Nelle ultime 24 ore in Italia si sono registrati 9.660 nuovi contagi da coronavirus e 499 morti. Sono i dati odierni  comunicati dal ministero della Salute. Ieri i nuovi contagi sono stati 7.925 (i tamponi 142.419), le vittime 329. Oggi, con 244.429 tamponi, il tasso di positività scende al 3,95%.

Calano i ricoveri in terapia intensiva: sono 38 in meno rispetto a ieri. Il totale dei ricoverati in situazione critica è di 2.214. Aumentano, invece, i ricoveri nei reparti ordinari: +19 rispetto a ieri. Il totale dei ricoverati è 22.531.

Dall’inizio dell’emergenza sono state contagiate  2.570.608 persone mentre ne sono morte 89.344. I dimessi/guariti in 24 ore sono 18.976 che portano il totale delle persone che dall’inizio dell’emergenza hanno superato il virus a 2.043.499.

Sono 9.824 in meno gli attualmente positivi, ovvero le persone con covid-19 in carico al sistema sanitario nazionale. In totale a oggi in Italia sono 437.765 le persone positive al Sars Cov2.

Tutte le regioni restano sotto la soglia dei mille nuovi contagi nelle ultime 24 ore. Nello specifico, la Sicilia ha comunicato il maggior numero di test positivi, 984, seguita da Campania (919) e Lombardia (912). Otto regioni continuano a non comunicare il dettaglio dei test antigenici rapidi positivi. Si tratta di Sicilia, Liguria, Marche, Abruzzo, Umbria, Basilicata, Molise e Valle d’Aosta

 

 

VALLE D’AOSTA

Nessun nuovo decesso e quattro nuovi casi positivi al Covid 19 in Valle d’Aosta. Lo segnala il bollettino di aggiornamento regionale. Da inizio epidemia i casi positivi totali in Valle sono 7804, casi positivi attuali sono 201, – 28 rispetto a ieri, di cui 25 ricoverati , 3 in terapia intensiva, e 173 in isolamento domiciliare. I guariti sono 7198, + 32 rispetto a ieri. Il totale dei tamponi effettuati fino ad oggi è di 70.530, + 303, di cui 1066 processati con test antigienico rapido.

 

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO

Sono 3 decessi per Covid in Trentino nelle ultime 24 ore (1.208 in totale).  Due dei tre decessi registrati oggi sono avvenuti in ospedale: si tratta di un uomo e di due donne di età compresa fra i 66 ed i 92 anni. Negli ospedali le dimissioni tornano a superare i nuovi ricoveri: 18 le prime contro 13 nuovi ingressi. La situazione – comunica la Provincia di Trento – vede attualmente il numero dei pazienti scendere a 208, di cui 34 in rianimazione. Le nuove guarigioni sono 276 oggi, per un totale da inizio pandemia pari a 24.174. Ci sono 52 nuovi casi positivi al molecolare (su 1.336 test) e 120 ai test rapidi (1.259 i test registrati), con i tamponi molecolari che hanno confermato per 75 persone la positività riscontrata nei giorni scorsi all’antigenico.  Questa mattina risultavano somministrate 21.434 dosi di vaccino, compresi 7.472 richiami. Dentro questo numero si trovano anche le 5.739 somministrazioni effettuate ad ospiti di residenze per anziani.

PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO

Il bollettino quotidiano della pandemia in Alto Adige segnala ancora cinque vittime del Covid-19. Il totale dei decessi, dall’inizio dell’emergenza sanitaria, sale così a 880. I nuovi casi positivi accertati nelle ultime 24 ore dall’Azienda sanitaria provinciale sono 639: di questi 132 sono stati rilevati sulla base di 1.992 tamponi pcr (676 dei quali nuovi test) e 507 sulla base di 7.159 test antigenici. Restano stabili i ricoveri. I pazienti Covid 19 assistiti nelle terapie intensive sono 34, nei normali reparti ospedalieri 233, nelle strutture private convenzionate 159 (2 in più rispetto ad ieri) e in isolamento nella struttura di Colle Isarco 16. Le persone in quarantena o in isolamento domiciliare sono 13.930. I guariti accertati con tampone pcr sono 23.893 (47 in più). A questi si aggiungono 1.599 persone che avevano un test dall’esito incerto o poco chiaro e che in seguito sono risultate negative al test. Infine, le persone dichiarate guarite per indagine epidemiologica sono 9.403 (346 in più).

