Quotidiano di informazione campano

Euro 2016: Italia va a Parigi, la strada e’ tracciata

0

L’Italia vola a Parigi. La vittoria del Belgio, questo pomeriggio contro l’Irlanda, ha tracciato il percorso della nazionale a Euro 2016. Il primo posto del girone e’ in cassaforte, perche’ il regolamento Uefa dice che a parita’ di punti vale lo scontro diretto e la squadra di Conte e’ in vantaggio col Belgio. Dunque, l’ottavo di finale degli azzurri sara’ il 27 giugno a Parigi, nello stadio di Saint Denis. Per il ct azzurro e’ un bel vantaggio poter preparare con nove giorni di anticipo la partita, dato per scontato che contro l’Irlanda non accetta brutte figure ma il risultato non conta.

Quel che resta da definire è l’avversario, che sara’ la seconda classificata del gruppo D. La Croazia non e’ sicura del secondo posto, visto il pari con la Repubblica Ceca: a quattro punti contro uno, la nazionale croata puo’ ancora essere raggiunta in caso di sconfitta con la Spagna e di vittoria dei cechi contro la Turchia, con una differenza reti adatta. Sui croati incombe poi il giudizio Uefa, dopo i petardi di ieri a St. Etienne e’ stato lo stesso Rakitic a raccontare la paura che il governo del calcio europeo possa usare la mano pesante, fino all’esclusione.

Dunque, bisognera’ aspettare. Guardando oltre, la meta’ del tabellone di cui ora l’Italia e’ certa propone comunque scenari da brivido: al quarto del 2 luglio a Bordeaux la testa di serie e’ la Germania, nella semifinale di Marsiglia il 7 addirittura la Francia. Anche in questo caso pero’ è difficile fare calcoli: la semifinale e’ lontana per tutti, e quanto ai quarti la Germania campione del mondo non e’ sicura al cento per cento del primo posto del suo gruppo: classifica alla mano, se la gioca con la Polonia sulla quale ha solo il vantaggio di un gol fatto in piu’, e lo svantaggio di un avversario meno morbido nell’ultima partita.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.