Quotidiano di informazione campano

cresce l’onda sovranista

LETTEREGIORNALI GIANNI TOFFALI

L’Europa ha condannato Orban. Un leader democratico, eletto con il consenso del popolo, che ha difeso la sovranità e i confini dell’Ungheria. Lo hanno accusato di razzismo e di aver eretto muri non in linea con il progetto occulto di invasione silenziosa. La storia insegna che  i muri ignobili sono quelli che impediscono di uscire, non quelli che impediscono di preservare l’identità di un paese sovrano. Con questa infamia fallisce l’Ue e cresce l’onda “populista” e sovranista.

VERONA-Gianni Toffali  PER LA GAZZETTA CAMPANA

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.