Quotidiano di informazione campano

FONDAZIONE FESTA DEI GIGLI Apertura buste per assegnazione Gigli e Barca 2016

Nei prossimi giorni la Fondazione Festa dei Gigli procederà all’istruttoria delle istanze prima dell’assegnazione prevista come da tradizione per la mezzanotte del prossimo 28 giugno.

0

Si è svolta questa mattina presso la sala consiliare del Comune di Nola, alla presenza del segretario comunale, dottoressa Duraccio, del presidente Fondazione Festa dei Gigli, l’avvocato Raffaele Soprano, e del consigliere di amministrazione, il dottor Gaetano Fusco, l’apertura delle buste per l’assegnazione dei Gigli e della Barca 2016.

Al tavolo della presidenza sono giunte 28 istanze depositate nei giorni scorsi presso il Comando Vigili Urbani. In particolare, sono state presentate tre domande per l’Ortolano, tre domande per il Salumiere, tre domande per il Bettoliere, due domande per il Panettiere, due domande per la Barca, tre domande per il Beccaio, cinque domande per il Calzolaio, tre domande per il Fabbro, quattro domande per il Sarto.

Per quanto riguarda l’Ortolano i richiedenti sono i seguenti; per la prima istanza l’aspirante maestro di Festa è Francesco Napolitano mentre il rappresentante di categoria Antonio Russo (04.03.1939); per la seconda l’aspirante maestro di festa è Luigi Napolitano mentre il rappresentante di categoria Domenico Alfano (05.06.2015)

Per quanto concerne la terza istanza è quella presentata da Salvatore Cassese, aspirante maestro di festa, e Vincenzo Della Pietra (24.05.1937)

Per il Giglio del Salumiere la prima istanza è stata presentata da Antonio De Falco quale aspirante maestro di festa, mentre il rappresentante di categoria è Guerriero Domenica (19.06.1942); per la seconda abbiamo Paolino Parisi (13.07.66) sia come aspirante maestro di festa che come rappresentante di categoria. La terza istanza è quella che vede Concetta Spanò quale aspirante maestro di festa e Antonio Barone (13.10.1943) quale rappresentante di categoria.

Per il Bettoliere abbiamo la domanda di Giuseppe Mazzocchi come aspirante maestro di festa e di Carmela Montanino (21.07.1969) come firmataria. L’altra istanza è quella di Filomena Castagnini (24.06.70) quale aspirante maestro di festa e rappresentante di categoria.

La terza è quella di Felice Piccolo  aspirante maestro di festa e Antonio Piccolo firmatario ( 20.11.48)

Per il Panettiere abbiano la domanda di Francesco Rocco quale aspirante maestro di festa e Enrico Gallucci 06.02.1934)

L’altra è quella di Antonio De Matteo, aspirante maestro di festa e Salvatore Tufano, firmatario (27.11.71)

Per la Barca invece è stata presentata la domanda di Paolina De Lucia come aspirante maestro di festa e Palmira Porto(28.6.21)

L’altra domanda è quella di Francesco Iovino, aspirante maestro di festa, e Olimpia Napolitano (13.05.1917) quale firmataria.

Per il Giglio del Beccaio abbiamo la domanda di Rosa Di Somma quale aspirante maestro di Festa e Aniello Giugliano (02.07.68) quale rappresentante di categoria.

L’altra istanza è quella di Giuseppe Cutolo, come aspirante maestro di festa, e Aniello Cutolo firmatario (04.07.1957)

La terza domanda reca la firma di Marco Cutolo, quale aspirante maestro di festa, e Bonelli Vincenzo quale rappresentate di categoria (01.08.1959)

Per il Giglio del Calzolaio abbiamo la domanda di Antonio Canfora, quale aspirante maestro di festa, e Giordano Assunta (15.01.38))

L’altra è quella di Francesca Di Somma, quale aspirante maestro di festa, e Francesco Avanzo (04.05.1919)

La terza istanza è quella invece di Marotta Anna, quale aspirante maestro di festa, e Maria Caliendo quale rappresentante di categoria (31.1.1971)

Ancora abbiamo l’istanza di Carmine De Luca, quale aspirante maestro di festa ed al tempo stesso firmatario (nato a Maddaloni il 21.3.79)

Ed infine l’istanza di Paolino Cutolo, quale aspirante maestro di festa, e Francesca Avanzo quale rappresentante di categoria (04.05.1919)

Per il Giglio del Fabbro invece abbiamo l’istanza di Raffaele Napolitano, quale aspirante maestro di festa, e Giulio Falcetta quale firmatario (04.02.1954)

La seconda istanza è quella che vede Gennaro Napolitano, quale aspirante maestro di festa, e Raffaele Nappi quale firmatario. (26.3.41)

A chiudere la terza istanza è stata presentata da Carmelina Pizzella quale aspirante maestro di festa, e Tommaso Marotta quale rappresentante di categoria ( 06.01.1940)

Per il Sarto quattro sono state le richieste; la prima è quella a firma di Antonio Minieri, quale aspirante maestro di festa, e Isidoro Tardivo (06.02.61), quale rappresentante di categoria.

La seconda, è quella di Felice Mercogliano in doppia veste sia di aspirante maestro di festa che rappresentante di categoria (23.04.1940).

La terza è quella a firma di Antonio Catenacci, quale aspirante maestro di festa, e Antonio De Martino quale rappresentante di categoria (05.05.1940).

La quarta istanza è quella presentata da Michelina Onofrietti (16.06.1949) in qualità di aspirante maestro di festa e rappresentante di categoria.

Nei prossimi giorni la Fondazione Festa dei Gigli procederà all’istruttoria delle istanze prima dell’assegnazione prevista come da tradizione per la mezzanotte del prossimo 28.giugno.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.