Quotidiano di informazione campano

E MORTO PER IL COVID IL REGISTA FRANCO GIRARDI .DPCM DURERANNO FINO A 50 GIORNI

TANTE NEWS SU RADIO ANTENNA CAMPANIA E GLI SPOTT NAZIONALI SUL COVID.

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

C’è il Decreto Natale: stop spostamenti tra Regioni dal 21 dicembre
Il Consiglio dei ministri ha trovato un’intesa sul Dl Natale, che contiene la cornice normativa entro la quale agirà il DPCM che sarà invece varato nella giornata di domani. Nel testo, lo stop agli spostamenti tra le Regioni dal 21 dicembre e la proroga fino a 50 giorni delle precedenti misure.

Ecco il testo:

(Modificazioni urgenti della legislazione emergenziale)
1. All’articolo 1, comma 1, del decreto-legge 25 marzo 2020, n. 19, convertito, con modificazioni, dalla legge 22 maggio 2020, n. 35, le parole “di durata non superiore a trenta giorni” sono sostituite dalle seguenti: “di durata non superiore a cinquanta giorni”.
2. Dal 21 dicembre 2020 al 6 gennaio 2021 è vietato, nell’ambito del territorio nazionale, ogni spostamento in entrata e in uscita tra i territori di diverse regioni o province autonome, e nelle giornate del 25 e del 26 dicembre 2020 e del 1° gennaio 2021 è vietato altresì ogni spostamento tra comuni, salvi gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità ovvero per motivi di salute. È comunque consentito il rientro alla propria residenza, domicilio o abitazione, con esclusione degli spostamenti verso le seconde case ubicate in altra Regione o Provincia autonoma e, nelle giornate del 25 e 26 dicembre 2020 e del 1°gennaio 2021, anche ubicate in altro Comune, ai quali si applicano i predetti divieti.

3. Con riguardo all’intero territorio nazionale, nel periodo dal 21 dicembre 2020 al 6 gennaio 2021 i decreti del Presidente del Consiglio dei ministri di cui all’articolo 2 del decreto-legge n. 19 del 2020 possono altresì prevedere, anche indipendentemente dalla classificazione in livelli di rischio e di scenario, specifiche misure rientranti tra quelle previste dall’articolo 1, comma 2, dello stesso decreto-legge.

(Entrata in vigore)

1. Il presente decreto entra in vigore il giorno successivo a quello della sua pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana e sarà presentato alle Camere per la conversione in legge.

Morto per coronavirus il regista Franco Giraldi

È morto questa sera il regista, sceneggiatore e critico cinematografico Franco Giraldi. Era ricoverato da un paio di giorni in una struttura sanitaria sul Carso triestino, dove era giunto da una residenza per anziani in provincia di Trieste perché affetto da Covid-19.

Brasile, superati i 174.500 morti

Il Brasile registra 49.863 nuovi casi di coronavirus nelle ultime 24 ore e 698 nuovi decessi. Lo comunica il ministero della Salute.il paese sudamericano ha ora registrato 6.436.650 casi dall’inizio della pandemia, mentre il bilancio ufficiale delle vittime è salito a 174.515, secondo i dati del ministero. Il Brasile ha il secondo focolaio più mortale al mondo dopo gli Stati Uniti.

22:34
I Dpcm dureranno fino a 50 giorni

“In ragione dell’evolversi della situazione epidemiologica relativa all’emergenza sanitaria che è conseguita alla diffusione pandemica del virus COVID-19 e del carattere particolarmente diffusivo dell’epidemia, in prossimità delle festività natalizie, si rende necessario apportare alcune modifiche alla disciplina delle misure volte a contenere e contrastare i predetti rischi sanitari, nell’ambito del territorio nazionale”. Cosi’ il governo allunga la durata della validità delle misure anti-Covid.
“In primo luogo – si legge nella bozza del decreto – al comma 1 si interviene sul termine massimo di durata, che da trenta diventa di cinquanta giorni, delle misure per fronteggiare nel modo più efficace l’emergenza in atto adottate con decreti del Presidente del Consiglio dei ministri, in attuazione dei decreti-legge 25 marzo 2020, n. 19 e 16 maggio 2020, n. 33”.