Leggi altre Notizie

Il Nola spreca e si ferma sul pari: con l’Angri è 1-1 Dopo l’iniziale vantaggio di Gonzalez il Nola non la chiude e pareggia Il Nola non conferma la vittoria di Portici e allo Sporting non va oltre il pari con l’Angri allenato dall’ex Carmelo Condemi. Un gol per parte, un’espulsione a squadra ed un vento fastidioso che ha dato non pochi grattacapi ai due team. Il primo tempo, infatti, è avaro di emozioni e di trame di gioco. La gara esplode nel secondo tempo. Al 55′ Palmieri viene atterrato in area di rigore, dal dischetto si presenta Gonzalez che è glaciale e non sbaglia. La gara si apre ma il Nola non ne approfitta e in ben due occasioni Palmieri non trova il gol da ottima posizione. L’Angri serra i ranghi e resiste e, dopo aver colpito anche un palo esterno, trova il pari al 66′ con il neo entrato Varsi che approfitta di una dormita della difesa nolana. Nell’occasione Cassata viene però espulso: durante i festeggiamenti il numero 10 grigiorosso si arrampica sulle pareti divisorie e si fa ammonire, secondo giallo per lui e Angri in 10. Il Nola accelera ma non trova la via del gol e, anzi, a 5′ dal termine finisce in 10 per il doppio giallo a Castagna. 5 punti per il Nola in 3 gare ma il ruolino di marcia non è ancora efficace per lasciare l’ultima posizione. Prossimo appuntamento, cruciale, domenica prossima ad Aprilia. DICHIARAZIONI “Il vento ha sicuramente condizionato il primo tempo, che è stato brutto, ma nella seconda frazione siamo usciti fuori bene – ha affermato a fine gara mister Ferazzoli – E’ un buon risultato ma dobbiamo fare di più, questa squadra difende in maniera troppo molle ancora. Le gare si possono vincere anche 1-0 e dobbiamo essere lucidi. Nulla è perduto perchè la lotta è ancora serrata, ma dobbiamo migliorare ancora“. “Dispiace per il risultato, dopo l’1-0 qualcosa non ha funzionato – ha dichiarato Sergio Gonzalez, autore del gol – La situazione è difficile ma non molliamo, è ancora lunga. Il gruppo è forte e lo dimostra il fatto che Claudio Sparacello ha lasciato a me il rigore pensate del vantaggio“. TABELLINO Reti: Gonzalez 56′ (N), Varsi 66′ (A). Nola 1925: Zizzania, Sepe, Di Dona (80′ Valerio), Piacente, Russo, Gonzalez (71′ Manfrellotti), Staiano, Ruggiero (86′ Adorni), Sparacello, Palmieri, Castagna. A disposizione: Landi, Lucarelli, Franzese, Kean, Lame, D’Angelo. Allenatore: Giuseppe Ferazzoli. Angri: Bellarosa, Riccio, Liguoro, Manzo, Pagano, Vitiello (89′ Langella), De Rosa (86′ Fiore), Cassata, Acasta (57′ Varsi), Aracri, Fabiano. A disposizione. Oliva, Della Corte, Palladino, Visconti, Giordano, Sall. Allenatore: Carmelo Condemi. Arbitro: Nigro di Prato (assistenti Tagliaferro di Caserta e De Simone di Roma 1). Note: ammonito Bellarosa per l’Angri; espulsi per doppio giallo Castagna per il Nola e Cassata per l’Angri. Ufficio Stampa Società Sportiva Nola Calcio www.nolacalcio.com