Quotidiano di informazione campano

Festeggiati a Castelfranco Veneto i 21 anni del “Radicchio d’Oro”

RADIO PIAZZA EVENTI

Ha ottenuto gran successo la 21a edizione dell’annuale Premio Radicchio d’Oro, promosso dal Consorzio dei Ristoranti del Radicchio, che intendono esprimere, promuovere e valorizzare la cucina trevigiana. Nel corso del pomeriggio di lunedì 18 novembre, nella suggestiva location del settecentesco Teatro Accademico di Castelfranco Veneto (chiamato anche la Piccola Fenice), sono stati consegnati riconoscimenti a personalità distintesi nell’ambito dell’enogastronomia, dello sport, della cultura e dello spettacolo. La manifestazione che vede come Patron Egidio Fior, affiancato suo braccio destro Pietro Gallonetto, fin dalla prima edizione nel 1999, ha dimostrato d’essere un evento unico nel suo genere anche perchè vede riuniti ospiti illustri e figure di spicco a livello nazionale che rappresentano l’eccellenza in tutte le declinazioni e professioni. L’occasione delle premiazioni del 2019, è stata anche il momento dell’annuncio ufficiale di un prossimo incontro tra eccellenze certificate dall’Unione Europa, con un gemellaggio del rinomato radicchio rosso di Treviso Igp, e l’Olio EVO della Riviera Ligure Dop, due produzioni conosciute e tanto apprezzate, non solo in Italia, ma anche in Europa e nel mondo. Una così grande kermesse richiedeva per presentare i tanto noti personaggi giunti per ritirare il prestigioso premio del Radicchio d’Oro a loro assegnato da una qualificatissima giuria, un presentatore d’altissimo livello professionale che risponde al nome di Savino Zaba. Come per gli anni precedenti, a fare da madrina è stata Miss Italia, la ventenne Carolina Stramare di Vigevano (PV), anche perché I Ristoranti del Radicchio sono molto legati al Concorso Nazionale che annualmente da 80 anni elegge la donna più bella d’Italia ed in occasione della finalissima trasmessa in diretta da Rai Uno, danno subito dopo la proclamazione della Miss l’opportunità di festeggiarla con una serata di gala da loro organizzata con ogni ben di Dio di eccellenze enogastronomiche del territorio di Jesolo e di tutto il Veneto. Quest’anno la Miss Italia in carica, ha svolto anche un ruolo di coopresentatrice affiancando con grande impegno professionale Zaba, mentre vallette della premiazione sono state la veneta Sevmi Tharuka Fernando titolata Miss Sorriso 2019 e la 20enne Elisa Checchin Miss Veneto 2019 da San Giorgio delle Pertiche in Provincia di Padova. Zaba e la Stramare, hanno condotto uno spettacolo veramente in modo esemplare coinvolgendo gli invitati al pomeriggio di premiazioni, che affollavano tutte le poltrone ed ogni posto di balconata che il teatro possiede, a restare attratti dai vari personaggi da loro presentati nel ritiro del prestigioso trofeo ed ovviamente di una graditissima confezione del tanto pregiato radicchio, mentre altra chicca è stata la domanda dalla platea, rivolta ad ogni premiato dal giornalista Beppe Gioia. La cerimonia di premiazioni è stata intervallata con l’intrattenimento musicale della violinista Floriana Stèfano che ha abbinato un cambio d’abito ad ogni apparizione sul palco. Hanno ricevuto il Radicchio d’Oro 2019, prestigioso Prisma in cristallo molato, Opera del maestro Marco VariscoAndrea Baldin, ricercatore e docente della Copenhagen Business School; Tarcisio Bellò, protagonista tra l’altro di due scalate dell’Everest; gli imprenditori Francesco Biasion e Inti Ligabue, magnate della forgiatura mondiale il primo e presidente di una prestigiosa azienda di catering e supporto logistico con sede a Venezia il secondo. Per l’enogastronomia premiati il naturalista e ricercatore Paolo Fontana; il presidente nazionale di Coldiretti Ettore Prandini ; e lo chef stellato Ivano Ricchebono; per lo sport premi alla nazionale di pallanuoto maschile, meglio conosciuta con il celebre soprannome di Settebello, con Marco Del Lungo e Niccolò Figari, accompagnati da Sergio Campana Presidente Associazione Calciatori e al ciclista Samuele Battistella; per il cinema premiata la bellissima Martina Stella. Per lo spettacolo il celebre soprano Katia Ricciarelli ha ricevuto il premio consegnatole