Quanta verità in queste parole, una riflessione che da sempre Papa Francesco ci invita a fare. Per una settimana intera, abbiamo distribuito derrate alimentari,giocattoli, mascherine e tanto altro, grazie alla sensibilità di tanti imprenditori che con le difficoltà del momento non hanno esitato a donare. Lo fanno da sempre e non solo durante le festività. Arrivare nelle case delle persone e guardare gli occhi lucidi per un gesto che ha dato molto più a me che a loro, credetemi è il miglior modo per vivere il Natale. Un sostegno alle famiglie in difficoltà che va dai giocattoli di Pino Neri dell’azienda Nemi Giocattoli, ai dolciumi di Crispo con Gianfranco Crispo e ai panettoni del Gallo di Ciro Verde, alle derrate alimentari di Alma distribuzione di Alfonso Di Tuccio al video libro di fiabe di Veronica Maya, vero nutrimento della mente e dello spirito, anche la D’Avino zuccherificio ha avuto un ruolo attivo e non ha fatto mancare il suo supporto, continuando la mission del titolare scomparso qualche anno, Francesco D’ Avino. Le mascherine di Roca Mask grazie a Raffaele Veneziano che ha fatto da ponte con l’azienda. Le mascherine ormai hanno un peso importante nel bilancio famigliare. Avicola Scala ha donato una gallina e 20 uova per 40 famiglie, Pastificio Di Martino la pasta di Gragnano  e il Caseificio Corso le mozzarelle.   Tutto distribuito grazie alla Co.ni.ta. e a Pasquale Caputo, un mondo che si muove sempre e non solo durante le feste. Così Rosa Praticò Responsabile delle Donne che fanno impresa di Confesercenti Napoli provincia Avellino e Benevento, Presidente di Officina delle Idee e Vice Presidente Nazionale di maipiuviolenzainfinita. In questo 2020, anno di una pandemia devastante, il Natale non poteva non avere una attenzione particolare soprattutto da parte di chi si occupa di infanzia e d’adolescenza . Purtroppo i diritti dei bambini non sono tutti uguali, ci saranno case con luci,giochi e sapori, ma ci saranno case in cui mancherà anche il sorriso. Ringrazio Rosa Praticò, che ha portato al mondo dell’imprenditoria la riflessione dell’UNICEF e ringrazio gli imprenditori che senza esitare hanno donato giochi e dolciumi e tanto altro. Parte di questi giochi andranno al comitato di Caserta promotore dell’iniziativa “Scrivo anche per Te”. Una lettera a Babbo Natale dove i bambini dai 6 ai 9 anni hanno scritto per chiedere non solo un gioco per se ma anche per un bambino “sconosciuto”.  E gli imprenditori non hanno esitato ad aiutare l’Uomo della slitta, per accontentare i bambini! Io stessa sono stata incoraggiata a scrivere una lettera a Babbo Natale. Così dopo tanti anni l’ho fatto e ho chiesto per me e per i miei amici adulti l’aiuto a conservare la parte di bambino che si trova in ognuno di noi. Solo così riusciremo veramente a capire sempre di più i nostri piccoli amici, incoraggiandoli a non smettere mai di credere e costruire un mondo migliore. Queste le dichiarazioni di Emilia Narciso, Delegato UNICEF per l’emergenza Covid in Campania. Voglio ricordare una iniziativa molto bella voluta dai giovani volontari dell’UNICEF, i ragazzi di Younicef e dal servizio civile di UNICEF il “Regalo Sospeso “. In un tempo sospeso come quello vissuto soprattutto dai giovani sono loro che ci chiedono una offerta per consentire all’UNICEF di donare giochi a Case Famiglie e Ospedali. E allora forza rispondiamo numerosi al loro appello alla solidarietà. Queste le parole della storica Presidente  UNICEFMargherita Dini Ciacci.  Presente all’iniziativa anche il Portavoce della Consulta Nazionale per l’Agricoltura e Turismo, Rosario LOPA .

