Quotidiano di informazione campano

CROLLA UN PINO A CASAMICCIOLA TERME, TRAGEDIA SFIORATA: COSA SI ASPETTA AD AVVIARE UNA VERIFICA STATICA DEGLI ALBERI SECOLARI PRESENTI LUNGO LE STRADE ISOLANE?

0

A pochi giorni di distanza dal pericolosissimo crollo di un pino secolare lungo via Borbonica nel Comune di Forio, siamo nuovamente costretti a parlare di tragedia sfiorata. Infatti a pochi chilometri di distanza, e precisamente allinterno del Rione De Gasperi  a Casamicciola Terme, un altro enorme pino è crollato sotto i colpi del forte vento che da ore soffia inarrestabile sullisola dIschia. La cosa incredibile è che a frenare lo schianto al suolo dellimponente fusto, è stato un palazzo sul cui solaio si è poggiata la folta chioma. Con i nostri servizi giornalistici già da tempo denunciamo la potenziale pericolosità di alcuni alberi presenti lungo le nostre strade ma sino a questo momento le amministrazioni comunali e i relativi sindaci di centro, centrodestra e centrosinistra, non hanno fatto assolutamente nulla per prevenire improvvisi crolli e garantire così lincolumità dei cittadini. Tranne per il leccio secolare di via Antonio de Luca, ad Ischia, rimosso solo a seguito di una perizia statica pretesa dai residenti di Casalauro dopo una lunga battaglia. La cosa vergognosa, ad esempio, è che sempre nel comune di Ischia, nonostante lavessimo segnalato da oltre due mesi, in via Sogliuzzo non sono stati ancora rimossi due enormi pini ormai secchi e dunque ancora più pericolosi. Cosa aspetta lAmministrazione Ferrandino a farli rimuovere? Che si schiantino al suolo con la prossima sciroccata? Intanto proprio in questi giorni alcuni telespettatori oltre alla pericolosità dei pini presenti su via Borbonica tra i Comuni di Forio e Lacco Ameno, ci hanno segnalato la presenza di pini inclinati in zona Castiglione a confine tra i Comuni di Ischia e Casamicciola Terme, in una zona dove le raffiche di vento sono spesso violentissime. A rendere i pini a potenziale rischio crollo, contribuisce anche il fatto che non vengono potati e col forte vento la loro folta chioma dà origine a un pericolosissimo effetto vela che li rende sicuramente meno stabili. Cosa si aspetta a potarli? Cosa si aspetta a verificarne la staticità? Dallaltro lato della strada, inoltre, lungo il costone franoso, il pericolo idrogeologico di frane e smottamenti incombe come una spada di Damocle sulla testa di pedoni e automobilisti che a migliaia affollano questa strada. Un costone sul quale si sorreggono in bilico alberi che sembrano poter crollare allimprovviso sul selciato: da non credere! La cosa più rincresciosa è che da anni la zona non viene messa in sicurezza e le istituzioni competenti hanno recintato il marciapiede pensando, evidentemente, di essersi messo la coscienza a posto pur sapendo che se allimprovviso il costone dovesse franare, travolgerebbe lintera carreggiata. Per quanto ci riguarda abbiamo fatto il nostro dovere nel denunciare situazioni di evidente pericolo presenti sulla Borbonica a Forio sia nel tratto provinciale che in quello comunale, in zona Castiglione sulla strada provinciale e in via Sogliuzzo a Ischia sulla strada comunale dove continua a persistere la presenza di due pini completamente secchi. Ora spetta a chi di dovere intervenire, ma una cosa è certa. Se prima o poi dovesse disgraziatamente verificarsi una tragedia, nessuno potrà dire ma io non sapevo. A Torino, già dalla fine degli anni ’80, le piante del patrimonio arboreo urbano comunale vengono sottoposte a periodici controlli dello stato di salute, avvalendosi delle tecniche scientificamente più aggiornate, grazie alle quali viene valutata la resistenza del legno e di conseguenza la possibilità di schianto dei soggetti. Visto che lungo le strade dellisola dIschia è ricca la presenza di pini e alberi secolari, non sarebbe il caso di avviarne unaccurata verifica statica?

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.