Quotidiano di informazione campano

Scotto,Giordano e Ferrara presentano un’interrogazione parlamentare sui Regi Lagni dell’Area Nolana

NON SERVONO ANNUNCI, BISOGNA RISTABILIRE UN CRITERIO DI GESTIONE ORDINARIA DELLA SICUREZZA DEL TERRITORIO

0

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

Il 19 giugno scorso le forti piogge hanno provocato l’esondazione dei regi lagni in più punti dell’area nolana. Il territorio di Tufino è stato tra quelli più colpiti, e molti sono i cittadini che hanno subito danni e disagi. La causa principale dell’esondazione però non è stato l’evento meteorologico ma bensì la mancata manutenzione dei regi lagni e la mancata pulizia degli alvei ostruiti da una fitta vegetazione e rifiuti di ogni genere. La Regione Campania, competente in materia, nonostante gli innumerevoli annunci, non ha portato a compimento i lavori spesso già finanziati e programmati venendo meno, di fatto, ai doveri di tutela e sicurezza del territorio.Subito dopo gli eventi di quei giorni è partita una mobilitazione e alcune forze politiche territoriali, che hanno sottoscritto un documento proposto da Lista Civica Per Tufino, si sono impegnate “a chiamare alle proprie responsabilità tutti i livelli delle proprie organizzazioni che, dentro e fuori le istituzioni, possono favorire la risoluzione della problematica attraverso gli strumenti esistenti”. I deputati Ciccio Ferrara, Arturo Scotto e Giancarlo Giordano di Sinistra Ecologia e Libertà hanno risposto all’appello e il 4 agosto hanno presentato una interrogazione parlamentare al Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare al quale, come richiamato nell’interrogazione, ai sensi del testo unico sull’ambiente sono affidati la verifica e il controllo dello stato di attuazione degli interventi di difesa del suolo e dei corsi d’acqua.regi lagni-2-2Ferrara, presentatore dell’interrogazione parlamentare, ha posto l’attenzione sulla sicurezza del territorio e sulle responsabilità della Regione Campania e ha dichiarato che “troppi anni sono passati senza che nessun governo, da quello regionale a quello nazionale, si sia posto il problema della sicurezza del territorio; l’area nolana e il resto del Paese non meritano un trattamento del genere”, e continuando “il compito di un governo è quello di scegliere le priorità sulle quali investire risorse ed energie; per noi la sicurezza del territorio è una priorità assoluta ed è per questo che chiediamo al Ministro di intervenire per verificare e controllare lo stato dei lavori annunciati a mai realizzati nell’area nolana e in Regione Campania, prima che altre piogge provochino ulteriori danni e disagi alla popolazione”.Con l’aiuto dell’avvocato del Forum Ambiente Area Nolana Felice Petillo, Lista Civica Per Tufino ha messo nero su bianco la storia degli ultimi anni delle responsabilità, degli annunci, degli strumenti e dei protocolli d’intesa tra gli enti territoriali per la manutenzione ordinaria e gli interventi straordinari nella gestione dei regi lagni, e questo lavoro fa emergere un quadro sconcertante data la persistente negligenza della Regione Campania e degli enti territoriali. Nell’assenza e nel vuoto lasciato dai governi allora i soggetti più interessati si organizzano e spingono per la risoluzione del problema. Insomma ormai non servono più annunci vuoti, è necessaria una mobilitazione a tutti i livelli perché le responsabilità valgano sempre e si ristabilisca almeno un criterio di normalità nella gestione del territorio e della sua sicurezza.

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.