E’ partito lo scorso 7 ottobre 2015 il percorso formativo annuale dell’anno accademico 2015- 2016 del progetto F2 RadioLab, promosso dall’Università Federico II di Napoli. F2 RadioLab è un mezzo di comunicazione ed orientamento appartenente alla facoltà, che si rivolge alla comunità scolastica ed universitaria del territorio campano, ovvero uno strumento di radiofonia on-line, costituito da studenti, docenti ed operatori del settore, che, attraverso le nuove tecnologie digitali, diffonde informazioni e contenuti di carattere istituzionale, scientifico e di costume.

Si tratta, quindi, di un vero e proprio laboratorio con corso di formazione unico, nell’ambito accademico ed una realtà professionalizzante esclusiva nel panorama delle radio universitarie italiane, che permette un contatto ed un inserimento nel mondo del lavoro. Un progetto nato nel 2004 e cresciuto fino ai giorni nostri, strutturandosi sempre più. Infatti, dal 2005 ad oggi, si sono tenuti ben 6 corsi di formazione, per un totale di 250 allievi formati, provenienti da tutte le facoltà dell’Ateneo. Tra gli “step” significativi di F2 RadioLab ricordiamo:

  • 2004: nasce il progetto F2 RadioLab;
  • 2005: il progetto diventa operativo. Oltre alla programmazione musicale 24 ore su 24, la radio viene arricchita dalle prime rubriche di carattere istituzionale, scientifico e di intrattenimento;
  • 2006: prima diretta con il “Workshow”, un programma di approfondimento ed intrattenimento su temi di varia natura:
  • Dal 2007 ad oggi il palinsesto si è arricchito e rinforzato grazie ai sempre più numerosi programmi ed alle sue tante rubriche a cura degli alunni.

Inizia, così, un nuovo cammino per alcuni studenti campani dell’Università Federico II, intrapreso con grinta, curiosità e con un’immensa voglia di costruire. A queste componenti si è aggiunta, nell’impatto dei primi giorni di laboratorio, tanta euforia, entusiasmo, positività, grazie soprattutto al sempre disponibile Pier Luigi Razzano (Coordinamento Redazione, Gestione Sito, Tutor Studenti) ed ai docenti Roberto Barone (Identity, Packaging, Tutor conduzione), Max Morra (Produzione/PostProduzione), Lello Savonardo (Coordinatore Artistico), i quali, tra l’altro, hanno surclassato, con molta professionalità, lo stereotipo di professore austero, proponendosi in una versione, a mio avviso, meno timorosa ed inquietante, più leggera e simpaticamente gioiosa. Un mix che fa ben sperare non solo per la preparazione degli studenti, ma anche comunicazione, trasmissione e condivisione di emozioni.

Approfondimenti.

F2 RadioLab: il corso di formazione F2 RadioLab offre agli studenti un corso per i mestieri della radiofonia attraverso esperti del mondo radiofonico. Un laboratorio che ha formato speaker, fonici, tecnici di post-produzione, programmatori musicali. Una formazione divisa in 128 ore teoriche in aula e 120 di pratica presso la struttura di F2 RadioLab, sita presso la facoltà di Sociologia in Vico Monte di Pietà, 1, Napoli. Un percorso formativo che continua con 6 mesi di stage presso la struttura di F2 RadioLab attraverso dirette quotidiane, lavoro di redazione, fonia, postproduzione, programmazione musicale.

F2 RadioLab: lo sviluppo del percorso professionalizzante. Il mondo del lavoro. F2 RadioLab offre la possibilità, grazie alle professionalità acquisite, di entrare in contatto con realtà professionali e l’inserimento nel mondo del lavoro. Numerosi ragazzi, dopo aver concluso il periodo di stage presso l’emittente, hanno potuto mettere a frutto le specificità professionali acquisite durante il corso come speaker, redazione, fonia, programmazione musicale. Grazie a questa esperienza, infatti, hanno ottenuto contratti di collaborazione con la RAI, divenendo doppiatori di programmi quali, ad esempio, “La Storia Siamo Noi” di Giovanni Minoli, ed ospiti per la trasmissione “GAP”. I ragazzi, che dal 2006 ad oggi sono ancora contattati dalla RAI sono: Emanuele Lattanzio, Vincenzo Forte, Raffaele Renzullo, Serena De Vito, Maria Serena Sarno, Giovanni di Benedetto, Genni Schiano e Natascia Palmina D’Amico. Altri, come Francesca Parlato e Marianna Sansone, collaborano attualmente con la redazione web del “Corriere del Mezzogiorno”, mentre Stefano Pisani ha un contratto con “Il Sole 24ore”.

