Quotidiano di informazione campano

Contro l’Alzheimer, la Cannella

0

Recentissime ricerche hanno evidenziato che l’estratto contenuto in una spezia potrebbe aiutare a prevenire l’Alzheimer. Si tratta di semplice cannella, nota da secoli e molto utilizzata sia in cucina, che nella medicina popolare. L’autore della scoperta è il Professor Michael Ovadia, dell’Università di Tel Aviv ,Dipartimento di Zoologia e Neurobiologia. La sostanza estratta dalla cannella, denominata CEppt, sarebbe in grado di agire proprio a livello degli ammassi neurofibrillari e degli aggregati della proteina beta amiloide, principali responsabili della degenerazione dei neuroni colinergici nell’Alzheimer. Il morbo di Alzheimer è una patologia neurodegenerativa attualmente molto diffusa; l’OMS stima che in tutto il mondo circa 18 milioni di persone siano affette da tale patologia e che entro il 2025 questo numero sia destinato ad aumentare ulteriormente. La comparsa di questa patologia è strettamente correlata all’età; diversi studi mostrano che la percentuale di malati è maggiore nella fascia di età superiore agli 85 anni rispetto alla fascia di età compresa tra i 75 e gli 84 anni e quella tra i 65 e i 74 anni, dove l’incidenza è ancora più bassa. Da un punto di vista terapeutico, non esistono attualmente dei farmaci in grado di curare la malattia e ripristinare la funzionalità neuronale. Si interviene, dunque, con dei farmaci che ne rallentino il decorso e preservino quanto più a lungo possibile le funzioni cognitive del paziente. La scoperta del Professor Ovadia, riguarda non solo le proprietà della cannella nella prevenzione dell’Alzheimer, ma anche le sue proprietà di riduzione della progressione dalla malattia. Una scoperta di fondamentale importanza che incoraggia enormemente il sostegno alla ricerca da parte di ogni singolo cittadino, al fine di cercare sempre nuovi metodi per la cura delle molteplici patologie esistenti.

Dott.ssa Antonietta Lettera

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.