NAPOLI – Sabato prossimo, 20 settembre 2014, il Lungomare del capoluogo partenopeo sarà invaso pacificamente dalla prima edizione degli “Urban Games” promossa dall’U.N.I.T.A.L.S.I. (Unione Nazionale Italiana Trasporto Ammalati a Lourdes e Santuari Internazionali) sottosezione di Napoli in collaborazione con il Forum Universale delle Culture Napoli e Campania e con la Diocesi di Napoli. L’evento è inserito anche all’interno del calendario ufficiale dei festeggiamenti per il Triduo di San Gennaro. Una grande caccia al tesoro si svolgerà sul lungomare di Napoli e alla quale saranno chiamati a partecipare tutti i napoletani in particolare i bambini normodotati e disabili di qualsiasi età, sesso, razza ed estrazione sociale. L’obiettivo dell’iniziativa, infatti, è quello di promuovere l’inclusione e il superamento delle barriere architettoniche e mentali attraverso il gioco, il divertimento e la condivisione soprattutto tra i giovani. L’iniziativa, che avrà come slogan “A caccia di sorrisi”, prenderà il via dalle ore 10.00 presso la rotonda Diaz, in via Francesco Caracciolo. “A caccia di sorrisi” si dividerà in due momenti. Il primo, alle ore 11, quando presso lo stand U.N.I.T.A.L.S.I. in Via Francesco Caracciolo verrà consegnata alle squadre partecipanti la prima busta con le prove della caccia al tesoro, che andranno svolte e riconsegnate entro e non oltre le ore 13.30. Il secondo momento inizierà alle ore 15 con la consegna della seconda busta contenente le prove, da riconsegnare entro le ore 17. La conclusione di “A Caccia di Sorrisi” è fissata per le ore 18.30. «Con questa giornata – dichiara Renato Carraturopresidente dell’U.N.I.T.A.L.S.I. di Napoli – noi vogliamo “giocarci l’inclusione”. Questo per l’U.N.I.T.A.L.S.I. Napoli significa impegnarsi a rimuovere quelle forme di esclusione sociale con cui le persone con disabilità vivono la vita quotidiana. Includere significa sentirsi parte di un tutto ove la crescita di ciascuno è possibile solo nel dialogo tra le differenze». «Il leit-motiv del gioco – prosegue Carraturo – sarà quello di divertirsi con amore, con gioia, senza differenze, senza barriere, seguendo il carisma principale dell’Associazione, che si nutre del desiderio di vivere il Vangelo nella quotidianità e vuole dare un contributo fondamentale per costruire una società dove ci sia spazio per l’incontro con l’altro». Per ulteriori info sulla giornata, per le modalità di partecipazione e per iscrizioni (da far pervenire entro e non oltre il 10 settembre 2014): www.acacciadisorrisi.it acacciadisorrisi@unitalsi.it Tel e Fax 081451728

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi altre Notizie

Il Nola spreca e si ferma sul pari: con l’Angri è 1-1 Dopo l’iniziale vantaggio di Gonzalez il Nola non la chiude e pareggia Il Nola non conferma la vittoria di Portici e allo Sporting non va oltre il pari con l’Angri allenato dall’ex Carmelo Condemi. Un gol per parte, un’espulsione a squadra ed un vento fastidioso che ha dato non pochi grattacapi ai due team. Il primo tempo, infatti, è avaro di emozioni e di trame di gioco. La gara esplode nel secondo tempo. Al 55′ Palmieri viene atterrato in area di rigore, dal dischetto si presenta Gonzalez che è glaciale e non sbaglia. La gara si apre ma il Nola non ne approfitta e in ben due occasioni Palmieri non trova il gol da ottima posizione. L’Angri serra i ranghi e resiste e, dopo aver colpito anche un palo esterno, trova il pari al 66′ con il neo entrato Varsi che approfitta di una dormita della difesa nolana. Nell’occasione Cassata viene però espulso: durante i festeggiamenti il numero 10 grigiorosso si arrampica sulle pareti divisorie e si fa ammonire, secondo giallo per lui e Angri in 10. Il Nola accelera ma non trova la via del gol e, anzi, a 5′ dal termine finisce in 10 per il doppio giallo a Castagna. 5 punti per il Nola in 3 gare ma il ruolino di marcia non è ancora efficace per lasciare l’ultima posizione. Prossimo appuntamento, cruciale, domenica prossima ad Aprilia. DICHIARAZIONI “Il vento ha sicuramente condizionato il primo tempo, che è stato brutto, ma nella seconda frazione siamo usciti fuori bene – ha affermato a fine gara mister Ferazzoli – E’ un buon risultato ma dobbiamo fare di più, questa squadra difende in maniera troppo molle ancora. Le gare si possono vincere anche 1-0 e dobbiamo essere lucidi. Nulla è perduto perchè la lotta è ancora serrata, ma dobbiamo migliorare ancora“. “Dispiace per il risultato, dopo l’1-0 qualcosa non ha funzionato – ha dichiarato Sergio Gonzalez, autore del gol – La situazione è difficile ma non molliamo, è ancora lunga. Il gruppo è forte e lo dimostra il fatto che Claudio Sparacello ha lasciato a me il rigore pensate del vantaggio“. TABELLINO Reti: Gonzalez 56′ (N), Varsi 66′ (A). Nola 1925: Zizzania, Sepe, Di Dona (80′ Valerio), Piacente, Russo, Gonzalez (71′ Manfrellotti), Staiano, Ruggiero (86′ Adorni), Sparacello, Palmieri, Castagna. A disposizione: Landi, Lucarelli, Franzese, Kean, Lame, D’Angelo. Allenatore: Giuseppe Ferazzoli. Angri: Bellarosa, Riccio, Liguoro, Manzo, Pagano, Vitiello (89′ Langella), De Rosa (86′ Fiore), Cassata, Acasta (57′ Varsi), Aracri, Fabiano. A disposizione. Oliva, Della Corte, Palladino, Visconti, Giordano, Sall. Allenatore: Carmelo Condemi. Arbitro: Nigro di Prato (assistenti Tagliaferro di Caserta e De Simone di Roma 1). Note: ammonito Bellarosa per l’Angri; espulsi per doppio giallo Castagna per il Nola e Cassata per l’Angri. Ufficio Stampa Società Sportiva Nola Calcio www.nolacalcio.com