Nuovo Dpcm, Consiglio dei ministri iniziato a Palazzo Chigi

E’ iniziata a Palazzo Chigi la riunione del Consiglio dei ministri. Sul tavolo c’è il decreto legge Covid, che fornisce una cornice normativa alle restrizioni che il governo dettaglierà per il Natale nel prossimo dpcm. La riunione era convocata alle 21.

Vaccino, Moderna recluta giovani tra i 18 e i 12 anni per i test

Moderna ha iniziato a reclutare giovani di età compresa tra i 18 e i 12 anni per suoi test sul vaccino contro il coronavirus. L’obiettivo è coinvolgere 3.000 volontari in sei Stati americani (Idaho, Minnesota, New York, Oklahoma, Texas e Utah, secondo quanto si legge su clinicaltrials.gov- Moderna ha iniziato a reclutare giovani di età compresa tra i 18 e i 12 anni per suoi test sul vaccino contro il coronavirus. L’obiettivo è coinvolgere 3.000 volontari in sei Stati americani (Idaho, Minnesota, New York, Oklahoma, Texas e Utah, secondo quanto si legge su clinicaltrials.gov.

Nuovo Dpcm, quarantena obbligatoria dal 20 dicembre per chi torna dall’estero

Quarantena obbligatoria per chi arriva in Italia da un paese straniero. E’ questo quanto sarà contenuto nel nuovo Dpcm di Natale. La misura, che dovrebbe essere valida dal 20 dicembre, è pensata soprattutto per chi intenda andare a sciare in Svizzera – che ha tenuto le piste aperte – o in Paesi dell’Unione europea, come Slovenia e Austria, con quest’ultimo paese che ha annunciato di aprire le piste solo ai residenti.

7 ore fa
21:54
Chiusi gli impianti sciistici e vietate le crociere: le novità del nuovo Dpcm

Tra i punti fermi del nuovo Dpcm di Natale a poche ore dalla sua definizione c’è la chiusura degli impianti di risalita per il rischio assembramenti. Aperti invece gli alberghi di montagna dove sara’ possibile fare il cenone ma in camera. Il governo avrebbe deciso di vietare anche le crociere.

7 ore fa
21:50
Nuovo Dpcm, confermato il sistema delle zone rossa, arancione e gialla per la diffusione del contagio

Nel nuovo Dpcm che verrà approvato nelle prossime ore è confermato il sistema delle fasce, rossa, arancione e gialla in ordine decrescente di diffusione del contagio e di pressione sul sistema sanitario, con conseguenti misure più stringenti. L’obiettivo è portare entro metà dicembre tutto il Paese in fascia gialla, la meno rigorosa, ma rafforzata da divieti di mobiltà e altre restrizioni valide per il periodo delle festività.

7 ore fa
21:46
Dpcm Natale, ristoranti aperti a pranzo nei giorni di festa e negozi fino alle 21

Tra le novità contenute nel nuovo Dpcm che verrà approvato nelle prossime ore, si potrà pranzare al ristorante il 25 e 26 dicembre, a Capodanno e per l’Epifania. La sera invece resteranno chiusi visto in vigore il coprifuoco. Per quanto riguarda i negozi, anche questi dovrebbero restare aperti nei giorni delle festività per lo shopping fino alle 21, per permettere di ‘spalmare’ la clientela lungo un arco di tempo più ampio possibile e ridurre il rischio di assembramenti. I centri commerciali saranno aperti nei fine settimana fino al 20 dicembre, ma chiusi nelle festività natalizie.

7 ore fa
21:41
Divieto di spostamento tra regioni dal 21 dicembre, ma deroghe per ricongiungimenti familiari

Dal 21 dicembre non ci si potrà più spostare neppure tra regioni gialle. Saranno permesse deroghe per ritornare ai luoghi di residenza e/o di domicilio, inoltre forse per ricongiungimenti familiari specie nel caso di anziani soli da raggiungere. E’ quanto emerge sull’ultimo Dpcm di Natale che dovrebbe essere approvato nelle prossime ore. Restano le eccezioni per motivi di necessità, lavoro o salute. L’ampiezza delle deroghe è in discussione in queste ore nel governo. Un nodo da sciogliere è quello delle seconde case, se permettere di andarci o meno.

