Quotidiano di informazione campano

Due papi in Vaticano, prima volta nella storia

0

E’ stato Papa Francesco ad accogliere il pontefice emerito Benedetto XVI al suo ritorno da Castel Gandolfo in Vaticano, nella nuova residenza del monastero Mater Ecclesiae.

All’arrivo dinanzi al monastero Mater Ecclesiae, sua nuova residenza in vaticano, Benedetto XVI è stato accolto da papa Francesco, “che gli ha dato il benvenuto con grande e fraterna cordialità”, fa sapere la sala stampa vaticana. Insieme si sono recati nella Cappella del Monastero “per un breve momento di preghiera”.

Per la prima volta nella storia, da oggi ci saranno quindi due Papi all’interno delle Mura Leonine. La partenza di Ratzinger da Castel Gandolfo, dove il Papa emerito era volato sempre in elicottero la sera del 28 febbraio, ultimo giorno del suo pontificato, avverra’ intorno alle 16.30.

Il piccolo ex convento, che si sviluppa su quattro piani di cui uno interrato, in questi mesi ha subito lavori di ristrutturazione proprio in attesa di diventare la residenza del Papa emerito. E’ dotato di ascensore, per cui l’86/enne Ratzinger, che abitera’ al primo piano, potra’ muoversi senza problemi. La struttura ha anche una camera per gli ospiti che sara’ sempre a disposizione del fratello di Benedetto XVI, mons. Georg.

Il Papa emerito risiedera’ al Mater Ecclesiae insieme a mons. Georg Gaenswein, suo ex segretario e ora prefetto della Casa Pontificia, e alle quattro ”memores domini” che si occupano delle mansioni domestiche. Non vi alloggera’ invece la segretaria Birgit Wansing. Il diacono fiammingo che nell’ultimo periodo era stato messo al fianco di Ratzinger a Castel Gandolfo per i molteplici impegni di Gaenswein in Vaticano, invece, termina il suo servizio con oggi.  DA RADIO PIAZZA ITALIA.

<?XML:NAMESPACE PREFIX = G />

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.