Quotidiano di informazione campano

Da domani 11 agosto il governo va in ferie fino all11 settembre ma rassicura niente aumenti

Il governo va in ferie 30 giorni sono stanchi i signori una settimana non bastava ,buon divertimento alla faccia dei poveri cristi

Niente aumenti dell’Iva, ma tagli agli sprechi, e il bonus da 80 euro voluto da Renzi non sarà tolto. Le rassicurazioni del governo arrivano dai due vicepremier Salvini e Di Maio, che rimarcano che non si vogliono togliere soldi, ma tagliare sprechi e favori. Il ministro dello Sviluppo confida inoltre di ottenere dalla Ue di andare oltre i parametri: ‘Reddito cittadinanza, flat tax, cambio Fornero sono riforme strutturali’, spiega. Ma i consumatori lanciano un allarme su possibili stangate nel caso dovessero scattare le clausole di salvaguardia, e le opposizioni passano all’attacco.

“Il governo non pensa di togliere gli 80 euro e non vuole aumentare l’iva“, ha detto il vicepremier e ministro dell’Interno Matteo Salvinisottolineando che il governo sta lavorando “per attuare il programma”. “Spiace dover rincorrere alcune indiscrezioni dei giornali – conclude – palesemente false e che servono solo per riempire le pagine di quotidiani ad agosto”.

Il vicepremier, Luigi Di Maio, a Rtl 102.5, alla domanda se aumenterà l’Iva, ha risposto che “i cittadini hanno un vantaggio: per saperlo basta leggere il contratto. C’è scritto che l’Iva non deve aumentarenonostante il rischio a causa dei debiti fatti da Gentiloni e Renzi col ‘buco’, cioè senza copertura. L’Iva non aumentera’: non vogliamo togliere soldi ma tagliare sprechi e favori. I cittadini devono stare tranquilli perchè le mani in tasca non gliele mettiamo”.

“Il decreto Dignità mira ad abbassare il precariato per i giovani perche’ se vuoi farti una famiglia hai diritto ad un contratto prima o poi – ha detto ancora Di Maio a Rtl 102.5 -. Dopo 24 mesi il tuo datore deve decidere” anche grazie “agli incentivi sotto i 35 anni“. A fine anno poi “aumenteremo gli incentivi per tutti i contratti a tempo indeterminato anche sopra i 35 anni. Le persone valide non possono restare precari a vita”.

Non abbiamo bloccato i fondi per le periferie, il nostro è un emendamento a tal punto di buon senso, e che rispetta una sentenza della Corte Costituzionale, che anche le opposizioni che ci attaccano hanno votato”, ha dewtto ancora Di Maio. “La norma sblocca fondi che i Comuni potranno utilizzare da subito”, spiega.

“Per ora il nostro obiettivo è ottenere il reddito di cittadinanza, la flat tax e il superamento della Fornero, nel rispetto del rapporto deficit-Ppil. Noi gestiremo i conti pubblici con il massimo della responsabilità”. Così il vicepremier Luigi Di Maio a In Onda su La7 a proposito delle misure da mettere in campo in autunno con la manovra.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.