Nell’ottobre del 2008 F2 RadioLab ha stretto un accordo con l’emittente Radio Antenna 1, che trasmette in FM su tutto il territorio campano. Un rapporto che ha permesso ai ragazzi di F2 RadioLab di continuare il loro percorso professionalizzante all’interno di una realtà consolidata del mondo della comunicazione e dell’intrattenimento. Giovanni Sorrentino, Chiara Visone e Laura Regina, invece, sono stati contrattualizzati come fonici, confermando la sinergia tra mondo universitario/laboratorio/mondo del lavoro. Altri ancora, hanno messo a frutto le loro competenze professionali presso il mondo radiofonico. Ci riferiamo a Gianluca Cacace (Radio Club91 e Radio Azzurra); Fabrizio Brancaccio (Radio Punto Nuovo); Cristina Falciano (Radio Antenna 1).

F2 RadioLab: i partner. F2 RadioLab, negli anni è stata affiancata da diversi partner che hanno patrocinato numerosi programmi, ovvero: Ministero per i Beni e le Attività Culturali; Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare; Regione Campania; Comune di Napoli; Provincia di Napoli; Napoli Teatro Festival Italia; Teatro di San Carlo Nuovo; Teatro Nuovo di Napoli; Teatro Stabile di Innovazione RAI; Radio Antenna 1; Fondazione Premio Napoli; Staff di radio F2.

Responsabile Progetto:

  • Enrica Amaturo, Responsabile Organizzativo;
  • Luciano Mayol, Coordinatore Artistico;
  • Lello Savonardo, Responsabile Amministrativo;
  • Alessandro Buttà, Responsabile Testata F2;
  • Maria Esposito, Responsabile del Sito;
  • Sergio De Stefano Identity, Packaging, Tutor conduzione;
  • Roberto Barone, Produzione/Post-Produzione;
  • Massimiliano Morra ,Coordinamento Redazione – Gestione Sito – Tutor Studenti;
  • Pier Luigi Razzano, Coordinamento Radio/ Coinor;
  • Corinne Montano, Contatti.

Per qualsiasi tipo di informazione è possibile scrivere a: redazione.radiof2@unina.it … oppure contattare i seguenti numeri telefonici: 081.25.35853 – 081.25.35855.

Erika Sito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi altre Notizie

Il Nola spreca e si ferma sul pari: con l’Angri è 1-1 Dopo l’iniziale vantaggio di Gonzalez il Nola non la chiude e pareggia Il Nola non conferma la vittoria di Portici e allo Sporting non va oltre il pari con l’Angri allenato dall’ex Carmelo Condemi. Un gol per parte, un’espulsione a squadra ed un vento fastidioso che ha dato non pochi grattacapi ai due team. Il primo tempo, infatti, è avaro di emozioni e di trame di gioco. La gara esplode nel secondo tempo. Al 55′ Palmieri viene atterrato in area di rigore, dal dischetto si presenta Gonzalez che è glaciale e non sbaglia. La gara si apre ma il Nola non ne approfitta e in ben due occasioni Palmieri non trova il gol da ottima posizione. L’Angri serra i ranghi e resiste e, dopo aver colpito anche un palo esterno, trova il pari al 66′ con il neo entrato Varsi che approfitta di una dormita della difesa nolana. Nell’occasione Cassata viene però espulso: durante i festeggiamenti il numero 10 grigiorosso si arrampica sulle pareti divisorie e si fa ammonire, secondo giallo per lui e Angri in 10. Il Nola accelera ma non trova la via del gol e, anzi, a 5′ dal termine finisce in 10 per il doppio giallo a Castagna. 5 punti per il Nola in 3 gare ma il ruolino di marcia non è ancora efficace per lasciare l’ultima posizione. Prossimo appuntamento, cruciale, domenica prossima ad Aprilia. DICHIARAZIONI “Il vento ha sicuramente condizionato il primo tempo, che è stato brutto, ma nella seconda frazione siamo usciti fuori bene – ha affermato a fine gara mister Ferazzoli – E’ un buon risultato ma dobbiamo fare di più, questa squadra difende in maniera troppo molle ancora. Le gare si possono vincere anche 1-0 e dobbiamo essere lucidi. Nulla è perduto perchè la lotta è ancora serrata, ma dobbiamo migliorare ancora“. “Dispiace per il risultato, dopo l’1-0 qualcosa non ha funzionato – ha dichiarato Sergio Gonzalez, autore del gol – La situazione è difficile ma non molliamo, è ancora lunga. Il gruppo è forte e lo dimostra il fatto che Claudio Sparacello ha lasciato a me il rigore pensate del vantaggio“. TABELLINO Reti: Gonzalez 56′ (N), Varsi 66′ (A). Nola 1925: Zizzania, Sepe, Di Dona (80′ Valerio), Piacente, Russo, Gonzalez (71′ Manfrellotti), Staiano, Ruggiero (86′ Adorni), Sparacello, Palmieri, Castagna. A disposizione: Landi, Lucarelli, Franzese, Kean, Lame, D’Angelo. Allenatore: Giuseppe Ferazzoli. Angri: Bellarosa, Riccio, Liguoro, Manzo, Pagano, Vitiello (89′ Langella), De Rosa (86′ Fiore), Cassata, Acasta (57′ Varsi), Aracri, Fabiano. A disposizione. Oliva, Della Corte, Palladino, Visconti, Giordano, Sall. Allenatore: Carmelo Condemi. Arbitro: Nigro di Prato (assistenti Tagliaferro di Caserta e De Simone di Roma 1). Note: ammonito Bellarosa per l’Angri; espulsi per doppio giallo Castagna per il Nola e Cassata per l’Angri. Ufficio Stampa Società Sportiva Nola Calcio www.nolacalcio.com