7 ore fa
21:37
Nuovo Dpcm, confermato coprifuoco dalle 22 anche per Natale, Santo Stefano e Capodanno

Nel nuovo Dpcm che conterrà le misure per il prossimo mese e quindi anche per la feste di Natale resta il divieto di circolazione dopo le 22 e fino alle 5 del mattino successivo se non per motivi di necessità, lavoro o salute. Il limite varrà anche per Natale, Santo Stefano e a Capodanno. Per questo motivo le messe della vigilia dovranno essere anticipate per permettere ai fedeli di ritornare a casa allo scoccare del coprifuoco.

8 ore fa
21:26
Boris Johnson potrebbe fare il vaccino in diretta tv

Boris Johnson potrebbe farsi iniettare il vaccino per il Coronavirus in diretta tv, per convincere i britannici a vaccinarsi. È quanto ha suggerito Allegra Stratton, l’ex giornalista di Itv che assumerà il ruolo di capo della comunicazione di Downing Street. Le prime dosi del vaccino Pfzier-BioNTech, dopo l’approvazione da parte dell’ente regolatore britannico, potrebbero essere disponibili per l’uso già a partire dalla prossima settimana. Durante il question time alla Camera dei Comuni, il premier era stato invitato dal leader laburista Keir Starmer a fare “tutto il possibile per fronteggiare la disinformazione sul vaccino e le campagne no vax”.

8 ore fa
21:19
In Germania lockdown prolungato fino al 10 gennaio: “Numero ancora alto di vittime”

Le restrizioni in vigore dal 2 novembre scorso in Germania per contrastare i contagi da coronavirus vengono prorogate fino al 10 gennaio. Lo ha annunciato Angela Merkel al termine di un vertice con i governatori dei Laender. “Fondamentalmente, la situazione rimane la stessa di quella in atto”, ha detto la cancelliera, sottolineando come siano “molto lontani dagli obiettivi” che il governo e i Laender si erano posti nella lotta alla pandemia. “Abbiamo ancora un numero molto alte di vittime, dobbiamo scendere sotto la soglia delle 50 nuove infezioni su 100 mila abitanti nei sette giorni”, ha concluso.

8 ore fa
21:03
Zampa conferma: “Dal 20 dicembre ci sarà il divieto di spostamento tra le Regioni”

La sottosegretaria alla Salute Zampa, intervenuta sul nuovo dpcm per le feste di Natale in tv a Otto e mezzo, ha detto che “dal 20 dicembre ci sarà il divieto di spostamento tra le Regioni, salvo ragioni di necessità come assistere un genitore solo, che richiederanno l’autocertificazione”. Questo vale anche per le Regioni gialle. Zampa ha poi aggiunto: “Non indicheremo limiti per il numero di persone a tavola ma sconsiglierei di aprire ai non conviventi. Aiutarsi questa volta significa rinunciare a vedersi”.

8 ore fa
20:59
In Francia inchiesta del Parlamento sulla gestione della pandemia: “Caotica”

Durante la prima ondata di Covid-19, il governo ha sottostimato il rischio sanitario, ha gestito la crisi in modo caotico e difettoso, oltre al fatto che la pandemia ha fatto emergere “faglie strutturali”. Sono queste le conclusioni della commissione d’inchiesta dell’Assemblea nazionale francese, contenute in un rapporto di 200 pagine, frutto di sei mesi di audizioni, controlli e accertamenti ai vertici dello Stato. “E’ un rapporto parziale e di parte. Non potevamo votare a favore” ha reagito Julien Borowczyk, deputato di En Marche (LREM), il partito del presidente Emmanuel Macron, nonchè presidente della commissione in questione.

