Quotidiano di informazione campano

CORONA FA PERDERE LE SUE TRACCIA CONTINUA LA CACCIA

0

Fuga rocambolesca alla James Bond per Fabrizio Corona, scomparso nel nulla da venerdi’ dopo la condanna definitiva della Cassazione a 5 anni di carcere per l’estorsione a Trezueguet. Il fotografo dei vip e’ stato atteso per circa 2 ore e 40 minuti fuori dalla palestra milanese dove e’ stato visto l’ultima volta. E’ quanto si apprende dalla relazione sull’attivita’ degli uomini del Commissariato milanese “Garibaldi-Venezia” arrivata stamane sul tavolo della Procura generale di Torino, che l’aveva richiesta

A quanto si apprende Corona sarebbe stato avvistato l’ultima volta dagli uomini della polizia alle 11.30, e lo hanno atteso fuori fino alle 14.10, quando sono entrati nella palestra e hanno verificato la sua assenza. Gli inquirenti hanno ricostruito i movimenti del latitante, ipotizzando che sia stato aiutato nella fuga e che si sia procurato un’alta somma di denaro prima di lasciare l’Italia in auto. FORSE FUGA IN AUTO VERSO LISBONA, PROCURA “SBIGOTTITA” Corona potrebbe aver trovato rifugio in Portogallo, non lontano da Lisbona, dove puo’ vantare sull’amicizia di “persone molto facoltose”. E’ quanto si apprende da fonti inquirenti torinesi.
  A ospitarlo in Portogallo potrebbero essere persone con forti interessi in Italia, che dando alloggio al latitante potrebbero compromettersi. Secondo la ricostruzione degli inquirenti, Corona avrebbe lasciato la Lombardia in auto venerdi’ stesso, varcando il confine francese dalle montagne del Piemonte. Si ritiene improbabile che abbia percorso l’autostrada. Nei confronti del fotografo la Procura generale di Torino – visibilmente irritata e sbigottita per la fuga – ha spiccato ieri il mandato di cattura europeo. Sulle tracce di Corona gli uomini della Squadra mobile di Milano, che in collaborazione con l’Interpol, stanno ricostruendo i suoi movimenti.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.