Il Nola spreca e si ferma sul pari: con l’Angri è 1-1 Dopo l’iniziale vantaggio di Gonzalez il Nola non la chiude e pareggia Il Nola non conferma la vittoria di Portici e allo Sporting non va oltre il pari con l’Angri allenato dall’ex Carmelo Condemi. Un gol per parte, un’espulsione a squadra ed un vento fastidioso che ha dato non pochi grattacapi ai due team. Il primo tempo, infatti, è avaro di emozioni e di trame di gioco. La gara esplode nel secondo tempo. Al 55′ Palmieri viene atterrato in area di rigore, dal dischetto si presenta Gonzalez che è glaciale e non sbaglia. La gara si apre ma il Nola non ne approfitta e in ben due occasioni Palmieri non trova il gol da ottima posizione. L’Angri serra i ranghi e resiste e, dopo aver colpito anche un palo esterno, trova il pari al 66′ con il neo entrato Varsi che approfitta di una dormita della difesa nolana. Nell’occasione Cassata viene però espulso: durante i festeggiamenti il numero 10 grigiorosso si arrampica sulle pareti divisorie e si fa ammonire, secondo giallo per lui e Angri in 10. Il Nola accelera ma non trova la via del gol e, anzi, a 5′ dal termine finisce in 10 per il doppio giallo a Castagna. 5 punti per il Nola in 3 gare ma il ruolino di marcia non è ancora efficace per lasciare l’ultima posizione. Prossimo appuntamento, cruciale, domenica prossima ad Aprilia. DICHIARAZIONI “Il vento ha sicuramente condizionato il primo tempo, che è stato brutto, ma nella seconda frazione siamo usciti fuori bene – ha affermato a fine gara mister Ferazzoli – E’ un buon risultato ma dobbiamo fare di più, questa squadra difende in maniera troppo molle ancora. Le gare si possono vincere anche 1-0 e dobbiamo essere lucidi. Nulla è perduto perchè la lotta è ancora serrata, ma dobbiamo migliorare ancora“. “Dispiace per il risultato, dopo l’1-0 qualcosa non ha funzionato – ha dichiarato Sergio Gonzalez, autore del gol – La situazione è difficile ma non molliamo, è ancora lunga. Il gruppo è forte e lo dimostra il fatto che Claudio Sparacello ha lasciato a me il rigore pensate del vantaggio“. TABELLINO Reti: Gonzalez 56′ (N), Varsi 66′ (A). Nola 1925: Zizzania, Sepe, Di Dona (80′ Valerio), Piacente, Russo, Gonzalez (71′ Manfrellotti), Staiano, Ruggiero (86′ Adorni), Sparacello, Palmieri, Castagna. A disposizione: Landi, Lucarelli, Franzese, Kean, Lame, D’Angelo. Allenatore: Giuseppe Ferazzoli. Angri: Bellarosa, Riccio, Liguoro, Manzo, Pagano, Vitiello (89′ Langella), De Rosa (86′ Fiore), Cassata, Acasta (57′ Varsi), Aracri, Fabiano. A disposizione. Oliva, Della Corte, Palladino, Visconti, Giordano, Sall. Allenatore: Carmelo Condemi. Arbitro: Nigro di Prato (assistenti Tagliaferro di Caserta e De Simone di Roma 1). Note: ammonito Bellarosa per l’Angri; espulsi per doppio giallo Castagna per il Nola e Cassata per l’Angri. Ufficio Stampa Società Sportiva Nola Calcio