Quotidiano di informazione campano

F.1 : misterioso incidente per Alonso, fuori a 140 all’ora; l’agente “nessun malore”

0

Montmelo’ (Spagna), ieri Romain Grosjean porta per la terza giornata su quattro la Lotus E23 davanti a tutti nella scala dei tempi. Ma la prestazione del francese, cosi’ come quelle del compagno di team Maldonado nei giorni scorsi, passa in secondo piano di fronte all’incidente misterioso occorso a Fernando Alonso con la sua McLaren-Honda. Quando ha iniziato a spingere, lo spagnolo e’ uscito di pista alla curva 3 poco prima di pranzo ed e’ stato trasferito in elicottero al piu’ vicino ospedale. Il campione di Oviedo e’ stato sottoposto ad una Tac che ha escluso qualsiasi problema, ma passera’ comunque la notte in ospedale per precauzione. Visto come e’ avvenuta l’uscita di pista con la MP4-30 che andava abbastanza lenta – intorno ai 140 km/h – e con la sensazione quasi che Alonso volesse come posteggiarla, si e’ parlato di un possibile malore occorso al due volte iridato. Una possibilita’ avvalorata anche dal fatto che Fernando e’ rimasto dentro l’auto per una decina di minuti perche’ accusava delle vertigini. Malore che l’agente del pilota ha prontamente smentito, parlando invece di un problema di portanza della monoposto. Nel corso del pomeriggio, altri rumors parlavano di una possibile scarica elettrica generata all’interno della vettura che avrebbe colpito Alonso.

  Tutte voci da verificare, ma il fatto piu’ importante e’ che l’asturiano stia bene e domani lasci l’ospedale. Volti scuri, comunque, al box McLaren. Jenson Button che era presente nel circuito non e’ stato fatto scendere in pista nel pomeriggio e quindi il team di Wokin chiude questa quattro giorni di test con 104 giri complessi, tanti quanti realizzati in un solo giorno da altri team. In casa Ferrari, secondo giorno al volante per Sebastian Vettel che ha completato 76 giri, concentrandosi sull’affidabilita’, completando alcuni long-run e collaudando diversi assetti e configurazioni di pneumatici.
Il programma non e’ stato completamente svolto, ma il quattro volte campione del mondo si e’ detto comunque soddisfatto del comportamento della SF15-T. Per lui il settimo tempo con 1’26″312 a 2″245 da Grosjean.Cronaca da radio piazza news

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.