Quotidiano di informazione campano

Covid Italia: bollettino del 21 gennaio. Dati e contagi Coronavirus per regioni

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

Roma,  – In lieve crescita i nuovi contagi da Coronavirus in Italia: secondo il bollettino di oggi del ministero della Salute, i casi rilevati nelle ultime 24 ore sono 14.078 rispetto ai 13.571 di ieri. In lieve calo i tamponi che, tra molecolari e antigenici, sono stati 267.567 rispetto ai 279.762 di ieri. Il tasso positivi/test sale al 5,2% dopo il 4,8% di ieri. Diminuiscono, di poco, le vittime delle ultime 24 ore: sono state 521 rispetto alle 524 di ieri, per un totale di 84.202. I guariti sono 20.519, mentre le terapie intensive calano di 43 unità e i ricoveri in ospedale scendono a -424. Restano in isolamento domiciliare 492mila pazienti mentre sono 20.519 le persone guarite o dimesse.

Sono stati rilevati 2.234 nuovi casi in Lombardia (ieri sono stati 1.876), 1.320 in Emilia Romagna (ieri 1090) e 1.303 nel Lazio (ieri 1.281). Gli attualmente contagiati sono 516.568 (-6.985).

I vaccini e il taglio Pfizer: cosa fanno le regioni

Le ultime notizie

Un bollettino, quello di oggi, che  potrebbe incidere su possibili cambi di colore per le regioni, ovviamente se i parametri (come l’indice Rt) fissati da governo e Cts risulteranno più bassi. Secondo il monitoriaggio indipendente della Fondazione Gimbe, il calo dei casi registrato dal 13 al 19 gennaio è frutto delle restrizioni da  ‘zona rossa’ imposta a Natale. “Bisogna prendere definitivamente atto che solo le zone rosse, come quelle imposte dal decreto Natale, sono la vera arma per piegare la curva del contagio”, ha sottolineato il presidente Nino Cartabellotta. Limitazioni e strette che tuttavia non piacciono alle categorie produttive e nemmeno a presidenti di Regione come Attilio Fontana (Lombardia). Intanto il Parlamento ha votato all’unanimità lo scostamento di bilancio da 32 miliardi. “Riteniamo che il 2021 sarà l’anno della vaccinazione di massa e della vittoria contro la pandemia”, ha dichiarato il ministro dell’Economia, Roberto Gualtieri, che ha scritto al vicepresidente della Commissione Ue Dombrovskis e al Commissario all’Economia Gentiloni spiegando che lo scostamento serve per “un nuovo pacchetto di aiuti” che attutisca “l’impatto economico” delle misure anti-Covid e per “avere risorse sufficienti” se le chiusure dovessero protrarsi “anche in primavera

Sul fronte vaccini, il Lazio da oggi sospende la somministrazione della prima dose e si concentra solo sui richiami. La decisione è stata presa a fronte dei tagli annunciati dalla Pfizer “per questa e la prossima settimana”. La sospensione della prima dose per ora sarà per quattro giorni massimo “per mettere in sicurezza tutti i richiami”. Lo stesso capita in Toscana, sempre per garantire il secondo richiamo.

Invece l’Ungheria è il primo paese Ue ad autorizzare l’uso del vaccino russo Sputnik V, mentre la Gran Bretagna – pesantemente colpita dalla nuova ondata – cerca di accelerare la campagna di immunizzazione della popolazione trasformando in centro vaccinale anche la storica cattedrale di Salisbury. Da segnalare poi che la California, già il primo Stato americano a toccare quota tre milioni di casi di Coronavirus questa settimana, ha superato oggi anche la soglia dei 35mila decessi.

 

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.