Quotidiano di informazione campano

E’ deflazione per famiglie ‘più povere’ a fine 2014

Istat, prezzi sopra lo zero

0

Con una spesa media mensile più bassa, con tutta probabilità le più povere, l’Istat registra prezzi negativi, quindi in deflazione (-0,2%). Per i nuclei che invece hanno i livelli più elevati di acquisto, i più benestanti, l’indice è risultato positivo (+0,3%). per chi mette meno spesso mano al portafoglio l’inflazione è risultata pari a zero, contro un +0,4% per quelle con i livelli di acquisto più elevati, fa sapere sempre l’Istituto di statistica nel report ‘La misura dell’inflazione per classi di spesa delle famiglie’. Il rallentamento rispetto al 2013 (nel complesso si è passati dal +1,3% al +0,2%) è stato netto e ha toccato tutte le famiglie (divise in cinque fasce), ma la frenata, spiega l’Istat, è stata “più marcata” per quanti hanno flussi in uscita più esigui (da +1,3% a una variazione nulla), rispetto a coloro con più possibilità economiche (da +1,2% a +0,4%). C’è una motivazione: l’anno scorso la discesa dai prezzi ha interessato soprattutto l’energia, quindi i carburanti, e gli alimentari, capitoli che, sottolinea l’Istat, hanno un’incidenza sul bilancio delle famiglie con minore capacità di spesa “più che doppia” a confronto con quelle che effettuano gli acquisti più massicci.
Le famiglie con minore capacità di spesa a beneficiare maggiormente del rallentamento dell’inflazione, diversamente da quanto si verifica nelle fasi di accelerazione dei prezzi. Così l’Istat, che spiega: nel periodo tra il 2005 e il 2014, con 5 anni su 9 con inflazione pari o superiore al 2%, l’indice per le famiglie con la spesa media più bassa, le più povere, è aumentato del 21,8%, a fronte del 18,2% registrato per le quelle con la spesa più alta, le più ricche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.