Quotidiano di informazione campano

Dalla rubrica ditelo a noi

0

La signora Anna ci scrive: Per favore potete pubblicare di nuovo larticolo che avete pubblicato all’inizio di Novembre per quanto riguarda il mancato stipendio agli impiegati del Comune di Nola. Voi siete stati gli unici ad interessarvi per primi, poi adesso qualcuno essendo stato pagato ha fatto finta di scrivere qualcosa. Grazie Anna!

Anna, io faccio questo perché lho sempre fatto, non sono nato ieri, hai detto bene, per non far vedere a qualcuno che viene pagato, hanno messo qualche articoletto. Non preoccuparti fra poco uscirà una dichiarazione scritta da me che parla di tutte le manovre adoperate dai Signori della Casa Comunale alla carta stampata “prepagata”. Speriamo che domani va bene lincontro tra il Sindaco e gli impiegati. Ti saluto e di seguito troverai larticolo.

Tony lAmericano.

 

Nola, 01 Novembre 2012

COMUNE DI NOLA: IMPIEGATI SUL PIEDE DI GUERRA.

RADIO PIAZZA: INFORMA LA CITTADINANZA CHE QUESTO QUOTIDIANO NON HA APPARTENENZA POLITICA. QUINDI APERTO A TUTTI!

Stamane, dopo i lavoratori addetti alla raccolta di rifiuti  e alle pulizie di plessi  municipali, anche i dipendenti della cosiddetta fascia privilegiata, hanno incrociato le braccia rivendicando il pagamento dello stipendio di Ottobre. Dal Palazzo di Città si tenta di arginare la collera dei municipali per di più arrabiatissimi  per una situazione senza precedenti. Bisogna costatare che anche Nola, per ammissione dello stesso Sindaco  Biancardi  entra nel primato negativo di quei Comuni che potrebbero dichiarare dissesto finanziario. Non ci sono risorse in bilancio nemmeno per pagare i dipendentisostiene lo stesso primo cittadino nel corso dellincontro con i municipali. Lunica  prospettiva è rimandata a trasferimenti che il Comune dovrebbe incassare attraverso limposta municipale UNICA, di cui tanto si parla per dare un pò di ossigeno alle casse Comunali. Si tratta di un vero federalismo fiscale attraverso il quale lo Stato centrale scarica su gli enti locali  gli oneri per risanare il deficit, anche per portare avanti la macchina amministrativa dei servizi resi al cittadino. A nome degli  stessi dipendenti, prendendo la parola, Marcello Di Domenico,  prendendo atto della  disponibilità del sindaco sulla vertenza e ringraziandolo per limpegno , lo invita a sottoscrivere un documento, attraverso il quale si riassuma la disponibilità a risanare  nei tempi stabiliti  la questione che riguarda numerosi nuclei famigliari  già in una precaria situazione. La  mancata riscossione dello stipendio getterebbe sullastrico queste famiglie  che si aggiungano alle altre già in serie difficoltà. Un Natale non tanto roseo per chi con il proprio sacrificio ogni mese porta il pane a casa.
                                                                                              Tony Napolitano

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.