Quotidiano di informazione campano

Cs – Festival CS ‘La Musica può fare 5’

0
EPO joevictor lamansarda micaelatempesta TheRivatiǮ
La Musica può fare
ǯ
5
Il progetto che abbiamo scelto
L
ǯ
associazione culturale Club 33 Giri ha deciso di sostenere i giovani e lo spo
rt in occasione
della quinta edizione de
Ǯ
La Musica può fare
ǯ
. Lo sport è impegno, sacrificio, dedizione, terreno
di gioco importante per la formazione delle giovani menti. Quest
ǯ
anno il festival sosterrà
i
giovani atleti della Excelsior Boxe Marcianise since 1978 del maestro Dom
enico Brillantino.
La palestra dei miracoli, come tutti la chiamano per l
ǯ
incredibile numero di campioni che è
stata capace di sfornare negli anni: da qui infatti proviene l
ǯ
eccellenza del pugilato italiano. Il
Maestro Domenico Brillantino ripete sempre ai suoi allievi che «il pugilato
vuol dire prima
comportarsi da uomini, poi da atleti, infine da bravi boxeur. Perché chi non risp
etta le regole,
la legalità, la disciplina e non si impegna negli allenamenti potrà vincere qual
che
combattimento, ma non diventerà mai un vero pugile».
L
ǯ
Excelsior Boxe Marcianise è
un
ǯ
associazione sportiva che vanta oltre trent
ǯ
anni di successi
nel mondo del pugilato. Essa ha il merito di aver conferito alla boxe, per r
iconoscimenti di
tutte le riviste specialistiche, l
ǯ
eleganza nel gesto e la concezione di un agonismo quanto più
lontano dalla
Dz
terribilità
dz
del pugile dell
ǯ
arena che squarcia e dilania. Nella palestra dell
ǯ
Excelsior il combattimento diventa misura non tanto della forza quanto della
Dz
tecnica
dz
pulita,
che per vincere non ha bisogno di irrompere e franare sull
ǯ
avversario.
La società Excelsior Boxe ha contribuito a creare una nuova idea di pugile: un pu
gile che sul
ring è ammirato per l
ǯ
eleganza del gesto e per la straordinaria capacità di trasformare la du
ra
lotta in una competizione in cui il colpo è messo a segno non per la sua forza
ma per la sua
trama intelligente che cuce intorno all
ǯ
avversario. Insomma qui i ragazzi apprendono che non
vince chi è
pi
ù forte, bensì chi riesce meglio a coniugare con la tecnica sia il il cuore che la
mente. Questa lezione è fondamentale per i giovani, nello sport così com
e nella vita e
contribuisce a formare uomini coraggiosi, tenaci, pronti ad impegnarsi a fondo per
realizzare i
propri obiettivi. I maestri insegnano loro che i più alti traguardi si raggiungo
no con il
sacrificio, con l
ǯ
esercizio, con la rinuncia ai vuoti miti della società dell
ǯ
immagine.
La storia dell
ǯ
Excelsior Boxe Marcianise
La società Excelsior Boxe fu fondata nell
ǯ
inverno del 1977 a Capodrise, in provincia di Caserta,
da un gruppo di fervidi appassionati della cosiddetta nobile arte.
La sede fu trasferita poi presso la palestra della scuola element
are Mazzini di Marcianise, dove
ancora oggi si allenano i giovani pugili dell
ǯ
Excelsior.
Tale trasferimento avvenne nel 1984, subito dopo la storica conquista del
la medaglia di
bronzo alle Olimpiadi di Los Angeles da parte dell
ǯ
atleta marcianisano Angelo Musone, a cui
fu, come è ormai ben noto, ingiustamente strappata l
ǯ
occasione di continuare a concorrere per
l
ǯ
oro olmpico. Lo stesso avversario americano Tillmann, vincitore dello s
candaloso match,
rivolgendosi all
ǯ
atleta marcianisano disse:
Dz
Sorry, it
ǯ
s not my fault
dz
,
Dz
mi dispiace, non è colpa
mia
dz
.
Partendo dalla storica tradizione pugilistica della città di Marcianise, che ris
ale addirittura agli
anni trenta del secolo scorso, questo gruppo di caparbi sportivi si propo
se di accrescerne il
prestigio e di potenziarne l
ǯ
attività con la costituzione appunto di una nuova società sportiva
che raggiungesse, come suggerisce lo stesso nome, Excelsior, i podi più al
ti.
L
ǯ
eterogeneo gruppo dei fondatori dell
ǯ
Excelsior ebbe fin dall
ǯ
inizio ben chiaro il proposito di
voler conferire alla boxe di Marcianise una nuova e più umana dimensione. Essi int
uirono che
occorreva compiere un salto di qualità che facesse immediatamente intendere che
il pugilato,
alla stregua di tanti altri sport, poteva trasformarsi in un
ǯ
attività praticabile da tutti e inserito
nei modelli di popolare pratica sportiva.
Dalla caparbia idea del pugile Valerio Fretta venne costituito così il grup
po dei soci fondatori,
che affidò all
ǯ
allora maresciallo dell
ǯ
aeronautica Domenico Brillantino il compito di istruire e
formare i futuri atleti della neocostituita società pugilistica.
Tra i primi allievi del Maestro emerse con distinguo il quattordicenne capod
risano Salvatore
Di Bernardo, il quale conquistò nel 1980 il titolo di campione campano nei gall
o e poi a
seguire tanti e ancora più alti risultati, tra i quali quello del Peso Super We
lter Domenico
Raucci, medaglia di Bronzo ai campionati militari e campione italiano Dilettanti assol
uti.
Insomma il vivaio prometteva bene: i risultati di atleti come Giuseppe Perrel
la, Vincenzo
Fretta, Pasquale Magno, Giuseppe Zarigno, il futuro bronzo olimpico
Angelo Musone e tanti
altri atleti frequentatori della palestra costituirono per il team fondatore
della società la prova
che la dedizione al nobile progetto, pugilistico mieteva risultati di alto ri
lievo nazionale e
internazionale.
A partire da quei primissimi anni l
ǯ
attività della Excelsior Boxe è stata poi un crescendo di
conquiste di alto valore, che hanno portato a riempire onorevolmente il fitto
palmares della
società: 129 campioni italiani, 39 medaglie d
ǯ
oro in tornei nazionali, 53 ori in tornei
internazionali, tre bronzi, due argenti ed un oro nell
ǯ
ambito della comunità europea, 6 bronzi,
tre argenti ed un oro ai campionati d
ǯ
Europa, un bronzo ed un oro ai giochi del Mediterraneo,
un bronzo, un argento e tre ori ai campionati del mondo militari, due bronzi ne
lla coppa del
Mondo, un bronzo olimpico, due bronzi ed un oro nei campionati del mondo.
Di seguito i nomi di coloro i quali hanno ideato la nascita di una società, che ancora
oggi
costituisce nel mondo del pugilato un punto di riferimento importante a livello sia na
zionale
che internazionale:
Brillantino Domenico
Brillantino Francesco
Colella Michele
Fretta Valerio
Iodice Domenico
Linvelli Nicola
Crescente Giuseppe
Di Giacinto Francesco
Piccirillo Mario
Raucci Antimo
Squeglia Enrico
Tartaglione Antonio
Trombetta Antonio

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.