CON VIVA PREGHIERA DI CORTESE PUBBLICAZIONE E NOTIZIA. GRAZIE

Leggi altre Notizie

Il Nola spreca e si ferma sul pari: con l’Angri è 1-1 Dopo l’iniziale vantaggio di Gonzalez il Nola non la chiude e pareggia Il Nola non conferma la vittoria di Portici e allo Sporting non va oltre il pari con l’Angri allenato dall’ex Carmelo Condemi. Un gol per parte, un’espulsione a squadra ed un vento fastidioso che ha dato non pochi grattacapi ai due team. Il primo tempo, infatti, è avaro di emozioni e di trame di gioco. La gara esplode nel secondo tempo. Al 55′ Palmieri viene atterrato in area di rigore, dal dischetto si presenta Gonzalez che è glaciale e non sbaglia. La gara si apre ma il Nola non ne approfitta e in ben due occasioni Palmieri non trova il gol da ottima posizione. L’Angri serra i ranghi e resiste e, dopo aver colpito anche un palo esterno, trova il pari al 66′ con il neo entrato Varsi che approfitta di una dormita della difesa nolana. Nell’occasione Cassata viene però espulso: durante i festeggiamenti il numero 10 grigiorosso si arrampica sulle pareti divisorie e si fa ammonire, secondo giallo per lui e Angri in 10. Il Nola accelera ma non trova la via del gol e, anzi, a 5′ dal termine finisce in 10 per il doppio giallo a Castagna. 5 punti per il Nola in 3 gare ma il ruolino di marcia non è ancora efficace per lasciare l’ultima posizione. Prossimo appuntamento, cruciale, domenica prossima ad Aprilia. DICHIARAZIONI “Il vento ha sicuramente condizionato il primo tempo, che è stato brutto, ma nella seconda frazione siamo usciti fuori bene – ha affermato a fine gara mister Ferazzoli – E’ un buon risultato ma dobbiamo fare di più, questa squadra difende in maniera troppo molle ancora. Le gare si possono vincere anche 1-0 e dobbiamo essere lucidi. Nulla è perduto perchè la lotta è ancora serrata, ma dobbiamo migliorare ancora“. “Dispiace per il risultato, dopo l’1-0 qualcosa non ha funzionato – ha dichiarato Sergio Gonzalez, autore del gol – La situazione è difficile ma non molliamo, è ancora lunga. Il gruppo è forte e lo dimostra il fatto che Claudio Sparacello ha lasciato a me il rigore pensate del vantaggio“. TABELLINO Reti: Gonzalez 56′ (N), Varsi 66′ (A). Nola 1925: Zizzania, Sepe, Di Dona (80′ Valerio), Piacente, Russo, Gonzalez (71′ Manfrellotti), Staiano, Ruggiero (86′ Adorni), Sparacello, Palmieri, Castagna. A disposizione: Landi, Lucarelli, Franzese, Kean, Lame, D’Angelo. Allenatore: Giuseppe Ferazzoli. Angri: Bellarosa, Riccio, Liguoro, Manzo, Pagano, Vitiello (89′ Langella), De Rosa (86′ Fiore), Cassata, Acasta (57′ Varsi), Aracri, Fabiano. A disposizione. Oliva, Della Corte, Palladino, Visconti, Giordano, Sall. Allenatore: Carmelo Condemi. Arbitro: Nigro di Prato (assistenti Tagliaferro di Caserta e De Simone di Roma 1). Note: ammonito Bellarosa per l’Angri; espulsi per doppio giallo Castagna per il Nola e Cassata per l’Angri. Ufficio Stampa Società Sportiva Nola Calcio www.nolacalcio.com

Il Nola spreca e si ferma sul pari: con l’Angri è 1-1 Dopo l’iniziale vantaggio di Gonzalez il Nola non la chiude e pareggia Il Nola non conferma la vittoria di Portici e allo Sporting non va oltre il pari con l’Angri allenato dall’ex Carmelo Condemi. Un gol per parte, un’espulsione a squadra ed un vento fastidioso che ha dato non pochi grattacapi ai due team. Il primo tempo, infatti, è avaro di emozioni e di trame di gioco. La gara esplode nel secondo tempo. Al 55′ Palmieri viene atterrato in area di rigore, dal dischetto si presenta Gonzalez che è glaciale e non sbaglia. La gara si apre ma il Nola non ne approfitta e in ben due occasioni Palmieri non trova il gol da ottima posizione. L’Angri serra i ranghi e resiste e, dopo aver colpito anche un palo esterno, trova il pari al 66′ con il neo entrato Varsi che approfitta di una dormita della difesa nolana. Nell’occasione Cassata viene però espulso: durante i festeggiamenti il numero 10 grigiorosso si arrampica sulle pareti divisorie e si fa ammonire, secondo giallo per lui e Angri in 10. Il Nola accelera ma non trova la via del gol e, anzi, a 5′ dal termine finisce in 10 per il doppio giallo a Castagna. 5 punti per il Nola in 3 gare ma il ruolino di marcia non è ancora efficace per lasciare l’ultima posizione. Prossimo appuntamento, cruciale, domenica prossima ad Aprilia. DICHIARAZIONI “Il vento ha sicuramente condizionato il primo tempo, che è stato brutto, ma nella seconda frazione siamo usciti fuori bene – ha affermato a fine gara mister Ferazzoli – E’ un buon risultato ma dobbiamo fare di più, questa squadra difende in maniera troppo molle ancora. Le gare si possono vincere anche 1-0 e dobbiamo essere lucidi. Nulla è perduto perchè la lotta è ancora serrata, ma dobbiamo migliorare ancora“. “Dispiace per il risultato, dopo l’1-0 qualcosa non ha funzionato – ha dichiarato Sergio Gonzalez, autore del gol – La situazione è difficile ma non molliamo, è ancora lunga. Il gruppo è forte e lo dimostra il fatto che Claudio Sparacello ha lasciato a me il rigore pensate del vantaggio“. TABELLINO Reti: Gonzalez 56′ (N), Varsi 66′ (A). Nola 1925: Zizzania, Sepe, Di Dona (80′ Valerio), Piacente, Russo, Gonzalez (71′ Manfrellotti), Staiano, Ruggiero (86′ Adorni), Sparacello, Palmieri, Castagna. A disposizione: Landi, Lucarelli, Franzese, Kean, Lame, D’Angelo. Allenatore: Giuseppe Ferazzoli. Angri: Bellarosa, Riccio, Liguoro, Manzo, Pagano, Vitiello (89′ Langella), De Rosa (86′ Fiore), Cassata, Acasta (57′ Varsi), Aracri, Fabiano. A disposizione. Oliva, Della Corte, Palladino, Visconti, Giordano, Sall. Allenatore: Carmelo Condemi. Arbitro: Nigro di Prato (assistenti Tagliaferro di Caserta e De Simone di Roma 1). Note: ammonito Bellarosa per l’Angri; espulsi per doppio giallo Castagna per il Nola e Cassata per l’Angri. Ufficio Stampa Società Sportiva Nola Calcio