Domenica è la Festa della Mamma 2021, una ricorrenza dedicata a una delle persone più importanti nella vita di un figlio. E una giornata speciale per ricordare quanto le madri siano una figura significativa all’interno della famiglia e della società.

Sapete però quando si festeggia e perché la data cambia ogni anno? E quando è la festa della mamma nel resto del mondo? Rispondiamo con ordine alle vostre curiosità.

Quando è la Festa della mamma 2021 e perché cambia la data

Quest’anno la Festa della mamma cade domenica 9 maggio 2021. La data della ricorrenza cambia infatti ogni anno, ma non è tanto difficile da ricordare: basta sapere che in Italia la festa è sempre fissata nella seconda domenica di maggio. Quindi, seguendo il calendario, nel 2021 si festeggia il 9; nel 2022 l’8 maggio; mentre, nel 2023 il 14 e così via.

Questo accade dal 2000, quando il nostro Paese decise far corrispondere la ricorrenza a un giorno festivo. La Festa della mamma, infatti, è una celebrazione laica e non è nemmeno una festa nazionale: spostando la sua data di domenica si volle così garantire a gran parte delle mamme di avere un giorno libero da passare con la famiglia e i figli.

Festa della mamma, perché non è l’8 maggio

Molti sono convinti che la Festa della Mamma sia sempre l’8 maggio. Non è così, ma alla base di questa falsa credenza c’è un fondo di verità.  Stando ad alcune fonti, fu inizialmente scelto l’8 maggio, giorno in cui si celebra la Festa della Madonna del Rosario di Pompei.

Leggi anche: Cosa regalare alla Festa della mamma: idee last-second nelle prossime foto

Quando è la Festa della mamma nel mondo

E ora spazio a un’altra curiosità. Forse non tutti sanno che la data della Festa della mamma non cambia solo di anno in anno, ma anche di Stato in Stato. Sebbene, infatti, sia celebrata in tutto il mondo, solo in alcuni Paesi (sebbene siano la maggioranza) cade a maggio.

Nel Regno Unito e in Irlanda, ad esempio, si celebra il Mothering Sunday tra marzo e aprile, nella quarta giornata di Quaresima. Altri preferiscono far coincidere la Festa della mamma con la Festa della Donna (qui trovate quando e perché si festeggia), come BulgariaRomaniaAlbania e altri Stati dei Balcani; ma anche come il Vietnam, l’Uzbekistan, l’Azerbaigian e il Tagikistan.

In Russia gli auguri per la Festa della mamma si scambiano l’ultima domenica di novembre, mentre in Thailandia si preferisce festeggiare il 12 agosto, compleanno della regina madre Sirikit tutt’ora in carica.

Hanno scelto la prima domenica di maggio alcuni Stati tra cui SpagnaPortogallo e Lituania. Mentre EgittoBahrainEmirati Arabi UnitiGiordaniaIraq e Kuwait (e tanti altri) fanno coincidere la Festa della Mamma con il primo giorno di Primavera. Ultima domenica di maggio, infine, per FranciaMadagascarMarocco e Svezia.

Leggi anche: Auguri per la Festa della mamma: poesie, frasi dolci, brevi e divertenti

Perché si festeggia la Festa della Mamma

Come potete vedere, la Festa della Mamma è una ricorrenza piuttosto diffusa. Sapete come è nata e perché si festeggia? Per trovarne l’origine, bisogna andare negli Stati Uniti.

La prima volta al mondo in cui si cominciò a pensare di istituire un giorno dedicato alle madri fu nel 1870. L’attivista americana Julia Ward Howe, infatti, propose di festeggiare il Mother’s Day for Peace (giornata della mamma per la pace), una pausa di riflessione sui drammi della guerra. Ma l’iniziativa non prese piede.

Quando si è iniziato a festeggiare la Festa della mamma in Italia

Diversa la storia in Italia. La prima volta in cui vennero festeggiate ufficialmente le mamme fu nella Giornata nazionale della Madre e del Fanciullo, il 24 dicembre 1933. In questa occasione il governo fascista voleva omaggiare le donne più prolifiche. L’evento non fu più ripetuto negli anni successivi.

L’origine della moderna Festa della mamma in Italia va invece fatta risalire a metà anni Cinquanta, quando il sindaco di Bordighera, Raul Zaccari, inventò la ricorrenza e la promosse nella sua città. Due anni dopo presentò al Senato della Repubblica una proposta di legge affinché fosse istituita come festa nazionale. Fu accettata e la Festa della mamma divenne ufficiale.

C’è però anche l’aspetto religioso da ricordare: maggio è infatti per i cattolici il mese della Madona. Nel 1957 il parroco di Tordibetto di Assisidon Otello Migliosi, volle celebrare le mamme non solo per il loro ruolo sociale, ma anche per il valoro religioso interconfessionale che loro figura rappresentava: erano un simbolo di pace, fratellanza e comunione fra le diverse culture del mondo.

Da allora non solo a Tordibetto la festa della mamma è un’istituzione, ma è stato aperto anche il primo e unico Parco della Mamma.

Regalo festa della mamma: fiori, poesie e idee last-minute

Per festeggiare la mamma, si è soliti pensare a un qualche regalo. I bambini preparano lavoretti e bigliettini creativi a scuola; i figli più cresciuti si mettono alla prova magari con qualche torta o regalo più impegnativo.

A volte, però, si viene presi alla sprovvista o si cede al vizio del procrastinare e ci si ritrova a mani vuote. Capita così che domani è la Festa della mamma e non sapete ancora cosa regalare. Proviamo allora a darvi qualche suggerimento e idea last-minute nelle prossime card.