9 ore fa
20:07
La Valle d’Aosta impugnerà l’ordinanza sulla zona rossa

in foto: Immagine da Facebook.
La Valle d’Aosta ha approvato una legge regionale con la quale ha rivendicato la sua autonomia rispetto alla gestione dell’emergenza Coronavirus: la norma in questione disciplina le “libertà di movimento dei cittadini, le attività economiche e le relazioni sociali, compatibilmente con le misure di contrasto alla diffusione del virus”. Il presidente Erik Lavevaz ha annunciato che impugnerà l’ordinanza del ministro della Salute Roberto Speranza che ha riclassificato “arancioni” il Piemonte, la Lombardia e la Calabria, lasciando la regione alpina in zona rossa.

9 ore fa
19:52
In Gran Bretagna altri 648 morti Covid: raggiunta quita 60mila dall’inizio della pandemia

Secondo picco consecutivo di morti oltre quota 600 nelle ultime 24 ore nel Regno Unito, con il totale che sfiora ora i 60.000, record europeo in cifra assoluta ma inferiore a Belgio, Spagna e Italia in rapporto alla popolazione dall’inizio dell’emergenza, nel primo giorno del dopo lockdown nazionale bis. Stando ai dati diffusi a margine della conferenza stampa di stasera del premier Boris Johnson sugli ultimi sviluppi della pandemia e sulla notizia positiva del via libera alla distribuzione dalla prossima settimana sull’isola del vaccino Pfizer-BioNTech, i contagi in più sono stati 16.170, ma con una nuova impennata di test a 312.000, circa 100.000 più di ieri.

10 ore fa
19:21
L’allarme dell’Oms: “Non ci saranno abbastanza vaccini nei prossimi 3-6 mesi”

Non ci saranno abbastanza vaccini nei prossimi 3-6 mesi per prevenire un aumento dei contagi di Covid. Lo sostiene il capo delle emergenze dell’Oms, Mike Ryan, come riportato dal quotidiano inglese The Guardian. “Non avremo vaccini a sufficienza per evitare un aumento dei casi per tre-sei mesi, per questo tutti devono continuare a seguire il distanziamento sociale e le altre regole anti-Covid”, ha aggiunto.

10 ore fa
19:10
A novembre 6 milioni di casi Covid nelle Americhe: +30% rispetto a ottobre

I casi di Covid-19 nel Continente americano sono aumentati di quasi il 30% a novembre rispetto a ottobre. Lo ha reso noto il direttore dell’Organizzazione panamericana della sanità (Ops), Carissa Etienne. “Nel mese di novembre abbiamo avuto più di sei milioni di nuovi casi segnalati nelle Americhe, quasi un aumento del 30% rispetto ai dati di fine ottobre”, ha detto Etienne

10 ore fa
19:03
Negli Usa per gli asintomatici quarantena ridotta a 7 giorni

Le persone che potrebbero aver contratto il Covid ma sono asintomatiche possono rimanere in quarantena solamente sette giorni invece di 14, se risultano negative al test. È quanto sostiene il Centers for Disease Control, la massima autorità sanitaria Usa. Il Cdc, che in precedenza raccomandava un periodo di quarantena di due settimane e ancora raccomanda questa opzione, ritenendola la più sicura, presenta ora due alternative. Le persone senza sintomi possono terminare l’isolamento dopo sette giorni, a seguito di un test negativo, o dopo 10 giorni senza un testa negativo. I funzionari hanno spiegato che sono accettati i test rapidi, che devono essere effettuati entro 48 ore dalla fine della quarantena.

Dal 15 dicembre New York riceverà 170mila dosi del vaccino Pfizer

“New York riceverà 170.000 dosi di vaccino Pfizer per il Covid nella prima consegna allo Stato, attesa per il 15 dicembre”. Lo afferma il governatore, Andrew Cuomo, con un messaggio pubblicato sul proprio account Twitter, nel quale ha sottolineato che “ci si aspetta, se l’efficacia e la sicurezza verranno confermate, che le prime dosi saranno disponibili entro le prossime due settimane”.

continua su: https://www.fanpage.it/live/coronavirus-ultime-notizie-2-dicembre/
https://www.fanpage.it/

 

 

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.