Si comincia venerdì con un menù tipico d’eccezione e la musica degli Zeketam.

Tutto pronto per la trentacinquesima edizione della Sagra della Castagna di Salza Irpina, uno degli eventi più longevi dell’autunno in provincia di Avellino. L’evento, dedicato alla valorizzazione della pregiata Castagna della varietà di Serino, diffusa in tutto il territorio, si terrà nei giorni 19,20 e 21 ottobre, presso la centralissima Piazza Michele Capozzi, e sarà caratterizzato da un ricco programma dove gusto e cultura si fondono a creare una tre giorni davvero unica. Nelle due sere di venerdì 19 e sabato 20, a partire dale ore 20,00, gli stand eno-gastronomici saranno aperti al pubblico per offrire un gustoso menù a base di prodotti e piatti tipici della tradizione salzese, accompagnati dall’ottimo vino locale delle Cantine Di Meo. “Cannazze al ragù”, pasta e fagioli, salsiccia con patate, trippa, zuppa di castagna, salumi e formaggi, caciocavallo impiccato e dolci a base di castagne, sono solo alcune delle pietanze che delizieranno i palati dei visitatori di Salza Irpina. Senza dimenticare le tradizionali “caldarroste”, da sempre le vere protagoniste dell’autunno. Ad arricchire le due serate non mancherà la grande musica degli Zeketam, che si esibiranno venerdì 19, e quella sempre attuale dell’Orchestra Achille, che salirà sul palco sabato 20. Lungo il percorso di degustazione della sagra vi saranno altri piacevoli momenti di intrattenimento. Inoltre, gli stand eno-gastronomici saranno aperti anche domenica 21, solo a pranzo. Oltre al gusto tipico, sabato 20 sarà dato spazio anche alla cultura e alla valorizzazione del territorio con un convegno tematico sul rapporto tra sviluppo turistico, eventi e gastronomia, cui seguirà un laboratorio di degustazione dedicato all’abbinamento tra vino e castagne. Una kermesse dai molti aspetti, dunque, che saprà incuriosire e appassionare gli estimatori del buon cibo tipico irpino. La trentacinquesima edizione della Sagra della Castagna è promossa dal Comune di Salza Irpina in collaborazione con il Comitato Festa Maria SS. delle Grazie e co-finanziata dalla Regione Campania. le sagre a cura della gazzetta campana da nola e radio antenna campania

Leggi altre Notizie

Il Nola spreca e si ferma sul pari: con l’Angri è 1-1 Dopo l’iniziale vantaggio di Gonzalez il Nola non la chiude e pareggia Il Nola non conferma la vittoria di Portici e allo Sporting non va oltre il pari con l’Angri allenato dall’ex Carmelo Condemi. Un gol per parte, un’espulsione a squadra ed un vento fastidioso che ha dato non pochi grattacapi ai due team. Il primo tempo, infatti, è avaro di emozioni e di trame di gioco. La gara esplode nel secondo tempo. Al 55′ Palmieri viene atterrato in area di rigore, dal dischetto si presenta Gonzalez che è glaciale e non sbaglia. La gara si apre ma il Nola non ne approfitta e in ben due occasioni Palmieri non trova il gol da ottima posizione. L’Angri serra i ranghi e resiste e, dopo aver colpito anche un palo esterno, trova il pari al 66′ con il neo entrato Varsi che approfitta di una dormita della difesa nolana. Nell’occasione Cassata viene però espulso: durante i festeggiamenti il numero 10 grigiorosso si arrampica sulle pareti divisorie e si fa ammonire, secondo giallo per lui e Angri in 10. Il Nola accelera ma non trova la via del gol e, anzi, a 5′ dal termine finisce in 10 per il doppio giallo a Castagna. 5 punti per il Nola in 3 gare ma il ruolino di marcia non è ancora efficace per lasciare l’ultima posizione. Prossimo appuntamento, cruciale, domenica prossima ad Aprilia. DICHIARAZIONI “Il vento ha sicuramente condizionato il primo tempo, che è stato brutto, ma nella seconda frazione siamo usciti fuori bene – ha affermato a fine gara mister Ferazzoli – E’ un buon risultato ma dobbiamo fare di più, questa squadra difende in maniera troppo molle ancora. Le gare si possono vincere anche 1-0 e dobbiamo essere lucidi. Nulla è perduto perchè la lotta è ancora serrata, ma dobbiamo migliorare ancora“. “Dispiace per il risultato, dopo l’1-0 qualcosa non ha funzionato – ha dichiarato Sergio Gonzalez, autore del gol – La situazione è difficile ma non molliamo, è ancora lunga. Il gruppo è forte e lo dimostra il fatto che Claudio Sparacello ha lasciato a me il rigore pensate del vantaggio“. TABELLINO Reti: Gonzalez 56′ (N), Varsi 66′ (A). Nola 1925: Zizzania, Sepe, Di Dona (80′ Valerio), Piacente, Russo, Gonzalez (71′ Manfrellotti), Staiano, Ruggiero (86′ Adorni), Sparacello, Palmieri, Castagna. A disposizione: Landi, Lucarelli, Franzese, Kean, Lame, D’Angelo. Allenatore: Giuseppe Ferazzoli. Angri: Bellarosa, Riccio, Liguoro, Manzo, Pagano, Vitiello (89′ Langella), De Rosa (86′ Fiore), Cassata, Acasta (57′ Varsi), Aracri, Fabiano. A disposizione. Oliva, Della Corte, Palladino, Visconti, Giordano, Sall. Allenatore: Carmelo Condemi. Arbitro: Nigro di Prato (assistenti Tagliaferro di Caserta e De Simone di Roma 1). Note: ammonito Bellarosa per l’Angri; espulsi per doppio giallo Castagna per il Nola e Cassata per l’Angri. Ufficio Stampa Società Sportiva Nola Calcio www.nolacalcio.com