, si ragiona anche sul fatto che la maggioranza dei tre quinti per fare passare i candidati alla Corte Costituzionale e’ un obiettivo difficile da raggiungre, diventa una soglia molto alta in una situazione in cui non c’e’ piu’ un sistema bipolare, con due schieramenti che si mettono d’accordo e giungono cosi’ ad un punto di caduta. Al di la’ di quanti potrebbero non seguire le indicazioni di Pd e FI, bisogna tenere conto della posizione di M5s che partecipa al voto ma continua a votare esclusivamente i propri candidati.
“L’accordo tiene, oggi c’e’ stato solo un problema legato alle assenze. Domani si risolvera’”. Cosi’ il vicesegretario del Pd, Lorenzo Guerini, risponde a chi gli chiede se il mancato quorum per l’elezione di Luciano Violante e Donato bruno alla Consulta nasconda un problema legato alle correnti interne di Pd e Forza Italia.
“Avanti con con Violante e Bruno che rappresentano due candidati di indiscusso valore”. Lo sottolinea il senatore Pd di area riformista, Miguel Gotor. “E’ importante che abbiano ampiamente superato la soglia dei 500 voti, appaiati”, aggiunge.
Poi spiega: “c’e un problema anche tecnico. Il quorum dei 3/5 e’ molto alto in uno schema tripolare. Bisogna prendere atto di questo e l’indisponibilita’ politica e l’irresponsabilita’ dei 5 stelle rende difficile il raggiungimento del quorum. Non ci sono problemi politici ma una questione tecnica”, conclude.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.