da Mario Maffucci, giornalista e consulente progetti di comunicazione; infine, il premio DOP alla trevigianità, a cura del Consorzio Casatella Trevigiana DOP, è stato assegnato a Massimo Colomban, fondatore di Permasteelisa, che con 40 società e 6.000 dipendenti rappresenta il più grande e prestigioso gruppo industriale di architettura al mondo. Assente per motivi di salute e quindi non ha potuto ritirare il premio assegnatogli per la cultura, il produttore e sceneggiatore cinematografico Enrico Vanzina, che comunque non ha mancato di far giungere un video messaggio dove esprimeva rammarico per l’essere impedito a non poter essere presente fra i premiati, accompagnando le sue parole ad un cordiale saluto ed augurio a tutti. Prima delle premiazioni Carolina Stramare ha ringraziato Mario Laio per la scenografia floreale offerta, Matteo Cinel di Comides per l’arredamento e Sand Parrucchieri per le acconciature e poi i tanti sponsor: Gruppo Euromobili, Ponte Viticoltori, Bonaventura Maschio con il suo Direttore Marketing Lino Strambi presente alla serata, Veneto Organizzazione Prodotti Ortofrutticoli, Coldiretti Veneto, Casatella D.O.P. Trevigiana, A.Pro.La.V.- Ass. Regionale Produttori Latte, Mediolanum Private Banking, Caseus Veneti, Germinal Bio, Aristarco, Comides- Comunicazione idee design, De Pieri Concessionaria (Das Auto), Contro Campo, Valente  & Malagò, Stampatori della Marca- Linea Grafica ed infine Mox – Software  per le imprese. Sono seguiti i saluti del Sindaco di Castelfranco Veneto e Presidente della Provincia di Treviso Stefano Marcon, e poi gli interventi di Mario Pozza Presidente della Camera di Commercio Treviso- Belluno, dell’Assessore Marica Galante e quello di Gaspare Lucchetti di Euromobili, invitati sul palco da Savino Zaba nel corso delle premiazioni. Dopo la consegna premi ha fatto seguito una cena di gala organizzata dai Ristoratori del Radicchio nell’Hotel Fior, alla quale sono intervenute oltre 500 persone accolte da patron Egidio Fior e gli organizzatori dell’evento. Una cena, che ha messo in luce anche la professionalità e l’accoglienza di tutto lo staff del ristorante dell’Hotel Fior di Egidio Fior, con i camerieri delle due strutture ristorative, quelli del ristorante dell’albergo e quelli dell’altro noto ristorante di Rino Fior, sempre a Castelfranco Veneto. Prima fra tutti la bella Shalon, una vera artefice dell’ospitalità, grande passionaria del proprio lavoro, che ha avvolto di cortesie i personaggi di spicco presenti alla serata, meritando gli spontanei e sentiti elogi da parte di tutti, a cominciare da Miss Italia 2019 Carolina Stramare. Serata di gran gusto per le tante specialità proposte agli ospiti, tutto in grande abbondanza per non lasciare fino a fine degustazione, nessun partecipe privo dell’assaporare tutte le prelibatezze proposte come quelle dello chef ligure e stellato Ivano Ricchebono che ha saputo concertare a nozze l’incontro tra i due prodotti certificati, radicchio rosso e olio Riviera Ligure; oppure il Maestro Macellaio Bruno Bassetto che da 50 anni svolge con passione e dedizione questo mestiere e che ha proposto agli intervenuti alla cena, la sua carne certificata battuta al coltello. Bassetto è anche autore di libri come “Fra tagli e frattaglie” e “Fra tagli d’Italia”, inoltre è campione di categoria per aver creato (per ben tre volte!) la salamella più lunga del mondo! … di carne col filetto. A termine serata, Miss Italia, insieme alle altre due Miss, ai giornalisti Marcello Cambi, Giovanni Marmina, Enrico Salvadori e Giuseppe De Girolamo, hanno voluto intervistare e complimentarsi con Pietro Gallonetto e Egidio Fior per la perfetta riuscita dell’evento ed inoltre hanno voluto elogiare i componenti della cucina, recandosi proprio sul posto lavorativo, esprimendo congratulazioni allo Chef della struttura Palma Alex con il suo staff Vatos, Federico, Michael e Franco. Palma Alex, con suo fratello Michael, sono molto conosciuti anche per essere stati protagonisti in TV, nella trasmissione “La Prova del Cuoco” condotta da Antonella Clerici, per rappresentare la cucina veneta.

Giuseppe De Girolamo

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.