Quotidiano di informazione campano

Denuncia camorra e perde 400 mila euro

CRONACA RADIO PIAZZA NEWS

0

ROMA,11 AGO – Ha denunciato la camorra portando all’arresto di 13 persone, è stato riconosciuto come vittima dal Fondo per gli usurati che gli aveva assegnato 400 mila euro ma ha perso tutto. Luigi Gallo, 51 anni, prima non ha potuto aprire l’impianto di carburanti a causa della camorra, ora, per un contenzioso con l’Anas, si è visto revocare i fondi dato che sono scaduti i 12 mesi per l’utilizzo. “Chiedo il presidente Renzi di ricevermi – dice – ho un disperato bisogno di lavorare”. Il suo martirio inizia nel 2001 quando la camorra gli impedì di aprire la pompa di benzina; con le sue denunce, finì in carcere anche l’ex sottosegretario Nicola Cosentino: per i magistrati, Gallo fu vittima di un gruppo teso a eliminare un concorrente. Per l’Anas “non è stato possibile procedere con il vecchio disciplinare del 2001 e quando è pervenuta la nuova richiesta di Gallo era intervenuto un cambio di normativa cui Anas non poteva derogare”. “Auspico che il presidente di Anas riesca a sanare questa situazione”, dice il Pd Mattiello.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.