Quotidiano di informazione campano

Dopo una serie di indagini fotografiche E LA RACCOLTA DI DATI

0

Dopo una serie di indagini fotografiche E LA RACCOLTA DI DATI effettuati nella terra dei fuochi durante il DDAY  del CCF un anno fa, centinaia di cittadini e di comitati, anche questanno,  nei giorni 16, 17 e 18 maggio (in concomitanza con la giornata nazionale di mobilitazione #Stopbiocidio) hanno organizzato il secondo DenunceDAY per verificare lo stato delle cose  e per constatare  se la situazione sia migliorata a seguito di denunce, campagne stampa, manifestazioni e mobilitazioni che hanno visto in piazza centinaia di migliaia di persone. Abbiamo accettato, fiduciosi, il confronto con tutte le Istituzioni. Ai continui incontri con le autorità a livello locale e nazionale, dalle quali sono proliferate espressioni di solidarietà e di consenso verbale, sono seguite assicurazioni e promesse di intervento.

Purtroppo abbiamo constatato che alle parole non sono seguiti fatti ed interventi concreti e consistenti, con la conseguenza che la situazione igienico-sanitaria nei nostri territori, anziché migliorare, è peggiorata: i territori sono ancora abbandonati a sé stessi; lo sversamento dei materiali tossici e nocivi, e i loro roghi, è continuato e gli interventi di mappatura e bonifica permangono aleatori. 

AMIANTO, PNEUMATICI, RIFIUTI SPECIALI DI OGNI GENERE infestano ancora le nostre campagne.

E UNA VERGOGNA! I CITTADINI  CONTINUANO AD ASSISTERE ALLA DEVASTAZIONE  DEL LORO TERRITORIO  E DELLE SUE RISORSE NATURALI ED ARTISTICHE, VEDENDOSI PRIVATI  NON SOLO DEL DIRITTO ALLA TUTELA DEL PAESAGGIO(ART. 9 DELLA COSTITUZIONE), MA PERFINO DI  QUELLO DELLA TUTELA DELLA SALUTE COME FONDAMENTALE DIRITTO DEL CITTADINO E INTERESSE DELLA COLLETTIVITÀ (art. 32)

Le leggi si sono dimostrate insufficienti a garantire la tutela dei territori, a fermare i traffici illeciti delle aziende che lavorano a nero, a bloccare i criminali che sversano INDISTURBATI RIFIUTI DI OGNI GENERE.

Queste aziende criminali non hanno etica dimpresa E VANNO FERMATE A TUTTI I COSTI !!!

Non cè Legge nazionale che tenga, non cè Legge regionale che si faccia rispettare, non ci sono Patti di Prefetture che si traducano in azioni serie. Luso dellEsercito costituisce solo unoperazione di facciata , e non se ne percepisce la reale utilità.

LA TERRA DEI FUOCHI STA MORENDO E IL GOVERNO, LOCALE E CENTRALE, HA DECISO DI ASSISTERE INERME ALLA SUA MORTE, PARANDOSI DIETRO IL PARAVENTO DI LEGGI  RIMASTE INATTUATE E DI INTERVENTI ASSOLUTAMENTE INCONSISTENTI, INUTILI, SE NON ADDIRITTURA  RIDICOLI !!!

 Lo scenario è desolante in tutti i Comuni e la situazione è identica ad un anno fa: NAPOLI, GIUGLIANO, ORTA DI ATELLA, CASANDRINO, CASORIA, FRATTAMAGGIORE, ACERRA, CASALNUOVO, CAIVANO, AFRAGOLA, ARZANO, CASANDRINO, POMIGLIANO, MARIGLIANO, NOLA, BRUSCIANO, CICCIANO, SAVIANO, BOSCOREALE, TERZIGNO, BOSCOTRECASE, SANTANASTASIA, SANTANTIMO, SANTARPINO, SUCCIVO, CESA, GRUMO NEVANO, LUSCIANO, AVERSA, CASAL DI PRINCIPE, CASAPESENNA, CASTEL VOLTURNO, MONDRAGONE, CASERTA, MADDALONI, MARCIANISE, e in  tanti altri

Tantissimi i Comuni mappati: la situazione è sempre la stessa, la desolazione aumenta anziché diminuire, MENTRE AUMENTA LA SFIDUCIA DELLA POPOLAZIONE NEI CONFRONTI DELLINERZIA E DELLINCAPACITA DELLE ISTITUZIONI. E NECESSARIA UNAZIONE FORTE E SERIA DEI GOVERNI NAZIONALE E LOCALE.

NON VOGLIAMO PIU ESSERE PRESI IN GIRO; NON ACCETTIAMO PIU PASSERELLE, VOGLIAMO FATTI CONCRETI

IN QUESTE ELEZIONI EUROPEE NESSUNO DEI PARTITI CHE HA GESTITO FINO AD OGGI QUESTA EMERGENZA, E CHE HA AMPIAMENTE DIMOSTRATO DI NON ESSERNE IN GRADO, MERITA DI ANDARCI A RAPPRESENTARE IN EUROPA

 CCF

Coordinamento

Comitati Fuochi

 

Dott. Gennaro Esposito

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.